Tatami – Pavimentazione tradizionale giapponese in paglia di riso

[ADS] Pubblicità

Nella maggior parte delle case giapponesi è possibile trovare un rivestimento e un pavimento chiamato tatami [畳]. Si tratta di un pavimento in paglia di riso, utilizzato a lungo tra i giapponesi. Quali sono i tuoi vantaggi? Perché lo usano i giapponesi?

In questo articolo vedremo la storia del tatami, la sua origine, dove viene utilizzato, a cosa serve, come si mantiene, misure e tanti altri fatti interessanti per rispondere a tutti i vostri dubbi su questo pavimento tradizionale giapponese.

Come sono i tappetini?

Il tatami è realizzato con un materiale di paglia di riso ed è stato utilizzato sin dal periodo Muromachi. All'epoca il pavimento era addirittura considerato un oggetto di lusso. Questo pavimento si trova in molte stanze tradizionali chiamate washitsu (和室).

Nelle arti marziali, il tatami è il pavimento usato per allenarsi in un dojo e per gareggiare. E' consigliato anche per la correzione della colonna vertebrale da massaggiatori e medici in genere; con decorazioni in stile orientale; nella pratica dello yoga, della meditazione, del rilassamento e dei trattamenti antistress.

Leggi anche: Le 10 Arti Marziali Giapponesi + Elenco

Le stuoie sono ricoperte di paglia di giunco igusa [藺草]. L'anima è tradizionalmente realizzata con paglia di riso, ma quelle contemporanee a volte hanno assi di legno compresso o anime di polistirene espanso.

I lati lunghi possono essere ricamati in hero [縁] con broccato o tessuto semplice. Il tatami è composto da 3 parti conosciute come doko (interno), omote (superficie) e fuchi (bordo).

Tatami e tatami: sperimenta il pavimento tradizionale giapponese

Quanto è grande un tappetino?

I tatami sono realizzati in misure standard, lunghe il doppio rispetto alla larghezza e possono variare a seconda della regione. Un tatami standard misura 90 cm x 180 cm e 5 cm di spessore.

I tatami sono diventati così comuni in Giappone che vengono usati come misura per le stanze. Molti giapponesi, invece di usare , dicono il numero di tappetini nella stanza, per arrivare a capirne le dimensioni.

Além do padrão, existe uma meia esteira chamada de hanjō [半畳] e uma esteira de três quartos de comprimento, que é usada em salas de cerimônia do chá, chamada daimedatami [大目].

Consigliamo di leggere: Chanoyu: cerimonia del tè giapponese

La dimensione del tappetino tradizionalmente differisce tra le regioni del Giappone:

  • Kyoto – Tatami kyōma [京間] – 0,955 m per 1,91 me 5,5 cm di spessore;
  • Nagoya – Tatami ainoma [合の間] – 0,91 m per 1,82 m;
  • Tóquio – Tatami edoma [江戸間] | kantōma [関東間] – 0,88 m per 1,76 me 6,0 cm di spessore;
Tatami - scopri il pavimento tradizionale giapponese

Cosa significa tatami?

In Occidente, il tatami è ampiamente utilizzato per riferirsi a pavimenti e pezzi di EVA per bambini o utilizzati nelle palestre e nei ring di combattimento. Il tatami giapponese di paglia si trova più facilmente nei negozi e su internet se è scritto con [i].

Infatti i tatami utilizzati nei combattimenti e nelle arti marziali sono conosciuti anche con il nome di shiai-jo. In un dizionario di lingua portoghese troviamo anche un'altra traslitterazione che è tatami.

Na verdade, o termo tatami é derivado do verbo tatamu [畳む], que significa “dobrar” ou “empilhar”. Isso indica que os primeiros tatames eram finos e podiam ser dobrados quando não usados ​​ou empilhados em camadas.

Antigamente tatami era uma palavra usada para referir-se a qualquer piso dobrável como goza e komo. Seu ideograma [畳] é composto dos kanji arroz, olho, mesa e piso. A forma que os tatmes são colocados em um quarto também recebe nomes diferentes.

Tatami e tatami: sperimenta il pavimento tradizionale giapponese

Storia e origine di Tatami

Já no período Kamakura (1185-1333) foi introduzido um revestimento de palha de arroz chamado shoindukuri. Esse revestimento era luxo e costumava ser encontrado nas casas de chá ou das realeza, o resto da população vivia em casas com chão batido.

Fu solo nel periodo Edo che la maggior parte delle case in Giappone aveva accesso a questo piano. Durante Periodo Heianle residenze aristocratiche shinden-zukuri avevano ancora il pavimento in legno, i tatami venivano usati solo come sedili per gli aristocratici.

No período Kamakura os pisos tatame começaram a espalhar gradualmente para salas inteiras. As salas totalmente cobertas com o piso passaram a se chamar zashiki [座敷]. Logo essas salas de sentar tiveram suas regras e etiquetas.

Em meados do século 16, a nobreza governante e os samurais dormiam em tatames ou tapetes de tecidos chamados goza [茣蓙], enquanto os plebeus usavam tapetes de palha ou palha solta para a cama. Os tatami foram gradualmente popularizados e alcançaram as casas dos plebeus no final do século 17.

Attualmente, le stuoie non sono solitamente riempite solo con paglia di riso pressata. Oggi vengono utilizzati materiali più resistenti, come la pasta di legno, il polistirolo o il truciolare. La superficie è composta da una rete di bambù o canna, mentre il suo bordo è in tessuto e funge da finitura decorativa.

Consigliamo inoltre di leggere: Kadomatsu – Decorazione di bambù giapponese

As casas construídas no Japão hoje costumam ter poucos cômodos com piso de tatami, isso se tiver. Os quartos com piso de tatame e outras características arquitetônicas tradicionais são referidos como nihonma ou washitsu, “quartos de estilo japonês”.

Tatami e tatami: sperimenta il pavimento tradizionale giapponese

Tipi di Tatami

Oltre a riferirsi alla pavimentazione tradizionale delle case giapponesi, la parola può indicare anche altri diversi tipi di pavimentazione. Come accennato, qualsiasi tipo di pavimento pieghevole può essere definito un tatami.

No ocidente os tatames são mais conhecidos como a arena de artes marciais como karatê e judo. Esses pisos são chamados de Judo Tatami (柔道畳) e são mais resistentes e possuem um tamanho diferente, sendo feitos de uma maneira diferente.

Caso seu quarto seja no estilo ocidental, existem pisos chamados de Yunitto tatami (ユニット畳) e Oki Tatami (置き畳) que podem ser colocados como tapete nos quartos. Enquanto um piso de palha de arroz novo é da cor esverdeada, ao passar do tempo ele começa a ficar amarelado.

Verrà un momento in cui sarà necessario cambiare i tappetini e portare quello vecchio da riciclare. Se ne prendi cura, può durare fino a 6 anni. Attualmente, i tatami vengono realizzati tramite fabbriche, mentre in passato veniva prodotto artigianalmente.

Tatami e tatami: sperimenta il pavimento tradizionale giapponese

Etichette e cura del pavimento Tatami

Non è consentito calpestare il tatami con le scarpe, nemmeno con le suripas (ciabatte). Non è comune posizionare sedie su questo tipo di pavimento, di solito si siedono sul pavimento o su cuscini chiamati zabuton.

Nella maggior parte delle stanze con questo tipo di pavimento troverai una porta scorrevole. Fai attenzione a non calpestare le rotaie (shikii), questo è considerato maleducato e può causare danni. Evitare inoltre di calpestare i bordi del pavimento per evitare l'usura. Nelle stanze tatami devi dormire usando il famoso futon, devi scegliere mobili e oggetti che si adattino bene al kotatsu.

Non puoi gettare acqua in una stanza tatami, la pulizia viene solitamente eseguita con un aspirapolvere o un panno umido. Questi pavimenti in paglia di riso tendono ad attirare molti acari, quindi ci sono prodotti progettati per evitare gli acari. Cosa ne pensi di questo pavimento? Lascia la tua opinione e consigli nei commenti.

Leggi anche:

Dove comprare un tatami?

Trovare un pavimento in tatami in EVA è facile, ma trovare un pavimento tradizionale è complicato. Troverai facilmente anche cuscini da meditazione con fondo in paglia di riso.

Video su Tatami

Condividi questo articolo: