Come si dice moglie in giapponese?

[ADS] Pubblicità

In giapponese ci sono diversi modi per riferirsi al coniuge o al partner. In questo articolo, esamineremo alcuni di questi modi, i loro significati e le loro differenze. Pronto per imparare a dire moglie in giapponese?

Ci sono molti modi per parlare moglie in giapponese, di seguito vedrai molti di questi modi, i loro significati e le loro differenze. Una delle principali differenze è che ci sono parole usate per riferirsi al proprio coniuge o ai coniugi di altre persone.

Tsuma - Mia moglie

tsuma [妻] è il termine più comunemente conosciuto come moglie principalmente dagli studenti di lingua giapponese, ma dovrebbero essere consapevoli che questo termine è usato solo per riferirsi alla propria moglie. Questo perché la parola porta anche una connotazione romantica e abbellita, qualcosa come il mio caro, il mio tesoro.

Solitamente viene chiamata anche la guarnizione servita con il sashimi tsuma, questo perché la parola è usata anche per riferirsi a qualcosa che è accanto ad essa. Storicamente la parola tsuma è stata usata per riferirsi sia al marito che alla moglie.

La parola ha perfettamente senso, la sua origine deriva da [端] che significa lato e bordo, indicando la persona che sta di lato, cioè il coniuge. Un altro modo per leggere l'ideogramma della moglie è fogliame [妻] che può essere utilizzato nella formazione di altre parole come:

  • Saishi [妻子] – Moglie e figli, già moglie;
  • Saitai [妻帯] – Avere una moglie, sposarsi;
  • Saisho [妻女] – Moglie, Moglie e figli;
  • Saishou [妻妾] – Moglie e amante;
  • Tsuma no Mikoto [妻の命] – Tu (coniuge);
  • Gensai [幻妻] – Moglie; Donna (disapprovante); prostituta;
  • Gusai [愚妻] – Moglie arcaica;
Come si dice moglie in giapponese?

Okusan – Moglie

Un modo comune di riferirsi a tua moglie è usare il termine okusa [奥さん] che può anche essere usato per riferirsi alle mogli di altre persone o alle donne sposate. Questo è un rispettoso onore sonkeigo, ma la sua origine è controversa.

ok [奥] significa sul retro e, in questo caso, sul retro della casa. Quindi okusa si riferisce a qualcuno che sta nel retro della casa e non esce davanti, qualcuno che resta nascosto. Questo concetto deriva dal periodo Sengoku in cui le donne stavano all'interno del castello sul retro e servivano il loro padrone lì, Shujin [主人].

Secondo il dizionario, oku san o ok-sama è anche un soprannome comune per le donne di mezza età. È comune vedere uomini chiamare donne che non conoscono il nome di okusa. L'atto di fare le cose per la moglie si chiama okusankoukou [奥さん孝行].

Come si dice moglie in giapponese?

Kanai – Moglie casalinga

Un altro termine simile è kanai [家内] che può riferirsi alla moglie in modo umile kenjougo che è comunemente scritto in hiragana. La parola significa letteralmente al chiuso, che descrive il ruolo delle donne e il loro correre per casa.

Kanai può anche riferirsi alla famiglia di qualcuno, che può essere vista nel famoso amuleto kanaianzen [家内安全] che serve a proteggere la famiglia dai danni. Anche se è un termine usato per la propria moglie, questa parola può essere offensiva per alcuni.

Penso che se le femministe leggessero questo articolo, andrebbero fuori di testa, ma molte di quelle parole sono rispettose e carine per le donne giapponesi. Non lasciarti scuotere dalle origini delle parole, altrimenti impazzirai se cerchi le origini delle parole portoghesi.

Come si dice moglie in giapponese?

Nyoubou – Da cameriera a moglie

La parola nyoubou [女房] originariamente si riferiva a donne di alta classe che lavoravano alla corte imperiale giapponese. Come ci si poteva aspettare, alcuni sono finiti a letto con alcuni uomini del posto. La parola significa letteralmente donna della stanza [房].

bou è un tipo di stanza in cui servivano gli ospiti e si prendevano cura della Principessa o dell'Imperatore. Hanno questo nome perché hanno la loro stanza lì. Con il tempo a causa degli eventi, questo termine è stato usato per riferirsi alle mogli.

Il termine è usato solo per riferirsi alla propria moglie. Ad alcuni potrebbe non piacere questo termine a causa delle sue origini. A volte il termine è usato con la donna con cui vivi, senza nessuno vincolo matrimoniale.

Come si dice moglie in giapponese?

Oyomesan - Sposa

nonostante la parola oyomesan il significato di sposa può anche riferirsi alla propria moglie dopo il matrimonio, ma in rare occasioni. Scritto con ideogramma [嫁] tu o Yomesan può anche essere usato per riferirsi alla nuora.

Nell'area del Kansai di Osaka e Kyoto tale uso per la moglie è comune, potresti sentire qualcosa come "uchi no yome“, un'espressione molto popolare tra le commedie manzai. Un altro modo arcaico di chiamare moglie o sposa è wakoto [我事].

Per essere più precisi, chiamiamo la donna la sposa usando l'espressione hanayome [花嫁] tanto che quando si cerca tu e hanayome su Google immagini vedrai molta differenza in Abiti. Abbiamo anche parole come shinbu [新婦].

Come si dice moglie in giapponese?

Altri modi per dire Moglie in giapponese

Di seguito, vediamo altri modi per dire moglie in lingua giapponese:

  • sirena [夫人] – Moglie; Sig.ra; signora; Moglie di un nobile;
  • Kami-san [上さん] – Moglie, solitamente di negozianti o capi locali;
  • Fuuf [夫婦] – Marito e moglie;
  • Kaasan [母さん] – Nonostante sia una madre, può riferirsi alla propria moglie;
  • kakaa [嬶] – Moglie;

Condividi questo articolo: