Sake – Tutto sulla bevanda di riso giapponese

Conosci la bevanda di riso giapponese chiamata sake? Poche persone immaginano che il sakè in Giappone vada ben oltre un bevanda di riso. In questo articolo, esamineremo alcuni fatti divertenti, risponderemo alle domande e fondamentalmente ti diremo tutto ciò che devi sapere sul sakè [酒].

La bevanda a base di riso è così apprezzata in Giappone che viene persino offerta a Dei shintoisti. Il sake è molto popolare in occasioni speciali, matrimoni, inaugurazioni, negozi e celebrazioni.

interesse o Ritirare? – La parola giapponese in realtà si scrive sakè [酒, ma in portoghese i brasiliani l'hanno trasformata in sakè, è così che si pronuncia.

il sake può essere qualsiasi bevanda

La parola sake si scrive con l'ideogramma [酒] che può riferirsi a qualsiasi tipo di bevanda alcolica. Cioè, se un giapponese parla Osake [お酒], non sta parlando specificamente del vino di riso, ma potrebbe essere qualsiasi bevanda alcolica.

Sake - tutto sulla bevanda di riso giapponese

L'aggiunta della lettera o [お] alla parola sake non ne cambia il significato. osake [お酒] è solo un modo formale di dire la parola. Questo titolo onorifico [お] aggiunge un senso di delicatezza e rispetto alla parola.

Molte bevande alcoliche sono classificate e finiscono con l'ideogramma di sake, pronunciando shu [酒]. Quindi, quando i giapponesi vogliono specificare le bevande a base di riso, dicono nihonshu [日本酒] che letteralmente significa bevanda dal Giappone.

Altri esempi di bevande che contengono lo stesso carattere del sake [酒] sono:

  • budushu [ぶどう酒] - Vino
  • Umeshu [梅酒] – Liquore alla Prugna
  • Ramushu [ラム酒] - Rum
  • Yoshu [洋酒] – Bevande occidentali

Il sake non provoca i postumi di una sbornia

Sapevi che Sake Premium è una delle bevande più pure, che non fa venire i postumi alla maggior parte delle persone? Partendo dal fatto che il Sake non è un distillato come la cachaça, ma piuttosto un riso fermentato.

Sake - tutto sulla bevanda di riso giapponese

Ci sono oltre 1600 produttori di sake in Giappone, con oltre 40.000 diverse varietà di bevande a base di riso. Ogni anno compaiono nuove varietà, mentre altre non vengono più prodotte, è praticamente impossibile assaggiare tutti i tipi di sake.

Alcuni si chiedono se sia meglio consumare il sakè caldo o freddo. Non ci sono regole per questo, ma è più comune essere mangiati freddi. Tutto dipende dal tipo di occasione o dal sake. In passato, alcuni aggiungevano persino sale al sake.

Il sake non è una bevanda generica e può essere consumato in vari modi, alcuni usano il sake distillato chiamato shochu per preparare i cocktail. Ci sono sake che devono essere consumati entro una data di scadenza, mentre ce ne sono altri simili al vino.

L'origine e la storia del sake

La storia di come sia nata la bevanda nazionale giapponese non è chiara, ma è noto che una pietra miliare nella produzione di sake è stata l'installazione del reparto birreria in Giappone. palazzo imperiale di nara, ex capitale del Giappone tra il 710 e il 792.

Sake - tutto sulla bevanda di riso giapponese

Nel periodo successivo, quando la capitale si trasferì a Kyoto, il sake viene descritto come bevanda nobile, avendo già 15 diverse varietà. A quel tempo il sake veniva consumato caldo a causa dell'influenza della Cina. C'erano già più di 180 produttori di sake nella regione di Kyoto.

I templi che avevano grandi proprietà del riso, iniziarono a fabbricare la bevanda. Nel XIV secolo, nel mezzo di una grande competizione tra produttori, emersero alcune innovazioni tecnologiche, come lo sviluppo del Koji (Aspergillus Oryzae), che è la base per la fermentazione del riso.

La pastorizzazione è stata introdotta sulla base di osservazioni empiriche secoli prima di Louis Pasteur della sua spiegazione scientifica. Ad ogni modo, è noto che il sake consumato oggi è molto diverso da quello prodotto in passato.

La scoperta del lievito aumentò la gradazione alcolica e la 2a guerra mondialeHo anche cambiato la tua ricetta. La carenza di riso in quel periodo ha costretto i produttori a cercare alternative per aumentare la fermentazione utilizzando meno riso.

Sake - tutto sulla bevanda di riso giapponese

Il Governo emanò un decreto che consentiva l'aggiunta nella formula di alcool puro e glucosio, che consentiva di utilizzare meno del prezioso cereale. Si stima che il 95% del sake prodotto oggi utilizzi questa formula, contrariamente agli esperti del passato che sostenevano che il miglior sake fosse quello fatto solo di riso e acqua.

Tecnica di produzione del sake

Il sake è una bevanda fermentata che richiede molta acqua e un riso di qualità (circa 80% del prodotto è acqua di riso). Per prima cosa il riso viene lavato, poi cotto a vapore, quindi mescolato con lievito, acqua e koji.

Il riso viene fermentato separatamente in un locale con umidità e temperatura controllate. Tutta la fermentazione avviene in un grande serbatoio chiamato shikomi. La fermentazione prosegue per circa 18-32 giorni, al termine del periodo la pasta viene impastata e filtrata.

Sake - tutto sulla bevanda di riso giapponese

Il sake viene solitamente pastorizzato per disattivare gli enzimi e uccidere i batteri che possono cambiare il colore e il sapore del prodotto finale. Il sake viene conservato per sei mesi, ricevendo una quantità aggiuntiva di acqua pura, fino a raggiungere una gradazione alcolica compresa tra 16% e 20%.

Il riso ha una lunga storia e una grande varietà, un cereale consumato da oltre 5000 anni da quasi l'intera popolazione mondiale. Esistono più di 2.500 varietà di riso che conferiscono gusti diversi alla bevanda giapponese.

Kuchikamizake – masticare per far fermentare il sake

Molti potrebbero aver sentito la parola Kuchikamizake nel film d'animazione Kimi no na wa [君の名は] dove il personaggio Mitsuha, partecipa a un rituale shintoista in cui aveva bisogno di fare il sakè attraverso la masticazione, facendo fermentare il riso con la sua saliva.

Sake - tutto sulla bevanda di riso giapponese

Kuchikamizake ha un colore opaco, biancastro e un sapore molto aspro. Di solito è prodotto da una ragazza vergine che mastica il riso cotto e poi sputa il liquido in un contenitore che viene lasciato per la fermentazione e portato come offerta agli dei shintoisti.

Kuchikamizake [口噛み酒] significa letteralmente masticare [噛] con la bocca [口] per fare la bevanda [酒]. Questa tecnica può raggiungere fino a 7% di gradazione alcolica in circa due settimane di fermentazione del riso. Probabilmente il kami può anche indicare un riferimento a dio [神] che si pronuncia anche kami.

Questo rituale è antico e risale all'VIII secolo. Gli ultimi resoconti di questo rituale hanno avuto luogo ad Okinawa fino al 1930. Kuchikamizake non rientra nemmeno nella categoria del sake nihonshu, poiché il suo metodo di fabbricazione è diverso e puramente religioso.

Sake - tutto sulla bevanda di riso giapponese

Il sake è ancora usato in altri modi in cerimonie shintoiste, dove è considerata la bevanda degli dei.

Principali tipi di sake

Junmai-shu – Uno dei sake più puri, con riso, acqua e koji, senza aggiunta di alcol. Il riso viene “lucidato” mantenendo meno di 70% del suo volume originale.

Honjozo-shu – Sake con poco alcol etilico distillato, migliorando il sapore e rendendolo più morbido.

Sake - tutto sulla bevanda di riso giapponese

Daiginjo-shu – Un sake che richiede molto lavoro in ogni parte della lavorazione, viene lucidato dal 50% al 65%;

Ginjo-shu – Riso brillato che conserva solo 60% della sua forma originale, riducendo così grassi e proteine. Viene fermentato a bassa temperatura per lungo tempo.

Namazake – Un sake non pastorizzato, conservato in frigorifero.

nigori-zake – Non filtrato;

Sake - tutto sulla bevanda di riso giapponese

I sake più comuni non menzionati in questo elenco sono chiamati futsuu-shu [普通酒], mentre quelli prodotti a livello regionale su piccola scala sono chiamati jizake [地酒].

Il riso è uno degli alimenti più importanti al mondo, il che rende il sake molto prezioso. Per molto tempo, il riso è stato anche usato come denaro. Il valore di una terra era calcolato dalla quantità di riso che produceva.

Video su Sake

Cosa ne pensi della bevanda di riso giapponese? Conoscevate queste curiosità? Spero che questo articolo abbia risposto alle tue domande. Se ti è piaciuto, non dimenticare di condividerlo con gli amici e lasciare i tuoi commenti. Infine alcuni video:

Fonti di ricerca: cultura giapponese; 高田公理「禁酒文化・考」

Condividi questo articolo: