Il regno di Wa e l'antico Giappone

Lo sapevi che in passato, quando il Giappone era un territorio scarsamente abitato e la maggior parte del mondo non ne era ancora a conoscenza, il paese fu coniato come il "Regno di Wa" dal Cinese? Sai come funzionava la vita nel giappone antico? E qual è il significato del termine “Wa” in questo contesto? Com'era visto il paese dai cinesi in quel momento? Imparerai tutto questo e altro in questo articolo sulla storia del Giappone nell'antichità e sul significato dell'espressione "Regno di Wa".

Per saperne di più sulla storia del Giappone, ti consigliamo di leggere il nostro articolo intitolato “Riassunto della storia del Giappone raccontata nei secoli”.

Perché il Giappone usa una mano inglese? Guida a sinistra?

Introduzione – Antico Giappone

mappa rossa del giappone

Nell'antichità, l'isola che oggi conosciamo come "Giappone" (Nihon o Nippon) è già stato conosciuto da altre nomenclature. Tra i numerosi sinonimi di “Giappone”, come “Regno di Yamato”, "Terra del Sol Levante", “Terra dei Fiori di Ciliegio”, “Paese dei Samurai”, uno di loro è meno noto al pubblico, soprattutto perché utilizzato in modo scherzoso dai cinesi per identificare l'isola ad est, di cui erano vicinissimi. “Regno di Wa”, quindi, era la nomenclatura usata dagli scrittori cinesi quando si riferiva alle isole giapponesi, in particolare alle isola di Kyushu, situata a sud.

IL società cinese fin dall'antichità, iniziò a coltivare un profondo interesse per le terre giapponesi che lo aspettavano. Il territorio cinese, essendo più vasto rispetto all'allora “Regno di Wa”, era considerato superiore dagli scribi cinesi (e coreani), tanto da coniarlo con il termine Wa –倭 (わ), con questo kanji – che, in girare, significa "nano" o "inferiore". Fino alla metà dell'VIII secolo il kanji 倭 era il più presente nelle scritture asiatiche, quando fu poi sostituito dall'ideogramma 和 (わ) con lo stesso suono, ma con un significato completamente diverso, che può essere tradotto come "pace". e “armonia”.”.

Nei tempi antichi, il Giappone è stato anche conosciuto per diversi anni come il "Regno di Yamato". Questa, a sua volta, è una denominazione più comune e nota rispetto a "Regno di Wa". Nel libro “Storia concisa del Giappone”, di Brett L. Walker, viene spiegata brevemente questa forma di trattamento di cinesi e coreani nei confronti degli antichi giapponesi, più precisamente rispetto alle dimensioni del territorio.

La mappa del Giappone e delle sue 8 regioni

Significato del termine “Wa” e contesto storico

non mi piace il Particella WA o i kanji dello stesso suono輪 (ruota, cerchio) e 和 (pace, armonia), il “wa” a cui ci riferiamo in questo articolo è scritto così: 倭. Questo simbolo porta con sé un'idea obsoleta di inferiorità. Come tutti sappiamo, le relazioni diplomatiche tra Giappone e Cina sono sempre state piuttosto irregolari, dato il carattere nazionalista che ciascuna delle nazioni ha sempre coltivato, puntando quasi sempre ai propri interessi, bisogni e obiettivi all'interno del continente asiatico. Si ritiene che la scelta della parola "wa" per designare la piccola isola dell'Asia orientale di quel tempo fosse esclusiva dei testi cinesi classici in cui non solo il Giappone, ma anche altre nazioni erano indicate in modo peggiorativo, spesso come "barbari" o cose come. Nel caso specifico del Giappone, sono stati descritti come “nani” (kanji che significa).

Secondo lo storico Emiliano Unzer Macedo, nel suo libro "Storia del Giappone, un'introduzione", si ritiene che tale riferimento abbia avuto origine nell'anno 82 d.C., più precisamente nell'opera Han Shu (che significa "Storia di Han", in giapponese ). Sempre secondo Unzer, gli storici cinesi hanno descritto il "Regno di Wa" come una comunità dispersa e decentralizzata (o disunificata).

Il regno di wa e l'antico Giappone - 1280px wa kanji. svg

Analizzando in dettaglio i radicali dei kanji sopra, possiamo vedere che abbiamo tre radicali molto controversi: il radicale persona (a sinistra), quello del grano (al centro e in alto) e, infine, la donna radicale (sotto). . Per ragioni culturali nell'antichità orientale, questi tre radicali insieme diedero origine all'ideogramma 倭, che oggigiorno è estremamente raro ad apparire, soprattutto nei testi moderni.

Al jisho.org, il famoso dizionario online di lingua giapponese, si dice che questo kanji, di volta in volta, sostituisca il kanji和, portando spesso il significato originale di “Giappone”. Tuttavia, ai fini della comprensione storica, il significato più comune nei testi antichi è quello di “nano” e “minore”.

Nota: se vuoi saperne di più su come cercare i kanji nel dizionario, leggi il nostro articolo su Jisho cliccando qui!

Conclusione

Riassunto della storia del Giappone raccontata nei secoli

Infine, va notato che “Regno di Wa” è già un termine datato, presente prevalentemente nei libri di storia e nelle antiche cronache cinesi, e non è consigliabile utilizzare questa terminologia al giorno d'oggi.

Lo scopo di questo articolo non è quello di approfondire l'intera storia dell'antico Giappone, ma di evidenziare una curiosità sconosciuta sulla nomenclatura "Wa".

Se sei interessato ad approfondire altri temi storici, ti consigliamo di leggere i libri sopra citati e il libro “Os Japoneses” di Célia Sakurai, che offre una panoramica ampia e sintetica degli eventi storici più importanti del Paese nel corso dei millenni .

E lì? Ti è piaciuto l'articolo? Quindi commenta, metti mi piace e condividi sui social! Lascia suggerimenti di articoli nei commenti! Al prossimo!

Condividi questo articolo: