Kimodameshi – Guarda come si fa una prova di coraggio in Giappone

Sai cos'è il Kimodameshi (肝試し)? Kimo (肝) significa fegato e dameshi (試し) significa "prova". Tuttavia, è comunemente noto come "Test di coraggio". In Giappone, il fegato in questo caso può riferirsi alla frase "Kimo ga Suwaru", che sarebbe qualcosa come, mostra il tuo coraggio o mostrati coraggioso.

Kimodameshi può essere considerato un gioco da ragazzi, ma di fatto giocano anche gli adulti, e addirittura si spaventano perché i loro figli o i bambini a loro vicini, di solito si fa durante l'estate, alla festa dell'Obon ad agosto. La data può essere considerata speciale per la prova, in quanto si dice che durante la festa i morti o gli spiriti tornino in questo mondo per visitare i propri parenti e i propri cari.

È molto semplice giocare nel Kimodameshi. I partecipanti lanciano una sfida, di solito visitando siti abbandonati e si dice che abbiano apparizioni, fantasmi, tra gli altri eventi paranormali, e chi rimane più a lungo vince.

Di solito negli anime i personaggi giocano a kimodameshi per unire le coppie, cioè i personaggi vanno a due a due, per chissà nasce una storia d'amore.

Annuncio
Kimodameshi – guarda come si fa una prova di coraggio in giappone - kimodameshi prova di coraggio

Dove è apparso Kimodameshi?

Il kimodameshi, come quasi tutte le leggende e le pratiche giapponesi, non ha un'origine certa, ma sono due le storie che possono dare un'idea della sua provenienza.

La prima è che apparve alla fine del periodo Heian, durante il regno dell'imperatore Shirakawa (1073-1087) a causa di un libro intitolato "O-kagami" (大 鏡; "Grande specchio"), scritto da un autore sconosciuto.

Annuncio

Il libro racconta la storia dei tre figli di Fujiwara Kaneie. Nella storia, i 3 bambini si sfidano a vedere chi ha più coraggio di recarsi in una casa vicina, nota per essere l'abitazione di un Oni (demone). La storia riporta che le 3 del mattino sono l'ora per portali spirituali aprire e apparire vari demoni e fantasmi.

Non si sa se si tratti di una leggenda o di una storia vera, ma si dice che possa essere stato creato dai samurai per addestrare i propri figli alla paura. Voi Samurai del periodo Edo giocavano anche a raccontare vere storie dell'orrore, il gioco era conosciuto come "The 100 Ghost Stories" (百物語怪談会 - Hyaku monogatari kaidankai).

Kimodameshi - guarda come si fa una prova di coraggio in giappone - kimodameshi test
Annuncio

Come si gioca a Kimodameshi?

Non ci sono regole in Kimodameshi, ma ovviamente possono essere imposte prima di iniziare, il modo di giocare varia da regione a regione, ovviamente l'obiettivo sarà sempre quello di dare un bel spavento, il gioco può essere un trequartista, dove un un gruppo di amici si riunisce per sfidarsi o può essere un evento scolastico o familiare, con regole e molti partecipanti.

Di solito, il primo contatto che i giapponesi hanno con Kimodameshi è durante i campi o gli eventi scolastici. noi eventi scolastici, è normale che insegnanti e volontari si vestano con costumi di mostri, fantasmi e si nascondano in luoghi strategici, possono essere utilizzati anche oggetti, come teschi e simili.

Nell'originale, i bambini si riuniscono in luoghi come cimiteri, santuari, tunnel, case abbandonate e infestate, parchi o edifici, con la sfida svolta in coppia o individualmente. Vanno di notte nel luogo contrassegnato, in modo che tutti abbiano paura, il proprietario del gioco di solito lascia oggetti sparsi in questi luoghi e avrai l'obiettivo di raccogliere gli oggetti, come prova che hai superato il luogo.

Casa stregata giapponese

Kimodameshi è molto simile alle case stregate dei parchi di divertimento. Qualcosa di comune sia in Occidente che in Oriente, queste case presenti nei parchi sono anche luoghi di incontro di coppie e possibili scene romantiche.

Annuncio

In effetti, queste prove di coraggio possono essere sostenute in luoghi come case ed edifici abbandonati. Prima che questi eventi abbiano luogo, c'è sempre una storia spaventosa sul luogo.

Puoi essere arrestato se non giochi correttamente

Gli insegnanti e gli studenti responsabili dell'evento di solito fanno le cose correttamente. Ma se l'evento sta invadendo la terra di qualcun altro, questo può causare problemi alla giustizia.

Se ti perdi e invadi un'area riservata, non devi essere responsabile, ma se viene dato un avvertimento e non esci dal sito, potresti finire per essere multato fino a 100.000 yen o essere imprigionato per 3 anni.

Devi stare molto attento a non graffiare o dipingere le proprietà di altre persone, o giocare troppo e causare danni fisici agli altri. Il codice penale giapponese è piuttosto serio e non accetta barden come alcuni paesi.