Furikake – Condimento giapponese da mettere sul riso

Hai mai sentito parlare del condimento giapponese chiamato furikake? Consiste in una combinazione di ingredienti secchi e macinati da utilizzare nella cucina giapponese o semplicemente versati sul riso per insaporire.

Furikake [振り掛け] è la giunzione dei verbi furia [振り] che significa mescolare, agitare, agitare con il verbo kake [掛け] che significa versare, far cadere o appendere. Il nome ha tutto a che fare con questa combinazione di spezie.

Di solito è colorato e brillante, con un leggero sapore di pesce o frutti di mare e talvolta è pepato. C'è una grande varietà di furikake, i giapponesi possono persino crearne uno in casa.

Come si usa il furikake?

Il furikake è una spezia da utilizzare al posto del sale nel riso giapponese che solitamente viene cotto senza sale. Basta aprire la confezione, scuoterla e lasciarla cadere sul riso e mangiare. È davvero molto delizioso.

Può essere utilizzato anche nella cucina giapponese per marinare cibi e gnocchi di riso (onigiri). In altre parole, se usato come condimento, può essere utilizzato per colorare e insaporire altre ricette.

Furikake - Condimento giapponese da mettere sul riso

Dal 2003, sta guadagnando una crescente accettazione negli Stati Uniti (in particolare nelle Hawaii e nella costa occidentale) come condimento per pesce al forno o fritto, insalate di pesce crudo e snack salati. 

Alcune spezie americane che ricordano il furikake, ma ha un utilizzo completamente diverso. C'è un condimento di pesce di cui non ricordo il nome, chimichurri e persino edu guedes. Entrambi hanno ingredienti secchi e macinati.

Storia di Furikake

Si ritiene che il furikake abbia avuto origine nel periodo Taisho (1912-1926) da un farmacista di Kumamoto di nome Suekichi Yoshimaru. All'inizio voleva solo porre fine alla mancanza di calcio nella popolazione giapponese.

Per fare questo, ha preparato una miscela di lische di pesce macinate con semi di sesamo tostati, semi di papavero e alghe che si sono trasformate in polvere. ha chiamato Gohan in Tome che significa amico del riso.

Il prodotto è stato letteralmente creato per essere miscelato con il riso e aumentare il calcio nella cucina giapponese. Il prodotto era così delizioso che è stato commercializzato da un'azienda alimentare.

Furikake - Condimento giapponese da mettere sul riso

Successivamente è arrivata una variazione su Fukushima a base di ombrina bianca, kombu e altri ingredienti a base di salsa di soia. È stato rilasciato sotto il nome di Kore Wa Umai questo significa bello!

Essendo inizialmente un bene di lusso, la disponibilità del furikake è aumentato drammaticamente nel settembre 1948, quando Nissin ha iniziato a produrlo su larga scala per affrontare la malnutrizione giapponese. Il prodotto era ricco di proteine e calcio.

Come una grande fonte di energia per l'esercito giapponese, il furikake ha guadagnato quel nome solo nel 1959 con l'emergere di Associazione Nazionale Furikake. In precedenza, ogni prodotto aveva un nome diverso a seconda dei suoi ingredienti.

Gli ingredienti PRINCIPALI del furikake

Come già accennato, ci sono una moltitudine di tipi di furikake. Chiunque può prendere qualsiasi ingrediente disidratato, secco e macinato e crearne uno proprio stagionatura. Di seguito sono riportati gli ingredienti più popolari:

nemmeno io – Uno degli ingredienti principali che compongono il furikake, una specie di foglia ricavata dalle alghe.

Glutammato monosodico – Un sale sodico dell'acido glutammico, uno degli amminoacidi non essenziali più abbondanti presenti in natura. Questo ingrediente viene utilizzato per introdurre il sapore. umami.

Katsuobushi – È una carne di tonno essiccata in scatola, fermentata e tagliata e in blocchi, che fornisce un sapore di umami.

Yuzu – Si utilizza la scorza secca di questo bel frutto acido.

Shiso – Una pianta asiatica che veniva usata come guarnizione fino a quando non scoprirono che era cibo commestibile e colorato.

Furikake - Condimento giapponese da mettere sul riso

Salmone – I fiocchi di salmone essiccato sono uno degli ingredienti molto apprezzati nel condimento. Solo il salmone fresco in scaglie viene utilizzato anche come condimento sul riso.

semi di sesamo – È consuetudine utilizzare semi di sesamo interi o tritati.

wasabi – Una radice verde, solitamente servita in una pasta, usata per insaporire i piatti.

okaka – Fiocchi di tonno imbevuti di salsa di soia e nuovamente asciugati.

Oltre agli ingredienti sopra menzionati, vengono utilizzate uova secche, miso in polvere, verdure e molti altri ingredienti. L'immaginazione è il limite!

Gomásio – Un'alternativa al sale

inoltre furikake c'è un condimento simile chiamato Gomasio [ごま塩], un'importante alternativa al sale perché non produce i suoi effetti nocivi. Gomashio di solito è un ingrediente di furikake.

Ha il vantaggio di neutralizzare l'acidità del sangue, favorire la secrezione dei succhi digestivi, stimolare il metabolismo, oltre ad essere molto ricco di calcio.

Furikake - Condimento giapponese da mettere sul riso

È anche chiamato sale di sesamo, che è popolare nella cucina giapponese. il nome giapponese gomashio [胡麻塩] è letteralmente sale [塩] di sesamo [ごま o 胡麻].

Oltre a loro, ci sono altri condimenti come shichimi a base di pepe e popolare nelle zuppe di pasta, per non parlare del ochazuke a base di tè verde.

Dove acquistare Furikake?

In Giappone puoi trovarlo facilmente nei negozi di alimentari o nei mercati. Al di fuori del Giappone, il furikake si trova nella maggior parte dei mercati orientali e nella sezione di cibo asiatico di alcuni grandi supermercati.

Se vuoi acquistare online ti consiglio il Negozio Konbini qui puoi trovare facilmente diverse tipologie a soli 13 reais e tanti altri prodotti della cucina giapponese.

Infine, lascio un video della nostra amica Santana che parla un po' di questo delizioso condimento che si riversa sul riso. Se ti è piaciuto, condividilo e lascia i tuoi commenti.

Condividi questo articolo: