8 cibi e ricette a base di soia dal Giappone

[ADS] Pubblicità

Conosci i prodotti e gli alimenti del Giappone derivati dalla Soia? Tutti sanno che la soia offre numerosi benefici per la salute, motivo per cui i giapponesi riescono a mantenere la loro pelle giovane e vivono oltre 100 anni.

La soia è un alimento che alla maggior parte delle persone non piace, sia per il gusto che per le affermazioni generalizzate. Il fatto è che questo non accade in Asia e soprattutto in Giappone.

La soia in giapponese si chiama daizu [大豆] ed è molto presente nella cucina giapponese. In questo articolo menzioneremo anche altri alimenti che non sono di origine giapponese, ma sono a base di soia.

Consigliamo di leggere: Il segreto della bellezza giapponese, magrezza e longevità

Shoyu – Salsa di soia giapponese

Shōyu [醤油] è una salsa a base di una miscela di semi di soia, cereali tostati, acqua e sale marino ed è presente in quasi tutta la cucina giapponese. Esistono diversi tipi di salsa di soia, dal dolce al salato.

La salsa di soia Shoyu può essere utilizzata in dessert, carne, sushi, riso, qualsiasi cosa. In Giappone vengono creati diversi cibi che utilizzano la salsa di soia come ingrediente, anche cioccolatini e snack.

Cibo giapponese, derivati della soia

Natto - Soia Fermentata

Natto (なっとう | 纳豆) – Natto è ottenuto da semi di soia fermentati ed è caratterizzato da un forte odore e un aspetto appiccicoso. Questo è un alimento ampiamente consumato in Giappone, soprattutto a colazione, mescolato con riso bianco e uova crude. È piuttosto ricco di proteine ed era una grande fonte di nutrimento nel Giappone feudale.

Natto è ottenuto da semi di soia fermentati ed è caratterizzato da un forte odore e un aspetto appiccicoso. Questo è un alimento ampiamente consumato in Giappone, soprattutto a colazione, mescolato con riso bianco e uova crude. È piuttosto ricco di proteine ed era una grande fonte di nutrimento nel Giappone feudale.

Cibo giapponese, derivati della soia

Tofu - Formaggio Di Soia

Il tofu [豆腐] è un alimento a base di semi di soia. Ha una consistenza soda simile a quella del formaggio, sapore delicato, colore bianco crema e si presenta sotto forma di cubetto bianco.

Viene anche chiamato formaggio di soia, il processo di produzione è a base di latte di soia. Nella cucina asiatica, il tofu viene utilizzato in tutti i tipi di ricette, sia dolci che salate. Può essere consumato crudo, fritto, cotto in zuppe o salse, al vapore, farcito con diversi ingredienti o fermentato come i sottaceti.

Misoshiru – Zuppa di miso

La zuppa di miso o missoshiru [味噌汁|] è un piatto comunemente consumato frequentemente dai giapponesi. Di solito viene preparato con soia, hondashi, tofu, erba cipollina; a volte vengono aggiunte altre verdure.

Il “misoshiru” viene servito prima del piatto principale e va consumato caldo. La parola “missoshiru” significa brodo di soia fermentato, formato da due parole dove misso significa “soia fermentata” e shiru significa “brodo”.

Questo è uno dei piatti più salutari del Giappone e fa parte della dieta giapponese per colazione, pranzo e cena. Ci sono varianti con carne di maiale chiamata tonjiru e molte altre, tutte succulente e deliziose.

Consigliamo di leggere:

Cibo giapponese, derivati della soia

Altri alimenti derivati dalla soia

Latte di soia - Una bevanda a base di semi di soia. Aiuta a ridurre il grasso corporeo ed è un'opzione per chi ha problemi di colesterolo o allergia al latte. Potrebbe non essere molto popolare in Brasile, ma in Giappone ne ha un consumo elevato sia puro che in cucina.

fagioli di soia [枝豆] – Letteralmente Green Soy, è una preparazione a base di semi di soia ancora nel baccello, che si trova comunemente in Giappone, Hawaii, Cina e Corea. I baccelli vengono lessati in acqua con condimenti (come il sale) e serviti interi.

8 cibi e ricette di soia dal Giappone

okara – Non è proprio un alimento, ma è un residuo rimasto dal processo di creazione del latte di soia o di altri latti vegetali. Dopo il processo di creazione, la fibra e alcuni nutrienti residui rimangono nel filtro della Soy Milk Machine, dando origine all'okara. Okara può essere utilizzato per arricchire zuppe, aggiungere polpette, hamburger e altri alimenti all'impasto.

Tempeh – è un alimento fermentato con un fungo del genere “Rhizopus”, da semi di soia bianca dell'Indonesia, con un aroma di nocciola e una consistenza densa e leggermente carnosa. È un alimento forte, dal sapore più intenso rispetto ad altri derivati della soia.

Tempeh Tempe. jpg

Bene, queste sono solo le basi, perché fondamentalmente nella maggior parte delle ricette e dei cibi giapponesi, usi qualcosa a base di soia, anche se è soia o tofu. Diventando così la soia un ingrediente indispensabile nella cucina giapponese.

È incredibile come i giapponesi riescano a trasformare qualcosa che ritengo particolarmente cattivo, in un cibo gustoso e delizioso. Cosa ne pensi della soia nella cucina giapponese? Apprezziamo i tuoi commenti e condivisioni.

Condividi questo articolo: