Panchira, Pantsu e Shimapan – Storia delle mutandine in Giappone

Hai mai sentito la parola Pantsu da qualche parte? Hai mai sentito il termine Panchira? Sapete cosa sono shimapan, misepan e panmoro? In questo articolo faremo uno studio approfondito di queste parole e della storia delle mutandine in Giappone.

Panchira è una parola giapponese usata per indicare lo scorcio di una mutandina, che in giapponese si chiama pantsu (che significa anche biancheria intima). Shimpan, misepan e panmoro sono alcuni termini che identificano le tipologie di mutandine.

Annuncio

Questo articolo sembra qualcosa di perverso, ma in realtà è un articolo educativo, informativo e serio, in cui tratteremo davvero la storia delle mutandine in Giappone e il significato delle parole shimpan, panchira e pantsu In giapponese. Ci sono fatti divertenti sulle mutandine in Giappone di cui molti non hanno idea!

Poiché l'articolo parla di 3 argomenti diversi, lasciamo un riepilogo di seguito:

Il vero significato di Pantsu

La prima cosa che notiamo è che questo problema non è giapponese, poiché la parola pantsu [パンツ] deriva dall'inglese mutandine o pantaloni. In inglese la parola pants di solito si riferisce a pantaloni (jeans e altri), ma in giapponese è principalmente usata per riferirsi a qualsiasi tipo di biancheria intima, che si tratti di mutandine o intimo.

In inglese le mutandine sono scritte come mutandine, una parola molto simile. Le mutande sono scritte come mutande, slip o mutande. Nella lingua giapponese la parola pantssu [パンツ] può infatti essere usata per riferirsi a pantaloni o altri capi di abbigliamento come la parola pants, ma deve essere accompagnata da un'altra parola che definisce l'articolo.

Ad esempio, se digiti pa-dopantsu [パードパンツ] su google ti imbatterai in una specie di pantalone. A seconda della frase o del contesto, pantsu può riferirsi a pantaloncini, calzoni, tronchi e diversi tipi di pantaloni da donna o qualsiasi indumento intimo.

Panchira e pantsu - la storia delle mutandine in giappone
Annuncio

Le mutandine a righe sono chiamate shimapan [縞パン] e ci sono molte altre parole che possono specificare il tipo di biancheria intima. Può sembrare strano, ma dovremmo guardare pantsu come letteralmente un pezzo per basso, non dovremmo cercare di mettere i generi in queste parole giapponesi.

La storia delle mutandine in Giappone

Prima parliamo della storia delle mutandine in Giappone, poi noterete che le parole pantaloni e panchira sono importanti in questa storia e hanno anche interessanti curiosità nella lingua giapponese e nella storia del Giappone.

Tradizionalmente le donne giapponesi non indossavano mutandine, indossavano solo le loro kimono e talvolta uno zuro-su [ズロース] un tipo di fiore. Si ritiene che solo dopo la seconda guerra mondiale con l'influenza dell'Occidente, le mutandine siano diventate popolari in Giappone.

Annuncio
Panchira e pantsu - la storia delle mutandine in giappone

C'è una leggenda metropolitana che racconta di un incendio avvenuto nel 1932 nei negozi di Shirokiya dove le dipendenti finirono per morire nel fuoco perché non volevano saltare fuori e mostrare le loro parti intime perché non indossavano le mutandine. Alcuni usano questa storia come origine e divulgazione delle mutandine in Giappone.

In seguito, alcuni programmi televisivi e spot pubblicitari giapponesi non si sono preoccupati di esporre la moda delle mutandine e sollevare le gonne giapponesi per esporre la biancheria intima. Questo ha finito per avere un effetto sulla divulgazione del termine panchira che esamineremo ora.

Cosa significa panchira?

Come accennato all'inizio dell'articolo, la parola panchira [パンチラ] si riferisce allo scorcio delle mutandine di una donna. Anche le donne usano questo termine per avvisare quando vengono mostrate le mutandine di un amico. È simile alla parola inglese Upskirt, ma usata solo per riferirsi a visioni di mutandine.

Annuncio
Panchira e pantsu - la storia delle mutandine in giappone

Questa espressione è importante nella storia delle mutandine in Giappone perché questo fenomeno è emerso praticamente contemporaneamente alla divulgazione delle mutandine. Si ritiene che tutto sia iniziato dopo la scena nel film The Seven Year Itch (Sin Lives Next Door) in cui sono apparse le mutandine di Marilyn Monroe.

Dopo quella scena, il Giappone non è più lo stesso, dal 1955 la pratica e l'opportunità di vedere le mutandine di una donna mentre la gonna si alza è diventato il sogno della maggior parte dei giapponesi e persino degli occidentali. Un'altra parola che divenne popolare all'epoca era chirarizumu [チラリズ] che è letteralmente vedere le parti intime di una donna.

I giapponesi apprezzano tanto la panchira, principalmente perché esistono Censura giapponese sui contenuti per adulti. Anime, manga, film e altri media finiscono per rendere questo feticcio ancora più popolare, per non parlare del divise scolastiche non aiutare.

Panchira e pantsu - la storia delle mutandine in giappone

Shimapan, Misepan e Panmoro

Il termine shimapan [縞パン] è un termine molto ricercato su Google. Questa parola significa letteralmente mutandine a righe, fa molte apparizioni negli anime che hanno reso questo termine piuttosto popolare e standard.

Il carattere [縞] sta per strisce o strisce, mentre pan [パン] è l'abbreviazione di pantsu [パンツ] che compare anche in altri termini popolari legati alle mutandine in lingua giapponese.

Uno di questi termini è misepan [見せパン] che è un po' imparentato con panchira. La parola misepan significa letteralmente vedere le mutandine, ma non si riferisce all'azione di vedere le mutandine bensì alle mutandine che si svelano. Questo termine si riferisce alle persone che indossano abiti che lasciano intravedere le mutandine.

Annuncio

Panmoro [パンモロ] legato anche a panchira, la parola vivo significa apertamente, che può indicare il barlume di una mutandina apposta.

Perché parliamo di mutandine?

Ho iniziato scrivendo questo articolo solo su pantsu, ma ho deciso di includere la parola panchira che è diventata virale insieme alla parola pantsu tra gli otaku. Soprattutto perché la parola pantsu e la costante comparsa di mutandine negli anime fa parte del fenomeno panchira che è diventato popolare ancora più vicino agli anni 2000.

Il feticismo delle mutandine in Giappone è diventato così grande che nel 2002 telefoni cellulari e fotocamere emettono suoni quando scattano foto per impedire ai pervertiti di scattare foto clandestine di minigonne e mutandine in luoghi pubblici. E davvero, il mio Ipad fa rumore sulla fotocamera anche se è silenzioso.

Ho scritto questo articolo perché più di 100.000 persone cercano questi termini ogni mese. Probabilmente la maggioranza che cerchi è qualche pervertito o otaku che ha guardato i chobit o ha prestato attenzione alla parola pantsu quando appare in un anime. Qualcosa di logico, poiché è una parola molto sacra nella vita dei giovani.

Annuncio

Forse vivrai questa esperienza, durante il mio viaggio in Giappone, una studentessa che si è seduta di fronte a me sul treno, mi ha sorriso e ha spalancato le gambe dando una buona visuale dei suoi pantaloni. Fai solo attenzione che potrebbe essere una trappola...

Chiunque abbia visto l'anime chobits e l'abbia notato chi camminando per la città urlando pantsu? È stata una delle scene in cui ho sentito di più la parola pantsu in un anime. È stato in questo anime che io e molti fan ci siamo resi conto che la parola pantsu può riferirsi sia alle mutandine che alla biancheria intima. Più un piccolo scorcio di panchira.

Spero che l'articolo vi sia piaciuto, se vi è piaciuto condividetelo e lasciate i vostri commenti sull'argomento trattato nell'articolo!

Annuncio