Kimigayo – Il corto inno nazionale giapponese

Kimigayo [君が代] è l'inno nazionale giapponese o giapponese, è anche l'inno più antico del mondo e anche uno degli inni più brevi del mondo. Ha solo 5 frasi e 32 sillabe, ed era originariamente una poesia.

Per molto tempo Kimigayo è stato conosciuto come l'inno giapponese, ma è diventato un inno ufficiale solo nel 1999. In questo articolo esamineremo un po' la storia di questo inno e alcuni fatti interessanti.

Nihon no Kokka e Kokuminka – Canti Nazionali

L'inno nazionale in giapponese è nihon no kokka [日本の国歌] qualcosa come una canzone country o una canzone country, Japan. Può essere una canzone o una canzone strumentale che simboleggia la nazione. Prima di parlare dell'inno giapponese, capiamo un po' la parola kokka [国歌].

Annuncio

Voi kokka sono regolati dalle leggi di ogni Paese, alcuni sono riconosciuti dal buon senso del popolo, altri sono storicamente trattati come inni nazionali. Gli inni nazionali non sono invariabili, ma possono essere rivisti e modificati.

L'altra parola che esamineremo in questo articolo è Kokuminka [国民歌] che si riferisce ad altri canti nazionali usati per rappresentare la nazione. Sono creati per uno scopo pubblico particolare, che è diverso dall'inno nazionale, ma è destinato ad essere cantato dal popolo.

La produzione può essere effettuata non solo da “governi”, ma anche da “persone”, come le società di giornali e le aziende private. In senso lato, la sigla di una manifestazione nazionale o definita nazionale perché conosciuta dal popolo.

Storia del Kimigayo

L'inno nazionale giapponese è apparso per la prima volta come poesia anonima in Kokin Wakashū (raccolta di poesie) scritte intorno (794-1185). La poesia è stata inclusa in molte antologie ed è stata usata come canzone per celebrare la lunga vita da tutti i tipi di persone. Questa poesia è stata cantata in occasione di feste e compleanni.

Annuncio

Tutto iniziò nel 1869, quando John William Fenton, un capo militare irlandese, andò in Giappone e suggerì a Ōyama Iwao di scegliere un inno per il Giappone. Ōyama acconsentì, scelse questa poesia, creò la melodia e pubblicò ufficialmente l'inno nel 1870 .

Durante questo periodo l'inno ebbe alcuni cambiamenti nella melodia, e nel 1888 l'inno fu reso ufficiale, ma quando l'Impero fu sciolto dopo la seconda guerra mondiale, l'inno divenne di nuovo ufficiale solo nel 1999 insieme al bandiera del giappone.

Vedi il testo sotto Kimigayo e la sua traduzione sotto:

Tabella reattiva: Ruota il tavolo di lato con il dito >>
Annuncio
giapponeseRomajiTraduzione
君が代は Kimigayowa Che la monarchia dell'imperatore
千代に八千代にchiyo ni yachiyo nidurare per migliaia e migliaia di generazioni,
さざれ(細)石のSazare-ishi nofino al masso
いわお(巌)となりてIwao a naritediventa una roccia
こけ(苔)の生すまでkoke no musu fattoE i muschi lo copriranno.

Le vecchie versioni di Kimigayo

Fino a raggiungere la versione attuale, kimigayo aveva altre versioni precedenti con più strofe, alcune fino a 3 parti, mentre l'inno attuale è solo una parte con 5 frasi. Il suo uso è cambiato tra gli anni 1880, 1888 e 1999.

Annuncio

I compositori della musica dell'inno giapponese erano Hiromori Hayashi, Yoshiisa Oku. Di seguito, guarda come viene riprodotto nella partitura o cifratura, insieme ai testi in hiragana.

Kimigayo – il breve inno nazionale giapponese

Capire l'inno nazionale giapponese

La parola "Kimi” si riferisce all'Imperatore e le parole contengono la preghiera: “Possa il regno dell'Imperatore durare per sempre”. Il poema fu composto all'epoca in cui l'imperatore regnava direttamente sul popolo.

Durante la seconda guerra mondiale, il Giappone era una monarchia assoluta che portava l'imperatore ai vertici. L'esercito imperiale giapponese invase molti paesi asiatici. La motivazione era che stavano combattendo per il santo imperatore.

Più tardi, dopo la seconda guerra mondiale, l'imperatore divenne il simbolo del Giappone dalla Costituzione e perse ogni potere politico. Da allora, sono state sollevate diverse obiezioni sul canto "Kimigayo" come inno nazionale.

Tuttavia, al momento, continua ad essere cantata in festival nazionali, eventi internazionali, scuole e feste nazionali.

persone che usano hachimaki
persone che usano il Hachimaki

Curiosità sull'inno nazionale giapponese

Alle scuole era richiesto di cantare l'inno e salutare la bandiera in occasione di eventi e lauree, gli insegnanti erano tenuti a incoraggiare gli studenti a rispettare la bandiera. Ma c'era una grande opposizione da parte degli insegnanti che difendevano la libertà di pensiero, credo e coscienza degli studenti.

Annuncio

L'approvazione della legge ha causato il suicidio di un preside di una scuola di Hiroshima che non è stato in grado di risolvere la disputa tra il consiglio scolastico ei suoi insegnanti sull'uso di Hinomaru e "Kimigayo".

La maggior parte dei giapponesi considerava il "Kimigayo" l'inno nazionale anche prima dell'approvazione della bandiera nazionale e della legge sull'inno nel 1999.

Originariamente la poesia iniziava con la frase "Waga Kimi wa" ("tu, mio signore"), ma i testi furono cambiati durante il periodo Kamakura in quello che conosciamo "Kimiga Yowa” ('il suo regno').

Kimigayo – il breve inno nazionale giapponese
Annuncio

Umiyukaba – Secondo Inno Nazionale

Oltre all'inno nazionale Kimigayo, abbiamo un'altra canzone nazionale molto popolare chiamata Umiyukaba [海行かば] i cui testi sono basati su una poesia choka tomo no Yakamochi no Man'yōshū (poesia 4094), un'antologia di poesie giapponesi dell'VIII secolo, musicata da Kiyoshi Nobutoki.

Umi Yukaba” in seguito divenne popolare tra i militari, in particolare la Marina imperiale giapponese. Divenne popolare durante e anche dopo la seconda guerra mondiale. Dopo che il Giappone si arrese nel 1945, "Umi Yukaba" e altri gunka erano vietati.

Tuttavia, il divieto imposto dalla nazione occupante (USA) è stato revocato e la canzone è ora considerata abbastanza accettabile da essere suonata pubblicamente dalla Maritime Self-Defense Force giapponese, considerata il secondo inno nazionale e anche breve.

Testo e traduzione di Umi Yukaba

Tabella reattiva: Ruota il tavolo di lato con il dito >>
Annuncio
海行かば水漬く屍 /Umi yukaba / Mizuku kabane /In mare possa il mio corpo essere inzuppato d'acqua,
山行かば草生す屍 /Yama yukaba / Kusa musu kabane /A terra sii con erba alta.
大君の / 辺にこそ死なめ /Okimi no / he ni koso shiname /Lasciami morire accanto al mio Sovrano!
かえりみは / せじkaerimi wa sejiNon guarderò mai indietro.

Elenco delle canzoni nazionali giapponesi

Ci sono molti altri inni secondari o storici che venivano usati dai giapponesi per dare gloria alla nazione. Di seguito mostreremo un elenco completo di inni o canti nazionali per la ricerca e la comprensione dei dettagli:

Annuncio
  • Umiyukaba [海行かば] – Di Ichimo Otomo composto da Kiyoshi Nobutoki;
  • erano 2600 [紀元二千六百年] – Da Yoshio Masuda composto da Yoshihachiro Mori;
  • L'alba (canzone giovanile) – Akeyukusora [明けゆく空 (青年の歌)];
  • Il cielo è pieno di nuvole blu – [空は青雲~全国青年団民謡];
  • Tutte le donne marciano in avanti [全女性進出行進曲];
  • Canzone del torneo di baseball [全国中等学校優勝野球大会の歌];
  • Angolo d'aria [航空唱歌];
  • Potere giovane – [若い力 (国民体育大会歌)];
  • La corona risplende su di te [栄冠は君に輝く];
  • Fiume di montagna verde [緑の山河];
  • Adoriamo [われら愛す];
  • Giovane Giappone [若い日本];
  • Il nostro Giappone [われらの日本];
  • Costituzione [憲法音頭];
  • Olimpiadi di Tokyo Ondo – NHK fondata nel 1964;
  • Fino ad oggi – canzoni delle Olimpiadi di Tokyo;
  • Expo Mondiale Ondo;
  • Ciao dal mondo country 1970;
  • Pure White Earth (inno delle Olimpiadi invernali di Singapore);
  • Rainbow and Snow Ballad (Sapporo Olympic Theme Song);
  • Radio Gymnastics Song – Ichiro Fujiyama, NHK fondata nel 1951
  • Canzone di “PTA”;
  • Canzone Verde (Tema del Fondo Piuma Verde);

Kigenni Senropupakukun – Erano le 2600

Una canzone nazionale che è stata creata in Giappone nel 1940 (Showa 15° anno) per celebrare "Emperor Jinmu 2600". È diventato popolare nelle trasmissioni radiofoniche ed è diventato famoso. Creato da Cabinet Celebration Party / Japan Broadcasting Corporation (ora NHK).

Aikokukoushinkyoku – Marcia patriottica

La marcia patriottica del 1937 (Aikokukoushinkyoku) è una delle canzoni giapponesi preferite, ampiamente cantata prima della guerra. Il testo è Yukio Morikawa e la composizione è Tokichi Setoguchi. La canzone mostra il modo in cui il Giappone simboleggia la vita eterna e l'ideale dell'Impero.

Video dell'inno nazionale giapponese

Infine, lasciamo 2 video, il primo mostra l'inno nazionale giapponese cantato in uno stadio:

Il seguente video della nostra amica Santana mostra alcuni fatti divertenti su questo inno nazionale del Giappone: