Wago, Kango e Gairaigo – Origine delle parole giapponesi

Le parole giapponesi possono avere le loro origini suddivise in 3 richiami di wago, kango e gairaigo. Essendo vago le parole native del Giappone, kango le parole native della Cina e gairaigo le parole di origine straniera. In questo articolo parleremo un po' di queste parole.

Più della metà della lingua giapponese è composta da parole straniere, con circa 49% dalla Cina, 18% da altri paesi e solo 33% dall'antico Giappone. Anche se la lingua si sta allontanando dal cinese, molte cose sono state adattate, trasformando il giapponese in quello che è oggi.

Annuncio

La lingua nativa del Giappone è chiamata Yamato Kotoba a causa del periodo in cui è stata sviluppata. Fu nel lungo periodo Yamato (250-710) che la lingua giapponese si sviluppò con l'influenza della Cina e della Corea.

Wago, Kango e Gairaigo - Origine delle parole giapponesi

WAGO [和語] – Parole di origine giapponese

Wago sono parole di origine giapponese, cioè il yamato kotoba [大和言葉]. Di solito sono parole che hanno la lettura KUN di un ideogramma. Parole esterne create appositamente per il giapponese, il più delle volte, senza somiglianze con altre lingue.

Le parole vago di solito hanno 3 o più sillabe, compongono la maggior parte dei verbi non suru [する] e degli aggettivi che terminano in io [い]. Le parole Yamato Kotoba o wago sono solitamente scritti con una miscela di hiragana e kanji.

Wago, Kango e Gairaigo - Origine delle parole giapponesi

Quando una parola composta da 2 kanji ha una lettura ON (cinese) e una lettura KUN (giapponese), quella parola può essere considerata un wago.

Annuncio

KANGO [漢語] – Parole di origine cinese

La lingua cinese è molto presente nella lingua giapponese con i suoi ideogrammi chiamati kanji [漢字] che letteralmente significa caratteri cinesi. Kango [漢語] a loro volta sono parole di origine cinese usate in giapponese. Kango può anche essere chiamato parole sino-giapponesi.

Una parola kango non sempre corrisponde a una parola cinese, è stata solo adattata o originata dalla Cina. Queste parole inventate in giapponese si chiamano wasei-kango e può avere significati diversi o essere un falso affine.

Wago, Kango e Gairaigo - Origine delle parole giapponesi
Annuncio

Le parole kango di solito si leggono con il lettura cinese (su Yomi). I verbi nella forma suru [する] sono di solito di origine cinese, aggettivi come na [な] e parole solitamente brevi, senza la presenza di hiragana, sono spesso kango.

I numeri in lingua giapponese di solito si pronunciano con la lettura SU essendo uno kango [ichi, ni, san], solo in alcuni casi il vago contare [hitotsu, futatsu, mitsu].

GAIRAIGO [外来語] – Parole di origine straniera

Queste sono tutte parole usate in Giappone di origine straniera scritte in katakana. Possono provenire da inglese, portoghese, francese e altre lingue. Ogni giorno il Giappone ha acquisito più parole di origine straniera nel suo vocabolario, rendendo la media 18% effettivamente più alta.

Gairaigo significa letteralmente parole prese in prestito e, a differenza del cinese, non ha avuto influenza sull'antico giapponese e sul suo sviluppo. Queste parole sono finite in giapponese a causa di cose nuove che sono apparse nell'occidentalizzazione del paese.

Annuncio
Wago, Kango e Gairaigo - Origine delle parole giapponesi

In portoghese ci sono anche migliaia di parole straniere come hotdog, hamburger, milkshake, fitness, outdoor, internet, notebook, download e cose del genere. In giapponese, questo è a un livello ancora più alto.

Ci sono anche verbi che derivano da gairaigo, entrambi in forma suru [する] come nel modo normale.

Spero che questo articolo ti abbia aiutato a capire un po' di wago, kango e gairaigo. Se ti è piaciuto, condividilo e lascia i tuoi commenti.