Rovine di Yonaguni: la città perduta

Alcuni credono che siano detriti di costruzione, altri sembrano già una piramide. Non è noto se la sua formazione sia stata dal nulla o dall'uomo che l'ha costruita. Hai mai sentito parlare delle rovine di Yonaguni?

La gigantesca struttura è chiamata Yonaguni-jima (与那国島 / よなぐにじま) perché è il luogo più vicino all'isola di Yonaguni. 

Questa struttura è anche chiamata la Città Perduta o Atlantide giapponese. Questa è stata una delle più grandi scoperte archeologiche del pianeta e si distingue per la sua complessità.

Affrontiamo questa avventura subacquea per saperne di più su questo fatto archeologico.

Annuncio

La ricerca della città perduta di Yonaguni

Nel 1986, il subacqueo Kihachiro Aratake scoprì le rovine facendo un'immersione senza pretese intorno al luogo. 

Nel 1992 il scienziato, fisico e insegnante Il dottor Masaaki Kimura iniziò a studiare le rovine. E per quasi vent'anni si è dedicato alle immersioni e alla ricerca del luogo. 

E dal 1995 subacquei e scienziati hanno iniziato a studiare in profondità questa costruzione in mare. 

Annuncio

Il Dr. Masaaki Kimura crede che queste rovine appartengano al periodo dell'era glaciale, quindi queste rovine potrebbero avere più di ottomila anni. 

rovine yonaguni: la città perduta - rovine yonaguni

L'idea è nata dall'idea che tutta l'acqua del mondo fosse concentrata nell'emisfero settentrionale durante questo periodo. 

Il professore di geologia dell'Università di Tokyo, Teriaki Ishii, ritiene che la struttura sia stata sommersa nell'ultima era glaciale, più di dieci anni fa, e che abbia il doppio dell'età delle piramidi in Egitto.

Nel 1997 il Dr. Masaaki ha pubblicato un'indagine sulla civiltà perduta chiamata A Continent Lost In The Pacific Ocean. Nello studio difende l'esistenza di un luogo con una civiltà ben sviluppata.

Annuncio

Il 4 maggio 1998, le isole nelle rovine soffrirono di scosse causate da terremoti. 

Dopo che il fenomeno è stato filmato nel mondo sottomarino e per incuriosire ancora di più, sono apparse più strutture simili alle ziggurat (simili a un tempio) della Mesopotamia.

Pietre con intagli, attrezzi, scale apparivano anche con il tremore, rendendo sempre più lontana l'idea che tutto fosse stato creato dalla natura.

Posizione Yonaguni

Le rovine si trovano a un chilometro dall'isola di Yonaguni, nella parte occidentale del Giappone, a sud delle isole Ryukyu.

Annuncio

Quest'isola è la più occidentale del Giappone, ha una superficie di 28,88 chilometri quadrati e conta circa millesettecentoquarantacinque abitanti.

Le rovine si trovano da venticinque a cento metri di profondità. 

rovine yonaguni: la città perduta - yonaguni opt

Teorie sulle origini di Yonaguni

L'origine di questi monumenti è ancora un mistero che incuriosisce gli archeologi e scienziati! Ma questo monumento è approssimato dai ricercatori all'8000 aC

Da un lato, archeologi e geologi credono nell'idea che si tratti solo di una formazione rocciosa generata dal lavoro della natura attraverso l'azione delle correnti marine dovute a un lungo periodo di tempo.

Un ricercatore dell'Università di Ryukyu di nome Takayuki Ogata crede che le strutture si formino naturalmente perché ci sono altre formazioni simili sulla terra. 

Altri studiosi scommettono che l'hanno creato gli uomini stessi grazie alle strutture geometriche perfettamente adattate. 

Altre prove che fanno credere nell'esistenza di a antica civiltà sono le scritte sconosciute sui muri, le imponenti sculture e scale, le strade, le rampe, che possono indicare che le persone vivevano in comunità.

Il confronto è fatto con le rovine Inca che si trovano in Perù. La struttura stessa è molto simile. Queste rovine sono anche le destinazioni più visitate del continente.

Annuncio

Nei video, i subacquei mostrano anche l'esistenza di canali che potrebbero essere utilizzati per trasportare l'acqua.

Rovine di Yonaguni: La città perduta - Rovine di Yonaguni

Caratteristiche della struttura Yonaguni

I ruderi sono lunghi cento metri e larghi cinquanta, il punto più alto della struttura è di circa trenta metri. La struttura principale è lunga oltre 150 metri.

Lo scrittore Graham Hancock, autore di diversi libri sugli edifici antichi del mondo, ha affermato che ci sono strutture specifiche e complesse intorno alle rovine che sono inesplicabili per la comprensione dell'uomo moderno.

Quindi ci vogliono molti investimenti e anni di ricerca per avere un'idea di come tutto questo sia diventato importante per noi oggi.

Annuncio
Rovine di Yonaguni: La città perduta - Piramide

Perché questa scoperta viene ignorata dai media?

Sapere esattamente come sono nate queste rovine contraddice tutto ciò che si sa sulla storia umana.

L'insieme architettonico considerato il più antico si trova a Sumer ed ha solo settemila anni e le piramidi d'Egitto hanno quattromila anni.

Se Yonaguni ha anche più di undicimila anni, come calcolano molti geologi, cambierà significativamente la storia della civiltà come la conosciamo oggi. Ciò significherebbe rivedere tutto ciò che riguarda la storia che già conosciamo.

oh governo giapponese né investe in ricerche scientifiche mirate alle piramidi sommerse, né le riconosce come fattore storico determinante.

Annuncio

Il Dr. Masaaki Kimura afferma che potrebbero esserci ancora almeno dieci strutture simili a Yonaguni da esplorare e capire di più su come siamo arrivati al punto in cui siamo oggi nella storia umana.

rovine yonaguni: la città perduta - yonaguni

Miti e leggende dietro Yonaguni

Poiché le rovine di Yonaguni sono un mistero, ci sono certamente molti miti e storie che lo circondano che possono anche essere fantasiose.

Ma poiché abbiamo a che fare con l'ignoto, non è possibile sapere fino a che punto possa essere vero o meno. Una delle leggende dice che queste strutture sono state costruite dagli alieni!

Ci sono ancora altri che dicono che l'isola si trova in una zona pericolosa con attività soprannaturali. Altre leggende parlano di navi scomparse nella regione e mai più ritrovate.

Annuncio

Qual è la tua teoria su come è nata questa struttura?