Riassunto della storia del Giappone raccontata in Eras

[ADS] Pubblicità

La storia del Giappone (日本の歴史 nihon no rekishio o nihonshi) è segnato da importanti eventi politici, sociali e culturali. Quando pensi al Giappone, qual è la prima cosa che ti viene in mente? Automaticamente, è normale pensare al loro grande progresso tecnologico o ai samurai, agli anime o persino allo shushi. Ma quali eventi hanno portato al Giappone che conosciamo oggi? Per gli amanti di questo paese, e della sua storia, devo dire che sono nel posto giusto.

Raccontiamo la storia del Giappone in Ere o Periodi che è la cosa più comune da fare. È impossibile coprire tutti i periodi in dettaglio, e non menzioneremo nemmeno il Paleolitico e alcuni altri periodi di breve durata. Il nostro obiettivo è raccontare la storia del Giappone in modo breve e veloce. Quindi iniziamo con questo riassunto rapido e diretto della storia del Giappone.

Riassunto della storia del Giappone raccontata nei secoli

L'inizio della storia del Giappone

Gli eventi principali iniziano alle Periodo Jomon (8.000 a.C.), favorendo il fatto che ai giapponesi piace raccontare la loro storia partendo quasi sempre da questo periodo. Vivendo ancora di caccia e pesca, svilupparono strumenti di pietra che facilitarono questa pratica, come la pietra levigata. Svilupparono anche l'arco, la freccia e la lancia. Vivevano in case con rami di alberi e coperte di paglia che giacevano in buche scavate nella terra. Sempre nel periodo jomon iniziò ad utilizzare la ceramica.

Nel periodo noto come Yayoi (300 - 500 aC) inizia l'uso dei metalli insieme alla pietra levigata e agli attrezzi agricoli. Ma con l'arrivo degli immigrati iniziò poi la coltivazione del riso, che causò profondi cambiamenti nella vita sociale, politica ed economica dei paesani, poiché, per questo servizio, era necessario il lavoro collettivo. Di conseguenza, c'erano divisioni di classi sociali.

Riassunto della storia del Giappone raccontata nei secoli

Curiosità: Nell'antico Giappone, il loro territorio era diviso in clan. In documenti storici, come il documento cinese della dinastia Han, il Giappone è indicato come "il paese dei cento regni".

Periodo Kofun (250 d.C.)

È da qui che iniziano a definirsi le religioni ei regimi politici da adottare in Giappone.Nel IV secolo si ebbe il consolidamento di Yamato. Yamato iniziò ad esercitare il dominio su diverse nazioni come il nord di Kyushu, la valle di Yamato e anche Izumo. È possibile affermare, a causa di prove, che l'origine degli imperatori iniziò lì, a Yamato.

In questo periodo cominciarono ad apparire immigrati dalla Cina e dalla Corea, per insegnare ai giapponesi l'arte dell'artigianato. Da lì, questi immigrati portano non solo la loro arte, ma anche la religione buddista. Fu durante la dinastia Yamato che avvenne l'unificazione politica del Giappone.

Curiosità: Oggi sono ancora conservate le tombe dove furono sepolti gli imperatori. Uno dei più popolari è dell'imperatore Nintoku, situato a Sakai, Osaka.

Periodo Asuka (500 d.C.)

Durante questo periodo, il buddismo fu introdotto insieme a una serie di conflitti in tutto il paese. Il principe Shotoku costruisce un tempio buddista a Horyuji, rappresentando così l'inizio della presenza buddista nel Paese. Questo tempio si trova nella città di Nara.

storia del giappone

Nel 656, l'imperatore Kotoku inizia a riformare Taika. In questi eventi, gli storici usano per delimitare la fine del periodo Asuka. La riforma di Taika ha introdotto il regime di Ritsuryô. Durante questo periodo, c'è anche l'invio di giapponesi in Cina e l'istituzione della figura divina dell'Imperatore. Nel VI secolo, il Giappone invase la Corea, che era sotto una forte influenza cinese, e si assimilò molto alla sua cultura coreana. Prima di L'andamento del tempo Nara, Ha luogo il periodo Hakuhō (673 d.C.).

Periodo Nara (710 d.C.)

Nell'anno 710 dC la città di Nara diventa poi la capitale del Giappone Kyoto si sviluppò e divenne il principale centro politico e culturale.
Ci sono stati piccoli eventi dopo questo periodo che sono stati molto importanti nella storia del Giappone:

  • L'inizio del periodo Heian (784 dC);
  • Il consolidamento dell'aristocrazia (800 dC);
  • Ascesa della classe dei samurai;
  • periodo Kamakura (1185);
  • Guerre Genpei;
  • invasioni mongole del Giappone;

Riassunto della storia del Giappone raccontata nei secoli

L'emergere di Samurai

Nel X secolo, i Samurai emersero come classe sociale (bushi). Si insediarono al governo dal clan Taira (1167). Il samurai ha seguito a codice d'onore chiamato bushido. In quel codice era meglio morire con onore che vivere senza. I Samurai smisero di essere una classe sociale dall'anno 1878, a causa di Restauro Meiji.

I Samurai hanno davvero molta storia di cui parlare, ma dobbiamo continuare con la vasta storia giapponese. La lealtà dei samurai al loro codice d'onore e la loro abilità con il katana. Diverse guerre ed eventi importanti nella storia del Giappone hanno avuto luogo nei periodi successivi, di seguito elencherò alcuni punti importanti:

  • Restauro di Kemmu;
  • periodo Muromachi;
  • periodo Sengoku;
  • Oda Nobunaga;
  • Battaglia di Sekigahara;
  • periodo Edo;
  • 1603: Tokyo diventa la capitale;
  • 1871: abolizione del feudalesimo;

storia del giappone

Periodo moderno (1868 – 1926)

Nel 1854 il Giappone firma il Trattato di Kanagawa, con gli Stati Uniti che cercano di modernizzare l'industria giapponese. Questo fatto fa aprire i porti giapponesi, precedentemente chiusi e il Giappone isolato. Tempo in cui, con l'avanzare del capitalismo, erano necessarie nuove industrie.

Nel 1890, il Giappone ha un governo costituzionale, basato sulla costituzione tedesca. Dal 1900 in poi, il Giappone iniziò ad affrontare problemi legati alla concentrazione urbana, avendo come soluzione l'emigrazione dei giapponesi in altri paesi (1909). Nel 1912, l'imperatore Meiji muore, dopo aver governato il Giappone per 45 anni, che ha rafforzato il Giappone internamente e in breve tempo ha modernizzato i settori industriale, sociale e politico durante il suo governo.

Con la morte dell'imperatore Meiji, al suo posto, il Giappone ha preso il suo paese dall'imperatore thailandesi. Fu durante il suo governo che il Giappone partecipò alla prima guerra mondiale insieme agli alleati.
Nel suo governo, Taisho è riuscito a monopolizzare il mercato asiatico. Il suo governo è segnato da alti e bassi, come la democrazia; crescita economica e l'ascesa degli ideali nazionalisti.

storia del giappone

Dal 1921 ai giorni nostri

Nel 1921, l'imperatore Taishō cedette il potere a suo figlio Michinomiya Hirohito, a causa di problemi di salute, con l'ascesa di Hirohito come imperatore. Il Giappone partecipa alla seconda guerra mondiale, ma il suo ingresso in quella guerra era già destinato al fallimento. Nel 1941, le forze aeree giapponesi attaccano la base americana di Pearl Harbor dichiarando guerra agli Stati Uniti e all'Inghilterra. Nel 1942, il Giappone stava mostrando segni di indebolimento a causa delle devastazioni della guerra.

Il Giappone si riprese rapidamente dalla guerra e divenne una delle più grandi potenze economiche del mondo. Siamo poi arrivati nel Giappone che conosciamo oggi, con limitate risorse territoriali e naturali, ma con un'economia e un'industria forti e stabili. Era impossibile citare la maggior parte degli avvenimenti importanti in Giappone in questo articolo, forse alcuni articoli isolati dal sito possono aiutarti a saperne di più sulla storia del Giappone.

Condividi questo articolo:

5 commenti su “Resumo da história do Japão contada em Eras”