Cosa in giapponese - Significato di Koto e Mono

Se non lo sai già, in giapponese le parole もの (物) e こと(事) significano "Cosa" ma qual è la differenza tra i 2? Quando usare ciascuno di essi in una frase o in una frase?

Significato di Mono – [物]

oh mono è usato per riferirsi a una cosa fisica, concreta, tangibile, concreta, qualcosa che puoi toccare, toccare; qualcosa di sensibile e tangibile. Una cosa che si percepisce al tatto; corporeo, palpabile. Ad esempio: un portafoglio, un cavolo, una porta o una moneta.

Mono può dare l'idea di un oggetto, articolo, materiale, sostanza, possedimenti, proprietà, averi e quant'altro. Può anche essere usato per enfatizzare le emozioni, il giudizio e così via. E può essere usato per indicare un evento comune nel passato, una tendenza generale, o qualcosa che deve accadere. 

può anche essere contratto con もん nel discorso informale.

Esempi dall'uso di mono:

その黒いものは猫かなあ.
sono kuroi mono wa neko kanaa.
Mi chiedo se questa cosa nera sia un gatto?

おいしいものが食べたい.
oishii mono ga tabetai.
Voglio mangiare qualcosa di buono.

Significato di Koto – こと[事]

oh koto è una cosa concettuale, intangibile, cioè una cosa che non puoi toccare, toccare, prendere; qualcosa di intoccabile. O qualcosa di non percepibile al tatto; impalpabile e incorporeo. Esempi di cose inagibili: una vittoria, un'abitudine, un desiderio o un incidente. 

Koto può anche dare l'idea di interesse, incidente, fatto, motivo, caso, lavoro, affari, ecc.

Esempi di usare koto:

いい事はありません.
ii koto wa arimasen.
Non c'è niente di buono.

大事な事を教えます.
daiji na koto oshiemasu.
Ti dirò una cosa importante.

昨日の事はすみませんでした.
kinou no koto wa sumimasen deshita.
Mi dispiace per quello che è successo ieri. (cose di ieri)

どう ​​いうこと?
ti do koto?
Qual'è il significato di questo?

Confronto tra Mono e Koto

Facciamo un breve esempio di 2 frasi identiche più una ha koto e l'altra mono, e questo dà un'idea diversa alla frase.

食べる事
Taberu koto
l'atto di mangiare, cibo

食べる物
Taberu mono
Mangia qualcosa

È anche possibile trasformare un'idea astratta in concreta/tangibile, vedere l'esempio seguente:

  • どうして行かないの?Dōshite ikanai no?
  • いもの。Datte, isogashī mono. 

Una curiosità è che la differenza di tangibilità tra mono e koto ha una radice fonologica. Le consonanti nasali /m/ e /n/ sono associate alla soggettività, ma non /k/, che è una consonante velare (in questo caso, che denota l'oggettività). C'è anche il problema della voce. /m/ e /n/ sono suoni sonori, /k/ e /t/ sono consonanti sorde, il che contribuisce anche alla soggettività rispetto al simbolismo fonologico. obiettività

Crediti a: Makino & Tsutsui 2011: 50-58 e André Pinto – Kitsune lezioni di giapponese

Cosa significa il koto nella frase ti amo?

La parola koto [こと] può letteralmente significare cose in senso figurato. Ma il suo uso in frasi come Ti voglio bene [あなたのことが好きだ]. Quando si usa l'espressione koto in una frase come ti amo, cerchiamo di dire che ci piacciono tutte le cose di persona. Come questo?

In molti anime, drammi e nella vita reale, possiamo vedere persone che usano l'espressione Ti voglio bene Da questa parte:

  • anata no koto ga dai suki desu
  • あなたのことが大好きです

Se prendiamo il koto [こと] della frase continuerà a significare ti amo o mi piaci. Quindi qual è l'uso e il significato di koto in questa frase? Alcuni sostengono che koto [こと] aggiunge uno strato indiretto, quindi i giapponesi usano spesso koto in frasi come ti amo.

come la koto letteralmente significa cose figurative, possiamo dire che il koto [こと] nella frase racchiude di più l'oggetto (tu). Sarebbe come se dicessi che amo tutto di te, o tutto di te.

oh koto [こと] chiarisce che ami la persona in modo romantico, piuttosto che dire semplicemente che ti piace la persona come qualcuno. È abbastanza essenziale, specialmente quando usiamo l'espressione suki desu.

Se usiamo koto [こと] stiamo mostrando amore genuino, che si concentra sulla qualità e dentro la persona, sulle cose invisibili. Questa espressione trasmetteva la profondità del tuo amore per la persona.  

Dire ti amo senza il koto suona un po' superficiale, usando il koto stiamo dicendo che ci piace la presenza della persona, il suo fascino, le sue qualità, tutto. Aumenta il grado di suki (好き) che significa anche solo piacere.

Approfondire l'espressione koto

Possiamo illustrare il koto come segue:

Perché i giapponesi usano il koto nelle frasi come ti amo?

Immagina che il primo punto sei tu, immagina che il secondo punto sei tu con il koto (あなたのこと). Quando usiamo koto ci concentriamo sull'oggetto e sul verbo. Possiamo usare koto in frasi con più verbi anche se una traduzione letterale in portoghese non ha senso, come ad esempio:

  • voglio abbracciarti
  • あなたを抱きしめたい
  • Anata il dakishimetai

Possiamo passare a あなたのこと per mettere a fuoco e mettere a fuoco l'oggetto (tu). Anche se letteralmente significa che voglio abbracciare tutte le cose in te, la frase va bene. Il fatto che la frase abbia la parola あなたのこと non significa che stiamo letteralmente cercando di dire tutto su di te.

L'espressione こと può anche essere più specifica, piuttosto che coprire tutto. Non usiamo mai l'espressione tutto nelle frasi menzionate nell'articolo.

Le parole giapponesi sono spesso molto indirette e comprensive, il che rende difficile la comprensione anche tra i giapponesi. Ho letto un thread su stackexchange che parlava esattamente di questo, cosa mi ha fatto scrivere questo articolo. Lì mi sono reso conto che anche i giapponesi hanno difficoltà a capire il vero uso del koto.

Per quanto significhi cose, il tuo kanji può anche dare l'idea di qualcosa di importante, un fatto, una ragione e una possibilità. È davvero difficile capire il significato delle parole giapponesi senza sperimentarlo e usarlo quotidianamente. Qual è la tua opinione? Attendiamo con impazienza il tuo feedback per migliorare questa discussione sulla parola koto.

Usare Koto e Mono per imparare le parole

C'è un modo per raddoppiare il tuo apprendimento del giapponese usando le espressioni mono e koto. Possiamo vederlo nel video che lascerò sotto Yamada Tarou, o nella nostra guida Verbi o nomi? Trasforma i tuoi studi di giapponese.

In breve, possiamo capire che alcuni verbi diventano parole quando si usa koto e mono, prova a capirlo guardando un elenco di parole di seguito:

  • Taberu [食べる] – Mangia = tabemonio [食べ物] – Cibo;
  • Catharu [語る] – Conta; narrare = Monogatari [物語] – Storia;
  • Shi [し] – Verbo suru + koto [こと] - Cosa = Shigoto [仕事] – Lavoro;

Condividi questo articolo: