Sensei non significa solo Maestro o Maestro

[ADS] Pubblicità

Sai cosa significa Sensei? Molte persone dicono che la parola giapponese significa maestro, mentore, istruttore o insegnante, ma è davvero così? In questo articolo, faremo uno studio approfondito della parola sensei con la sua essenza e il suo utilizzo nella cultura giapponese.

Sensei si riferisce solo agli insegnanti? Ci sono altri modi per chiamare un insegnante in giapponese? Cosa significa essere un Sensei? In questo articolo risponderemo a queste e ad altre domande.

Sensei - Un'onorificenza di trattamento

La parola Sensei [先生] non è altro che un titolo onorifico di indirizzo (sonkeigo) usato come suffisso dopo i nomi. Il suo uso è anche molto comune proprio come soprannome, senza la necessità di usarlo dopo il nome come titolo onorifico. Cioè, possiamo semplicemente chiamare i nostri insegnanti e mentori Sensei.

Questo titolo onorifico è usato con insegnanti, dottori, maestri e chiunque a un livello superiore ti stia insegnando una certa cosa. Da non confondere con il onorificenze senpai e kouhai. Però, Sensei non significa letteralmente insegnante o maestro, ci sono le loro differenze e modalità di utilizzo che analizzeremo in questo articolo.

Sensei - comprendere il vero significato

Sensei può anche essere usato per riferirsi a sacerdoti, contabili, artisti, musicisti, romanzieri o chiunque abbia padronanza in una determinata area e che rispetti come insegnante o tutore. È una parola molto ampia che deve essere studiata a fondo in questo articolo.

I Sensei sono persone che hanno raggiunto un certo grado di padronanza o successo in un'abilità o in un campo.

Cosa significa letteralmente Sensei?

La parola “sen-sei” [先生] deriva dai caratteri “sen” [先] che significa prima e “sei” [生] che significa nascita e vita. Cioè, la parola significa letteralmente uno che è nato prima. Ciò indica che chiamare qualcuno un sensei significa riconoscere l'esperienza della persona in una determinata area.

Sensei - comprendere il vero significato

Proprio come Senpai, una persona non può definirsi un sensei, quel titolo deve essere guadagnato. Ecco perché ci sono altre parole giapponesi che significano insegnante, maestro e simili. Un sensei non è solo un mentore, ma ha una saggezza, un'autorità e una conoscenza non comuni rispettate da molti.

Un sensei può essere un insegnante, medico, avvocato, scrittore, politico, maestro che insegna arti marziali, esiste un equivalente in cinese [先生] che già nell'antichità significava letteralmente maestro. La pronuncia è stata anche derivata dal cinese (su yomi).

Forse qualcuno vuole sapere se esiste un equivalente kouhai (matricola) per la parola sen-sei. In giapponese possiamo usare la parola seito [生徒] che significa studente, studente e allievo, in qualsiasi ambito, può essere a scuola o nelle arti marziali. Come kouhai, non è spesso usato come titolo onorifico o designato (soprannome).

Sensei - comprendere il vero significato

Sensei è un titolo onorifico e quindi non si applica a se stesso.

Cosa significa essere sensei?

Conosciamo il significato della parola Sensei, ma ancora non ne comprendiamo appieno l'essenza e il significato di essere un Sensei. Un maestro non può considerarsi a Sensei, ma molti aspirano a vincere quel titolo. Qualcosa di facile per un insegnante in una classe, ma difficile per un mentore che insegna in altre aree.

Nelle arti marziali il significato di essere a Sensei è molto interrogato, poiché molti che cercano di salire e avere il proprio dojo finiscono per affrontare questa domanda. Si rendono conto che non sei solo un insegnante o un tutor, ma un leader della comunità, qualcuno che guida la classe e aiuta a mantenere attivo il dojo.

Sensei - comprendere il vero significato

Soprattutto qualcuno che è nel business delle arti marziali ha bisogno di prenderlo come uno stile di vita e non semplicemente come un lavoro di insegnamento. È uno dei motivi per cui la maggior parte degli insegnanti è rispettata in Giappone, essere sensei e accettare l'insegnamento delle persone è una delle professioni più potenti in Giappone.

Ci sono alcuni criteri che devono essere rispettati e chiamati dall'onorario, come ad esempio:

  • Instillare e costruire fiducia;
  • Sii onesto e trasparente;
  • Sii etico in ogni modo e business;
  • Essere un modello di condotta morale, etica e legale;
  • Sii educato, cortese, calmo e non prendere in giro la mente;
  • Sii grato per tutte le cose;
  • Ha bisogno di essere amato dai suoi studenti;

Qual è la differenza tra maestro e maestro?

Molte persone pensano che sensei sia un maestro del giapponese. Ma così come c'è una differenza tra maestro e insegnante, c'è una differenza tra sensei e altre parole giapponesi.

Se sei solo un mentore che si prende cura degli studenti e mantiene uno stretto rapporto con loro, difficilmente riceverai il titolo di sensei nel modo giusto. A meno che tu non sia solo un insegnante in una classe dove i bambini sono già abituati a usare questo titolo onorifico.

Gli insegnanti di classe in Giappone possono anche essere chiamati kyoushi. Ecco alcune alternative alla parola sensei in giapponese.

Sensei - comprendere il vero significato

Cura e alternative al sensei

Alcuni usano la parola shishou per chiamare qualcuno un maestro o un insegnante, con la differenza che shishou [師匠] si riferisce a una persona esperta, qualcuno di talento, qualificato o istruito. Potrebbe essere un allenatore o un artista, poiché i personaggi significano letteralmente che la persona è esperta in qualche mestiere (kabuki, cerimonia del tè, falegname, artigiano).

Un'altra parola molto comune è kyoshi [教師] che letteralmente significa un insegnante in classe, e si riferisce a una professione, al contrario di un titolo onorifico. Un'altra alternativa più completa è kyoushu [教授] usato come sostantivo per insegnante, istruttore e mentore che copre altre aree al di fuori della classe.

Shihan [師範] significa anche insegnante, istruttore e modello. È usato come titolo onorifico nelle arti marziali quando si raggiunge, ad esempio, il sesto dan nel judo. A volte può riferirsi a un leader di un'organizzazione come nell'Aikido. Oppure possiamo anche usare "shuseki shihan" che significa mentore principale.

Sensei - comprendere il vero significato

Sebbene sensei sia un indirizzo rispettoso, è usato principalmente in contesti colloquiali e banali, a differenza di altre parole che di solito sono più formali e utilizzate nei discorsi legali. Di seguito lasceremo alcune parole e alternative che significano anche maestro, insegnante, ecc.

Tabella reattiva: Ruota il tavolo di lato con il dito >>
maestro, specialista名人meijin
Maestro (inglese)マスターmasutaa
insegnante, istruttore, facoltà教員Kyouin
gran maestro大先生daisensei
Insegnante precedente恩師onshi

Spero che queste parole siano state sufficienti a chiarire i vostri dubbi sulla parola Sensei che significa maestro, mentore e maestro. Se hai domande o suggerimenti, lasciali nei commenti. Grazie per la lettura e la condivisione. Al prossimo!? Vivi a lungo ed in prosperità!

Condividi questo articolo: