Omotenashi – Ospitalità ed educazione giapponese

[ADS] Pubblicità

Fin dalla tenera età i giapponesi si sforzano di avere l'istruzione e l'ospitalità come filosofia di vita, un'abitudine radicata nella cultura e nella società giapponese, e questa cultura è chiamata Omotenashi.

Nell'articolo di oggi parleremo di questa ospitalità giapponese che impressiona le persone di tutto il mondo. Esaminiamo e comprendiamo tutti i significati dietro la parola omotenashi.

Definizione di Omotenashi

Omotenashi è un'espressione molto popolare che in giapponese si traduce come ospitalità, ma i suoi significati e il suo concetto vanno ben oltre. Trasmette educazione, gentilezza, armonia e pace.

L'espressione Omotenashi è scritto “[お持て成し] o [御持て成し]” che può essere tradotto letteralmente come ospitalità, accoglienza, trattamento, servizio e intrattenimento. Oltre a questi significati, questa espressione indica “fare tutto il possibile”.

Esaminiamo il significato di ciascun ideogramma:

  • – Onoro educato, umile, onorevole;
  • 持て – Verbo che significa potere, sopportare, ricevere;
    • Ideogramma – Tenere, avere;
  • 成し – Verbo – eseguire, finire, adempiere, essere capace, costruire;
    • – Ideogramma – trasformare, crescere, diventare;
Omotenashi - Ospitalità ed educazione giapponese

L'origine di omotenashi

L'origine di questa espressione è abbastanza sconosciuta, alcuni sostengono che abbia avuto origine dall'espressione montenasu [持て成す] che usa gli stessi ideogrammi, ma che significa “divertire e accogliere”. Altri affermano che nashi [無し] suggerisce a Ospitalità senza Superficialità.

Secondo alcuni vecchi documenti, la frase mono wo motte nashitogeru [モノを持って成し遂げる] ha dato origine a omotenashi attualmente utilizzato. Questa frase tradotta significa "fare con una cosa", che non ha alcun senso in inglese.

Ma filosoficamente, significa che dobbiamo accogliere il visitatore o il cliente nel miglior modo possibile, senza secondi fini e con cuore puro.

La parola mono in giapponese significa cosa, ma in questa frase era scritto proprio in katakana per riferirsi non solo a cose letterali, ma a cose invisibili come i sentimenti.

Omotenashi - Ospitalità ed educazione giapponese

Ai giapponesi viene insegnato fin dall'infanzia a prendersi cura l'uno dell'altro e ad agire con etichetta, ospitalità e gentilezza. Gran parte dell'etichetta giapponese ha le sue origini nei rituali formali delle cerimonie del tè e delle arti marziali. 

La gentilezza e la compassione erano i valori fondamentali del bushido (Warrior's way), il codice etico dei samurai. Oggi, il concetto di omotenashi è prevalentemente adottato nelle gestioni commerciali.

In cosa consiste Omotenashi?

Omotenashi si tratta di trattare il tuo ospite, cliente o vicino nel miglior modo possibile. È come la regola d'oro che dice "Trattare gli altri come vorresti essere trattato“. E tutto questo senza pretendere nulla in cambio o con secondi fini.

Tutta questa ospitalità è fatta senza clamore e con molta discrezione, in modo silenzioso, delicato e sottile. È un sentimento che implica umiltà, onestà, amicizia e amore.

Sebbene il Giappone abbia problemi di classe sociale, in omotenashi non c'è distinzione tra host e guest, o server e customer, entrambi sono trattati alla pari, con rispetto reciproco.

Si tratta di aiutare con un sorriso, empatia e gentilezza con tutto il cuore. È grazie a questa gentilezza che il Giappone è rinomato come il paese più istruito al mondo. Anche se sembra impossibile per tutti praticare l'omotenashi, vale la pena ricordare che la gentilezza attrae la gentilezza! A volte anche la mafia pratica l'omotenashi.

Omotenashi implica anche il pensiero positivo, la persona non vede difetti o problemi negli altri, non cerca di intromettersi nella vita degli altri, non pensa a cose come la vendetta, né sta cercando di litigare e creare controversie.

Omotenashi - Ospitalità ed educazione giapponese

Una persona che vuole avere uno stile di vita umile, onesto e ospitale dovrebbe evitare di pensare e concentrarsi su cose negative, liberare la mente e vedere solo cose positive. Poiché è impossibile agire e trattare tutti i beni, sapendo che tutti hanno difetti, difetti e imperfezioni.

Sfortunatamente, alcuni seguono più l'omotenashi per la disciplina che per l'educazione. Alcune aziende e negozi hanno regole scritte precise che descrivono come l'host deve servire e comportarsi di fronte al cliente.

Il vero omotenashi consiste nel trattare bene le persone, senza bisogno di regole, ovviamente fondamentali per insegnare e radicare la gentilezza e l'ospitalità nelle persone, soprattutto i bambini.

Omotenashi - Ospitalità ed educazione giapponese

Esempi di Omotenashi

Di seguito vedremo alcuni aspetti del Giappone e della sua cultura che mostra gli Omotenashi:

  • Utilizzo mascherine chirurgiche per evitare di infettare gli altri;
  • Presentare ai vicini scatole di sapone prima di iniziare un progetto;
  • la pratica di inchinarsi e usa il keigo;
  • Chiedi scusa per qualsiasi cosa, anche se non è colpa tua;
  • I giapponesi non accettano mance. 
  • Pulire, non sporcare le strade;
  • Puntualità, compresi i trasporti pubblici;
  • Cercando di aiutare anche se non ne hai la capacità;
  • Trova un portafoglio e portalo alla polizia;
  • Porte dei taxi che si aprono da sole;
  • Il sedile del water si solleva da solo;
  • Segnali realizzati in modo carino e talvolta scusati;
  • I bambini puliscono le scuole;
  • Montare in mano la cenere della sigaretta e metterla in tasca;
  • Accessibilità per i disabili in Giappone;
  • L'arte e l'aspetto della cucina giapponese;

Certo, non tutto è meraviglioso, non tutte le persone sono uguali, il che significa che non tutti i giapponesi praticano questa filosofia e questo stile di vita.

Comprendi che tutto è relativo e che ci saranno sempre persone buone e cattive ovunque, pensaci prima di commentare sciocchezze. Ciò che conta è che ognuno faccia la sua parte e pratichi il omotenashi.

Spero che l'articolo ti sia piaciuto. Se ti è piaciuto, condividilo e lascia i tuoi commenti. Conoscere un altro punto che serve da esempio per mostrare la cultura di omotenashi?

Condividi questo articolo: