Inori – Preghiera in giapponese + Padre Nostro

[ADS] Pubblicità

Sai dire una preghiera in giapponese? Quali parole usare in una preghiera? Quali sono le preghiere standard con nostro padre in giapponese? I giapponesi tradizionali recitano preghiere? In questo articolo risponderemo a queste e ad altre domande.

Inori – Preghiera in giapponese

La preghiera giapponese è scritta inori [祈り] con un ideogramma [祈] che significa preghiera e desiderio. La preghiera ha significati diversi a seconda della religione ma il termine generico in giapponese è inori.

Shintoisti e buddisti usano kited [祈祷] per riferirsi a preghiere e grazie ai pasti o anche a esorcismi. Si chiamano incontri di preghiera kitoukai [祈祷会]. I libri di preghiera si chiamano kitousho [祈祷書].

Nello shintoismo anche la preghiera è un shiji [神事] che consiste nel pregare davanti a un Dio, che possono includere feste, culto, costruzione di templi, santuari, monumenti e colline. Tuttavia, ci sono alcune sovrapposizioni.

Altre parole legate alla preghiera sono:

  • Kinen [祈念] – Preghiera;
  • negare [願い] – Desiderio; speranza; supplica; preghiera;
  • Shingan [心願] – Preghiera; desiderio sincero;
  • re [祈願] – Preghiera per qualcosa;
  • oinori [お祈り] – Preghiera;
  • Pureiyaa [プレイヤー] – Preghiera inglese;
  • juzu [数珠] – Rosario; collana di perle di preghiera;
  • Orasho [オラショ] – Preghiera dall'orazione latina;
  • kisei [祈請] – Implora; preghiera;
  • Norito [祝詞] – Rituale di preghiera shintoista;
  • Goriyaku [御利益] – Favore divino; benedizione; miracolo; rispondere a una preghiera;
  • Nenbutsu [念仏] – Preghiera al Buddha Amitabha;
  • Seigen [誓願] – Giuramento; votazione;
  • kigansho [祈願所] – Luogo di preghiera;

Ricorda che anche la maggior parte delle parole che abbiamo visto lo sono verbi suru [する].

Inori - preghiera in giapponese

La preghiera del nostro Padre in giapponese

Non sono cattolico, ma questa è una preghiera cristiana modello, qualunque cosa tu dica. Così l'ho scelta per noi da analizzare e approfondire per essere fonte di ispirazione per le sue stesse preghiere.

Non so se è modellato con la preghiera del nostro Padre Cattolico poiché ho usato una traduzione giapponese della Bibbia [新世界訳] in quanto è la più moderna e semplice bibbia in lingua giapponese con parole attuali ed espressioni di facile comprensione.

『天におられる私たちの父よ, Ten ni ora reru watashitachi no chichiyo, Padre nostro che sei nei cieli
お名前が神聖なものとされますように。 Onamae ga shinseina mono to sa remasu yō ni. Possa il tuo nome essere santificato.
10 あなたの王国が来ますように。 10 Anata no ōkoku + ga kimasu yō ni. venga il tuo regno
あなたの望まれることが, Anata no nozoma reru koto ga, La tua volontà sia fatta 
天と同じように地上でも行われますように。 Ten to onajiyōni chijō demo okonawa remasu yō ni. Sia fatto sia in terra che in cielo.
今日,この日のためのパンを私たちにお与えください。 Kyō, kono Ni~Tsu no tame no pan o watashitachi ni o atae kudasai. Dacci il pane per questo giorno.
12 私たちに罪を犯した人たちを私たちが許しましたように, 12 Watashitachi ni tsumi o okashita hito-tachi o watashitachi ga yurushimashita yō ni, 12 Perdoniamo coloro che hanno peccato contro di noi
たちの罪をお許しください。 Watashitachi no tsumi oo yurushi kudasai. Per favore perdona i nostri peccati.
13私たちを誘惑に陥らせないで, 13 Watashitachi o yūwaku ni ochīra senaide, 13 Non cadiamo in tentazione.
から救い出してください』。 Jaakuna-sha kara sukuidashite kudasai”. Salva dai malvagi. 

Amen in giapponese è letteralmente amen [アーメン]. Nel buddismo l'espressione nome [南無] che serve anche come saluto.

Condividi questo articolo: