Keimusho – Come sono le prigioni in Giappone? 1#

Le prigioni in Giappone si chiamano Keimusho [刑務所] e sorprendono con la loro competenza e le loro abitudini differenziate di trattamento dei detenuti e dell'amministrazione. In questo articolo, impareremo di più sugli arresti e su cosa succede quando vieni arrestato.

A differenza della nostra idea di prigione, il Giappone non soffre di carceri sovraffollate o mal tenute. In Giappone i prigionieri sono trattati allo stesso modo, ricevono la stessa quantità di cibo, indossano la stessa uniforme e si esibiscono lavoro manuale.

Fortunatamente, le carceri giapponesi non hanno quasi nessuna violenza tra i prigionieri; Nessun omicidio per vendetta e nessuno stupro. Le cose sono così tranquille che di solito c'è solo una guardia che si prende cura di 40 detenuti.

I detenuti sono classificati in base al sesso, alla nazionalità, al tipo di pena, alla durata della pena, alla criminalità e alla salute fisica e mentale. Il sistema penitenziario è suddiviso in case di orientamento per adulti, minori e donne (per la riabilitazione delle prostitute).

I prigionieri indossano uniformi e c'è un modo prescritto per camminare, parlare, mangiare, sedersi e dormire. Ha commesso un errore è punito! Il più comune è la perdita di privilegi come il tempo libero, l'accesso alla TV e la perdita dei lavori più ricercati.

Cosa succede all'essere arrestati in Giappone?

Prima di parlare di carceri, è bene capire cosa succede quando si viene arrestati. In Giappone, le persone imprigionate non hanno quasi nessun diritto. Una volta che qualcuno viene arrestato, è colpevole fino a prova contraria.

La maggior parte degli arrestati viene condannata, quindi la polizia non commette quasi mai errori nell'arrestare qualcuno. Se insisti di essere innocente, il trattamento sarà ancora più severo e verrà interpretato come rimorso. Se colpevole, è meglio confessare!

Il processo di indagine è duro, non riesci a dormire e mangerai solo riso freddo con uovo crudo. Un processo che può richiedere circa 12 ore di pressione psicologica per firmare una confessione.

Tutta la legislazione giapponese avvantaggia lo stato e non l'imputato. Una persona può essere detenuta per essere interrogata per 48 ore e può richiedere la carcerazione preventiva per 10 giorni. Una persona può essere imprigionata fino a 23 giorni senza essere accusata di alcun reato.

In alcuni casi l'ambasciata non sarà in grado di aiutarti, sarai trattato secondo le leggi del Giappone.Gli avvocati statali sono costosi, aggiungono spese aggiuntive e non fanno molto. Se condannato, puoi portare i libri nella tua lingua in prigione.

Keimusho - come sono le prigioni in Giappone? 1#

Sono stato arrestato in Giappone, ma sono innocente! Mi sono scheggiato?

Ho letto i commenti di persone che hanno letto un determinato articolo su Internet e hanno persino ricevuto 15 cose da sapere prima di partire per il Giappone. ed essere arrestato innocentemente, ma non è così. Comprendiamo alcuni fatti sull'arresto di innocenti in Giappone.

Innanzitutto, le persone devono smettere di credere a tutto ciò che leggono su Internet. Nonostante fossero fatti, molto di quell'articolo veniva scritto in modo generalizzato e spaventoso, per generare condivisioni.

In Giappone, la polizia e gli organi competenti indagano sulla vita del criminale o del sospettato prima di portarlo in prigione. Quindi l'individuo viene arrestato solo quando è stato colto, identificato nell'atto di commettere un reato o quando è certo che l'individuo ha commesso un reato...

Ci sono stati casi in cui le indagini hanno portato persone innocenti in prigione e i sospetti sono stati rilasciati solo dopo decenni. La polizia ha ritrattato le scuse sulla TV nazionale e in qualche modo ha risarcito il sospettato e la famiglia per il tempo di detenzione.

Questi casi sono rari, credo siano più rari di persone innocenti che vengono arrestate in Brasile, anche brasiliani con le loro leggi fragili che rilasciano i criminali. Credo che ci siano stati meno di 3 casi in cui innocenti sono stati condannati per lungo tempo.

Un autista di autobus è stato arrestato per un test del DNA prelevato alla giovane vittima. Dopo 30 anni è stato assolto, ricevendo un'indennità molto alta e la pensione, ha già comprato diverse case per i familiari e trascorre la pensione viaggiando per il paese.

Non c'è motivo di temere di essere arrestato in Giappone come turista, le leggi sono diverse per chi viaggia o ha un visto permanente. Anche se investirai accidentalmente qualcuno, non riceverai lo stesso trattamento criminale menzionato sopra.

Keimusho - come sono le prigioni in Giappone? 1#
Polizia contro una protesta!

Tipi di prigioni in Giappone

Esistono diversi tipi di arresti e detenzioni in Giappone, parliamo brevemente di ciascuno di essi:

kouchishou [拘置所]- È una struttura del Ministero della Giustizia, che ospita principalmente prigionieri non condannati (imputati criminali) e persone condannate a morte. Un carcere rigido, sposa uno rinchiuso nella sua cella da solo.

Shonen Keimusho [少年刑務所] – Accoglie persone che sono state soggette a sanzioni penali a seguito di azioni legali o simili, violando leggi e regolamenti. Nonostante siano adatte a giovani sotto i 20 anni, possono ospitare fino a 26 anni.

Joshi Keimusho [女子刑務所] – Sono come le prigioni per uomini, ma per donne. Non esiste un carcere minorile per le donne, sono aggregate in ali in un carcere femminile. La maggior parte dei prigionieri si sta riprendendo dalla prostituzione.

Keiji Shisetsu [刑事施設] – Si riferisce a una struttura che ospita persone condannate al carcere gratuito in Giappone, condannate a morte e sospetti e imputati detenuti. Secondo la vecchia legge penitenziaria, era chiamata prigione.

La legge ha già subito diverse modifiche al sistema carcerario. È importante chiarire che esistono diversi tipi di detenzione, condanna, riabilitazione e altri. Di seguito sono riportate alcune delle punizioni per i detenuti in Giappone:

Choueki [懲役] – Si tratta di una sanzione penale che consente una condanna gratuita, ma sotto servitù penale; prigione con duro lavoro, lavorando per pagare i loro crimini.

Kinko [禁錮] – Punizione a lungo termine che non impone obblighi di lavoro in un sistema legale che definisce categorie come obblighi di lavoro per condanne gratuite. Cioè, una prigione (nessun lavoro forzato); carcerazione e reclusione.

Kouryuu [拘留] – Sanzione penale di breve durata che non impone obblighi di lavoro nell'ordinamento giuridico che definisce esente da imposta la divisione del lavoro. Tradotto come custodia; detenzione e reclusione breve.

Keimusho - come sono le prigioni in Giappone? 1#
ex prigione in giappone

Come sono le prigioni in Giappone?

Le carceri o le prigioni in Giappone sono ben governate e rigide. Quando arrivi lì, ricevi un gigantesco manuale su come comportarti all'interno. Questo spiega perché nelle carceri giapponesi non ci sono violenze, guardie armate e muri alti.

I detenuti indossano uniformi e c'è una regola per tutto, nel modo in cui camminano, mangiano, siedono, si alzano, dormono e persino parlano. Se le regole non vengono violate, può essere applicata una punizione. Se devi mangiare guardando in basso, dormi con il viso mostrato.

La balneazione è consentita solo poche volte alla settimana con la supervisione delle guardie. L'infermeria viene utilizzata solo per le emergenze, molti hanno bisogno di affrontare dolori o problemi lievi, soprattutto per la mancanza di medici pronti.

Contatto esterno

È consentito chattare solo per un determinato periodo di tempo e durante il giorno. Senza visite coniugali, le visite dei parenti dovrebbero durare dai 5 ai 30 minuti. I visitatori devono essere strettamente imparentati o avvocati, niente spose o fidanzate.

Anche l'invio delle lettere è controllato, rivisto e censurato. Le lettere possono essere scritte solo in inglese e giapponese. I detenuti devono sostenere tutti i costi e le spese per l'invio e la spedizione della lettera.

A seconda del carcere, tutti i detenuti lavorano internamente o esternamente per aziende che hanno contratti con il governo. La paga è molto bassa, solo pochi centesimi all'ora. Per fortuna è un'occasione per vedere l'esterno.

Pasti carcerari giapponesi

I pasti della prigione giapponese sono limitati in base a un limite calorico imposto. Ci sono solo tre pasti al giorno, con riso, verdure e un po' di carne o pesce. Molti finiscono per perdere peso in prigione.

Chi ha qualche restrizione religiosa, può richiedere tali regimi burocraticamente. Gli stranieri possono scegliere di mangiare il pane invece di riso per colazione.

Keimusho - come sono le prigioni in Giappone? 1#

Cose buone nella prigione giapponese

Viene enfatizzata l'educazione professionale e formale, così come l'istruzione sui valori sociali. La maggior parte dei detenuti è impegnata nel travaglio, per cui una piccola borsa viene messa da parte per l'uso in rilascio.

Le carceri in Giappone hanno un sistema che enfatizza gli incentivi, i detenuti sono inizialmente assegnati alle celle comunitarie e poi ricevono stanze migliori e privilegi aggiuntivi in base al loro buon comportamento.

Sebbene alcuni delinquenti minorenni siano trattati nell'ambito del sistema penale generale, la maggior parte viene trattata in scuole di formazione giovanile separate. Più indulgenti delle istituzioni penali, queste istituzioni forniscono istruzione correttiva e istruzione regolare.

 I volontari sono utilizzati anche nella supervisione della libertà vigilata, anche se gli ufficiali di libertà vigilata professionisti generalmente supervisionano i trasgressori ritenuti ad alto rischio di recidiva.

Keimusho - come sono le prigioni in Giappone? 1#
Prigione a Nara!

Problemi nelle carceri giapponesi

Uno dei maggiori problemi nelle carceri giapponesi è la malattia, causata dall'arrivo dell'inverno. Molte carceri non sono riscaldate e questo causa molti problemi di salute a un detenuto. Ci sono anche alcuni problemi di salute causati da condizioni di salute.

Oltre al fatto che le carceri giapponesi sono una delle più severe al mondo, sono molto più severe con gli stranieri che subiscono discriminazioni e non possono ancora parlare la loro lingua madre, solo il giapponese.

Questa regola ha lo scopo di evitare disordini, come pianificare l'uccisione di qualcuno, scappare o ribellarsi. Se questa restrizione non ci fosse, le guardie non avrebbero la capacità di capire cosa si stesse discutendo tra i prigionieri.

Molti affermano che le regole e le prigioni in Giappone sono troppo rigide, crudeli, disumane e draconiane. Sembra che le guardie siano pronte a rendere la tua vita un inferno. Questo trattamento aiuta davvero a riadattare il condannato?

Il sistema carcerario giapponese consente al detenuto una ristrutturazione personale, ma questa dipende da ogni individuo. Se ci sono leggi nelle carceri è perché alcuni detenuti disobbediscono. Alcuni litigano per i programmi TV, altri addirittura si suicidano.

Keimusho - come sono le prigioni in Giappone? 1#
Prigionieri anziani in Giappone

Prigioni in Giappone vs. Carceri in Brasile

Alcuni mettono in dubbio la rigidità delle carceri giapponesi, ma è andata molto peggio. Nell'era degli imperatori assoluti, una prigione giapponese era come un campo di sterminio che funzionava lentamente, come i campi nordcoreani o le prigioni cinesi.

I prigionieri venivano torturati dai carcerieri, a volte fino alla morte per servire da esempio. Quando era sovraffollato, a un prigioniero veniva data l'autorità dal capo della sella di uccidere altri prigionieri per fare spazio. Oggi le prigioni in Giappone sono hotel di lusso.

Sebbene il Brasile sembri avere carceri meno rigide e buone per la disciplina e il recupero dei detenuti, la realtà è diversa da quanto si crede. Molte carceri in Brasile sono indisciplinate, piene di violenza, sporche e precarie.

Il sistema carcerario in Brasile non migliora nessuno, tanto che si chiama Scuola del Crimine. Quindi, se ti dispiace per gli arrestati in Giappone, sentiti dispiaciuto per gli arrestati in Brasile, che qui è peggio. L'unica differenza è che in Brasile non tutti vanno in prigione.

Keimusho - come sono le prigioni in Giappone? 1#
Museo della prigione di Abashiri Hokkaido

Curiosità sulle prigioni in Giappone

In Giappone ci sono circa 60 detenuti ogni 100.000 abitanti o circa 75.000 detenuti in totale. Un valore molto basso rispetto al 1990 che era di 47.000. Uno dei motivi è l'aumento del numero di anziani che commettono reati per andare in carcere a causa della solitudine o della mancanza di condizioni economiche.

I minori di 20 anni vengono accolti per una correzione educativa. Il numero dei giovani arrestati è molto inferiore a quello degli adulti, principalmente a causa della basso tasso di criminalità. In Giappone possiamo dire: i giovani sono il futuro della nostra nazione!

I volontari sono usati per supervisionare le persone in libertà vigilata. La maggior parte di questi volontari sono di solito persone di età superiore a 50 anni o più.

In Giappone ci sono 62 carceri, 7 carceri minorili, 52 istituti di classificazione minorile, 52 scuole di formazione giovanile, 8 istituti di detenzione, 8 comitati regionali per la libertà vigilata e 50 uffici per la libertà vigilata.

Tra il 1990 e il 2002 circa 1500 prigionieri sono morti in circostanze sospette. Solo 2 decessi erano legati ad abusi, altri 10 decessi erano dovuti alle cure medici precari. Il resto dei decessi è stato dichiarato ignaro.

C'è una punizione più severa che consiste nello stare seduti in ginocchio sul pavimento davanti a un muro per ore o addirittura giorni. Viene utilizzato anche l'isolamento. In Giappone, l'esecuzione per impiccagione esiste ancora dal 1873 per i crimini più gravi.

Quasi tutti i detenuti lavorano, sei giorni alla settimana, per la manutenzione delle carceri o per conto di aziende private.

Cosa ne pensi delle prigioni giapponesi? Conosci altri dettagli che sono stati tralasciati? Lascia i tuoi commenti e condividi con gli amici.

Condividi questo articolo: