10 curiosità sui samurai che non sapevi

[ADS] Pubblicità

Samurai erano clan giapponesi conosciuti in tutto il mondo. Erano persone onorevoli, disciplinate e coraggiose che hanno ispirato molti film. Tuttavia, quello che mostrano le super produzioni non è molto coerente con la realtà.

Sebbene i samurai siano ricordati come guerrieri, il termine che li nomina si riferisce non solo al loro lavoro, ma anche alla loro classe.

Alcuni credono che i samurai fossero rari guerrieri, ma nel loro periodo circa 10% della popolazione giapponese era formato da loro.

Anche così, stiamo parlando delle icone storiche del Giappone che hanno segnato il periodo del sol levante. Erano guerrieri che brandivano le loro spade, combattendo per fortune e territori per i loro signori.

Analizzando queste brevi caratteristiche, possiamo dire che i samurai non erano molto diversi dai guerrieri medievali d'Europa. Ma nonostante la somiglianza, molto li differenzia dagli europei.

E se anche tu sei interessato alla storia dei samurai e vuoi saperne di più su di loro, segui questo articolo fino alla fine.

Qui parleremo di come sono nati, della loro funzione e importanza per la cultura giapponese, oltre a mostrare 10 curiosità su questo popolo che ancora oggi ispirano molte storie. Avanti!

bushido - 武士道 - la via dei samurai

Chi erano i samurai?

I Samurai erano i guerrieri giapponesi più famosi al mondo. Sono emersi durante il periodo feudale giapponese a causa delle circostanze storiche del paese in quel momento.

Il Giappone ha sofferto di continue battaglie interne a causa della sua limitazione territoriale e della sua divisione in feudi. Con ciò, nacque la necessità per l'impero e i feudatari di proteggere i loro territori.

Venivano prima del periodo delle carrozze che utilizzavano il quinta ruota, ampiamente utilizzato fino ad oggi nelle auto moderne. E quando sono emersi, sono venuti dalla necessità di proteggere i territori contro i signori esterni.

Pertanto, anche se sono conosciuti come guerrieri onorevoli, il lavoro si limitava a difendere gli interessi del signori feudali e l'aristocrazia. Un'altra funzione di queste persone era quella di riscuotere le tasse pagate all'impero giapponese.

Sono, fino ad oggi, molto importanti per la cultura giapponese, perché portavano i segni di un periodo molto importante per il Giappone.Cominciarono ad apparire nel VII secolo e in seguito divennero la classe militare al potere della più alta classe sociale, nel periodo Edo, dal 1603 al 1867.

Hanno usato diversi tipi di armi, come arco e frecce, lance e, naturalmente, la spada, che tra l'altro è un simbolo della loro esistenza.

Hanno condotto la loro vita secondo il codice di bushido, che tradotto significa “via del guerriero”. Questo enfatizzava ideali come:

  • Lealtà;
  • Autodisciplina;
  • comportamento rispettoso;
  • Etica.

Pertanto, molti samurai aderirono agli insegnamenti del Buddismo Zen. E ora che sapete chi erano, nel prossimo argomento vi mostreremo le loro principali curiosità. Segui la lettura.

Yasuke - la storia del samurai nero in giappone

10 curiosità sui samurai

Tutto ciò che esiste nel mondo, come una macchina pesatrice, ha la sua storia, ma alcuni personaggi hanno segnato i tempi, come nel caso dei samurai.

Sebbene molti film ritraggano questi guerrieri, molti fatti non vengono raccontati. Quindi, tra quelli che più destano curiosità, abbiamo:

1. I samurai non erano solo l'élite

Molte persone credono che i samurai fossero una forza combattente formata dall'élite giapponese, ma la verità è che la maggior parte dell'esercito era formata da soldati di fanteria, noti come ashigaru.

Sono individui che sono partiti dal basso, uscendo dai campi di lavoro nelle piantagioni di riso. Tuttavia, i signori della terra, noti come daimyo, ha notato le loro abilità e li ha addestrati per la lotta.

Il Giappone aveva tre tipi di guerrieri, i samurai, ashigaru e il ji-samurai. Questi erano individui che lavoravano nei campi per la maggior parte del tempo, servendo a volte come samurai.

È come se fossero riservisti dell'esercito che lavorano al progetto antincendio, come accade oggigiorno. Tuttavia, venivano chiamati molto più spesso degli uomini di oggi.

C'era una gerarchia tra loro, quindi i guerrieri potevano essere promossi, cioè un ji-samurai assumeva la carica di samurai a tempo pieno e si univa al ashigaru, non essendo rispettato come il vero samurai.

In alcune parti del Giappone, le due classi di guerrieri potevano a malapena essere distinte poiché assumevano responsabilità e doveri simili.

Tomoe gozen - la storia del guerriero samurai

2. Samurai cristiani

Quando i gesuiti arrivarono nel sud del Giappone, alcuni signori daimyo convertito al cristianesimo. Ma la maggior parte lo fece per interesse, poiché una volta convertiti, avevano accesso alla tecnologia militare europea.

Arima Harunobu, a daimyo Christian, ad esempio, ha usato pistole europee nella sua battaglia a Okita-Nawate.

Diventando un cristiano, un altro daimyo, noto come Dom Justo Takayama, non poté agire come qualsiasi altro guerriero samurai al tempo del suo regno.

E quando il Giappone espulse i missionari, costrinse i cristiani giapponesi a rinunciare al cristianesimo. Takayama, poi, ha preferito fuggire con 300 fedeli, piuttosto che rinunciare alla fede.

3. Ritirarsi in battaglia

Samurai ha combattuto fino alla morte per non affrontare il disonore. in ogni caso, il daimyos considerato di portare l'esercito fuori dalla battaglia in alcune situazioni. Questo era molto comune in Giappone così come in molti altri posti.

Il clan Shimazu, dal sud del Giappone, era noto per essere stato il primo ad usare armi da fuoco e per il suo uso delle forze nel compiere una falsa ritirata, attirando i nemici in un'imboscata.

4. Chiamate le spade

Alcuni oggetti di uso quotidiano, come valvole di sicurezza, hanno nomi, secondo il loro tipo. Ma nel caso dei samurai, credevano che le spade incarnassero gli spiriti guerrieri e li chiamassero.

Uno dei più usati era conosciuto come “chokuto”, più sottile dei modelli usati dagli europei. Più tardi arrivò la katana, che divenne la spada da samurai più famosa.

Le donne guerriere usavano la naginata, una spada a lama ricurva, tuttavia, questa non era l'unica arma usata dai samurai. Anche il tiro con l'arco ne faceva parte, e in seguito arrivarono le armi da fuoco.

5. Samurai pirata

La vita civilizzata ci ha portato molte strutture, come il pigmento in polvere, ma verso il XIII secolo un'invasione mongola allontanò l'esercito coreano dalla costa.

Il Giappone ha avuto un raccolto scarso, poco cibo e scarso capitale, il che ha portato a una debole supervisione, che ha lasciato spazio all'illegalità.

Voi ronin erano soldati che seguivano il daimyo, e a causa degli eventi di quel secolo, iniziò una pirateria asiatica con i leader dei samurai.

6. Donne Samurai

Samurai si riferisce anche a una classe, quindi le ragazze nate da loro erano considerate samurai. Sono stati addestrati e hanno seguito il codice, e alcuni hanno optato per la guerra.

Divennero conosciuti come onna-bugeisha e, nonostante fossero raramente ritratti nei libri di storia, giocarono un ruolo molto attivo nelle battaglie.

10 curiosità sui samurai che non sapevi

7. Hanno mostrato teste mozzate

In un mondo civile che ha risorse come calibrazione dello strumento, non immaginiamo che al tempo dei samurai, la testa di un nemico si dimostrasse un dovere adempiuto.

Le teste dei nemici morti furono mostrate ai signori daimyo, e poi esposti su bancarelle di legno, con il nome della vittima e dell'assassino.

8. Sono andati oltre la lotta

Oltre a imparare a combattere, i samurai erano ben istruiti e alfabetizzati, superando persino gli europei.

Questo perché il bushido richiedeva ai samurai di lottare per il miglioramento sotto molti aspetti, imparando la matematica, la calligrafia, la pittura e la poesia.

9. Armatura funzionale

A differenza delle armature europee, quelle dei samurai erano progettate per dare più mobilità, ma erano estremamente resistenti.

Il Giappone si è sempre distinto quando si tratta di tecnologia, sia nell'armatura dei samurai che, al giorno d'oggi, con stuoie curve.

Scopri il museo dei samurai a tokyo

10. Maschere protettive

I volti dei samurai erano protetti da un pezzo di armatura che si chiudeva dietro le loro teste. Era un modo per proteggere i guerrieri dagli attacchi da tutte le parti e finì per ispirare la maschera di uno dei personaggi più conosciuti al mondo, Darth Vader.

Inoltre, le maschere erano anche un modo per spaventare i nemici.

bushido - 武士道 - la via dei samurai

pratiche d'onore

Alcune pratiche onorevoli facevano parte della cultura dei samurai, come il percorso della spada, che avveniva attraverso la fucina sacra dell'arma principale di questi guerrieri.

Anche loro erano sempre alla ricerca di una morte onorevole, poiché erano addestrati a sconfiggere il nemico. Quando vengono colpiti, dovrebbero cadere di fronte al nemico, come se lo affrontassero a morte.

Conclusione

Il Giappone è un paese con tecnologia avanzata e tutto ciò che fanno, come disco di alluminio, comporta molta prontezza e dedizione.

E questo è sempre successo, come abbiamo visto in questo articolo sui samurai. Hanno segnato un periodo importante per il paese e sono ancora oggi raffigurati. Quindi, in questo articolo, potresti dare un'occhiata un po' di più su di loro.

 

Condividi questo articolo: