18 Wagashi - Dolci giapponesi

Condividi e Vinci un Regalo Segreto!

Grazie per aver condiviso! Il tuo Regalo si trova alla Fine della Pagina! Buona Lettura!


Wagashi è un tipo di pasticceria tradizionale giapponese che viene spesso servita con il tè. I wagashi sono fatti con una varietà di ingredienti come farina di riso, pasta di fagioli e zucchero.

Le forme e i disegni di wagashi sono spesso basati sulla natura, come fiori, uccelli e animali. In questo articolo esamineremo 18 di questi dessert.

La storia di Wagashi

Wagashi ha una lunga storia in Giappone, con la prima menzione registrata di wagashi che risale al periodo Heian (794-1185). Durante il periodo Edo (1603-1868), la produzione di wagashi divenne più diffusa, con varie regioni del Giappone che svilupparono i propri stili unici di wagashi.

Oggi, il wagashi è apprezzato da persone di tutte le età ed è spesso considerato un dono. Esistono molti tipi di wagashi, dalle forme semplici ai disegni più elaborati.

Se sei interessato a provare wagashi, ci sono molti ottimi negozi e caffè che vendono wagashi a Tokyo come Kagetsu Arashi, Ichigo Ichie e Kaiyodo.

YouTube video

Namagashi (doce japonês tradicional feito de açúcar, feijão, gelatina e farinha de arroz)

Namagashi è il termine generale per i dolci usati nella cerimonia del tè. Devono essere esteticamente gradevoli. Molti di loro sono pieni di pasta di fagioli azuki.

Namagashi può contenere gelatine e altri, sono fatti con ingredienti naturali e spesso hanno un aspetto naturale come fiori e piante.

Namagashi. Jpg

L'articolo è ancora a metà, ma raccomandiamo anche di leggere:

Sakuramochi (bolinho de sakura)

I sakura mochi sono gnocchi di riso ripieni di pasta di fagioli e ricoperti da una foglia di sakura. I Mochi Sakura vengono mangiati per celebrare il giorno della ragazza (Hinamatsuri) in Giappone il 3 marzo.

Sakuramochi

Amanatto (甘納豆) - amanatto

Gli amanatto sono spesso fagioli azuki ricoperti di zucchero. Fondamentalmente una giuggiola a base di fagioli e altri fagioli. I fagioli vengono lessati in acqua con zucchero, e dopo essere stati asciugati ricoperti con altro zucchero.

Non solo Azuki, ma anche semi di soia e altri fagioli possono essere usati per fare un Amanatto, creando così il proprio sapore. L'amanatto è più popolare tra gli anziani sopra i 60 anni e viene spesso servito con il tè nelle case di cura giapponesi.

Consigliamo di leggere: Amanatto - La giuggiola di fagioli

Amanatto

4. Komuto (甘納豆)

Le caramelle Kompêto sono dei piccoli dolcetti colorati a base di puro zucchero. Sono rotondi e hanno piccole protuberanze che si verificano naturalmente durante il processo di cottura che sembrano una stella o un asteroide.

Kompeito fu introdotto per la prima volta in Giappone dai commercianti portoghesi nel XVI secolo. I Kompeito sono doni di ringraziamento ai visitatori della Casa Imperiale del Giappone.

Consigliamo di leggere: Elenco di 100 dolci giapponesi

competo

Hanabiramochi (葩餅) - Hanabiramochi

Hanabiramochi significa "mochi petalo di fiore". Viene tradizionalmente servito alla prima cerimonia del tè del nuovo anno. Questa tradizione è iniziata con la famiglia imperiale. Hanabiramochi ha una forma e un colore diversi.

È farcito con pasta di fagioli mung. La forma ei colori degli hanabiramochi hanno un significato simbolico (legato al nuovo anno).

Hanabiramochi del deserto giapponese

6.Suama (寿甘)

La suama è un dolce a base di farina di riso e zucchero. Usa colorante rosso all'esterno e rimane bianco all'interno.

Suama

Wasanbon

I wasanbon sono caramelle di zucchero colorate. Lo zucchero è prodotto dalla canna pregiata coltivata localmente a Shikoku, chiamata taketo (竹糖) o chikusha (竹蔗).

Wasanbon

Botamochi (ぼたもち) - Botamochi

Una delizia di stagione a base di budino di riso e pasta di fagioli rossi.

Botamochi

9. Karukan (a type of wagashi from Okinawa, Japan)

Un dolce Kyushu a base di farina di riso, zucchero e igname giapponese.

deserto giapponese karukan

Uiro (外郎) - Uiro

Sono torte gommose e leggermente dolci. Sono disponibili in molti gusti come tè verde, sakura, fragola e castagna.

Uiro

Dango

I dango sono gnocchi giapponesi simili ai mochi. Si servono su spiedini con tre o quattro. I gusti variano a seconda del periodo dell'anno. Il suo nome significa letteralmente gruppo di bambini.

I giapponesi mangiano dango sin dal periodo Jomon, molti preparati con noci di bosco, che schiacciavano per far fiorire e mescolavano con il porridge per sopravvivere all'inverno.

Generalmente Dango può riferirsi praticamente a qualsiasi cosa rotonda su uno spiedo, oggetto a forma di palla; qualcosa di rotondo o grumi raggruppati insieme formando una famiglia.

Consigliamo inoltre di leggere: Dango – Curiosità e Ricetta Dolce Giapponese

Dango del deserto tradizionale giapponese

Monaka

Caramella di pasta di fagioli rossi all'interno di un mochi di wafer croccante.

Monaka

Yokan

Yokan è un dessert di gelatina a base di pasta di fagioli rossi, agar e zucchero. Di solito hanno polvere di tè verde, noci tritate, fagioli interi zuccherati o altri ingredienti sospesi nella marmellata.

Consigliamo inoltre di leggere: Yokan – Ricetta di gelatina di alghe giapponesi

deserto yokan giapponese

14. Pãozinho (饅頭)

Il manju è un dolce tradizionale giapponese a base di farina di riso glutinoso e solitamente farcito con anko (pasta di fagioli rossi). Si dice che abbia la sua origine nella città di Kyoto durante il periodo Heian (794-1185). Il manju può essere cotto al forno o al vapore e l'impasto è spesso modellato a mano in varie forme, tra cui palline, piramidi e lune crescenti.

Manju può essere trovato nella maggior parte delle panetterie giapponesi ed è spesso regalato in occasioni speciali come matrimoni e nascite.

Consigliamo di leggere: Yaki Manju – Scopri il dolce ripieno di fagioli e la sua ricetta

manju alla fragola

Kuzumochi

Kuzumochi è un tipo di mochi (torta di riso) a base di amido di kuzu. È tradizionalmente prodotto in Giappone durante i mesi estivi. La caramella è di colore bianco con una consistenza morbida e gommosa. Viene spesso servito con uno sciroppo dolce o kinako (polvere di semi di soia).

Il kuzumochi si ottiene mescolando l'amido di radice di kuzu con acqua e poi facendolo bollire. Il composto viene quindi raffreddato e formato in piccole palline. Le palline vengono quindi arrotolate in una polvere a base di semi di soia tostati.

Kuzumochi

16. Kusa Mochi (Bolo de grama)

Kusa Mochi significa "erba mochi". È un mochi fatto con la polvere delle foglie della pianta dell'artemisia giapponese. Si consuma tradizionalmente in primavera. Kusa Mochi viene solitamente servito con farina di soia dolce come condimento.

deserto giapponese kusa mochi

17. Taiyaki (たい焼き)

Taiyaki è una torta giapponese a forma di pesce. È comunemente farcito con pasta di fagioli rossi, formaggio o panna. Il suo nome significa letteralmente pesce alla griglia. Si può trovare sia in versione dolce che salata.

Il taiyaki è fondamentalmente un normale pancake o waffle a forma di pesce. Viene posizionato su una griglia con uno stampo su entrambi i lati. È abbastanza simile a quelle crepes svizzere. E di solito è grigliato fino a doratura.

Il Taiyaki più comune è farcito con fagioli dolci, ma puoi trovarli con cioccolato, panna, formaggio, tè verde o ripieni di carne e pollo. È una ricetta dalle infinite possibilità, basta avere la forma a forma di pesce.

Consigliamo inoltre di leggere: Taiyaki – Il famoso gnocco a forma di pesce

Taiyaki

18. Yatsuhashi (八橋)

La specialità di Kyoto, dalla consistenza del mochi e contenente cannella. A volte sono troppo cotti e croccanti. Altre volte vengono servite con un ripieno di fagioli.

Yatsuhashi

Leggi altri articoli dal nostro sito web

Grazie per aver letto! Ma saremmo felici se dai un'occhiata agli altri articoli qui sotto:

Legga i nostri articoli più popolari:

Conosci questo Anime?

Grazie per aver letto e condiviso! Prendi il tuo regalo: