Karasu – Simboli del corvo in Giappone

Se ti piacciono gli anime, probabilmente avrai notato che alcuni di loro hanno la presenza del corvo (鳥, Karasu). Ti sei mai chiesto se questo uccello ha un significato in Giappone?

Molti animali, piante e simboli non compaiono per niente quando si parla di cultura giapponese. Con il corvo non è diverso! In Giappone il corvo simboleggia la gratitudine, l'amore familiare e il più comune è il messaggero divino che rappresenta il buon auspicio. Ma in altre culture, ad esempio, ha simbologie negative.

In che modo il corvo è diventato un simbolo?

Non ci sono molte prove su come il corvo sia stato considerato un simbolo di messaggero, ma la storia più comune è che un corvo gigante salvò il L'imperatore Jimmu (神武) durante una campagna militare in un altro paese. 

Annuncio

L'imperatore Jimmu è considerato un discendente della dea del sole nella tradizione shintoista. Ma, come la storia del corvo messaggero, non ha molte informazioni sulla sua rappresentatività.

Il fratello maggiore di Jimmu è stato ucciso in una battaglia a cui ha partecipato anche lui. Quando Jimmu ha perso, si è reso conto che la lotta era contro il sole, quindi ha deciso di aspettare il momento giusto per attaccare. Dopo aver riposato per la notte che aveva pianificato di combattere mentre passava Kumano, incontrò uno Yatagarasu (corvo a tre zampe). Questo corvo lo guidò ad andare a Yamato e lì vinse. 

Al giorno d'oggi, si dice che quando un corvo piange durante la notte significhi cattive notizie.

Karasu – simbologia del corvo in Giappone
Karasu – Simboli del corvo in Giappone
Annuncio

Yatagarasu, il corvo a tre zampe

Il ''corvo a tre zampe'' o ''messaggero dal cielo'' è popolare nella mitologia giapponese ed è chiamato Yatagarasu (八咫烏). Le tre gambe rappresentano il Cielo, la Terra e l'Umanità. Le tre gambe possono anche essere legate a tre clan: Enomoto, Suzuki e Ui. E anche il significato dei periodi della giornata: alba, tramonto e tramonto.

Il corvo ha un senso dell'orientamento molto acuto per questo e simboleggia la protezione. Si ritiene inoltre che Yatagarasu possieda le tre caratteristiche principali degli dei: saggezza, benevolenza e valore.

Nella leggenda shintoista si narra che Yatagarasu sia stato inviato dal cielo dalla dea Amaterasu per guidare Jimmu affinché l'imperatore potesse compiere i primi passi per la fondazione del Giappone.

Annuncio
Karasu – simbologia del corvo in Giappone

Il corvo e il calcio giapponese

Per chi ama il calcio giapponese, avrete notato che il simbolo della Federcalcio giapponese è un corvo a tre zampe.

Il simbolo è uno scudo con un corvo ad ali aperte che domina il pallone da calcio con una delle sue zampe. Il colore rosso e giallo è legato alla rappresentazione del sole. 

A causa della leggenda, lo Yatagarasu è anche considerato un uccello che vince. Quindi ha sicuramente perfettamente senso che sia così simbolo del calcio, dopotutto, l'obiettivo della mascotte è portare fortuna alla squadra e rappresentare.

Annuncio
Karasu – simbologia del corvo in Giappone

corvo e uccello che scrivono

Per chi è interessato ad imparare il giapponese, soprattutto gli ideogrammi, cioè i kanji sanno che può essere impegnativo, dopotutto imparare un'altra lingua ha le sue difficoltà. Questo accade principalmente quando ci sono parole e termini molto simili e che possono finire per creare confusione.

Molti confondono gli ideogrammi di uccello (鳥, Tori) e corvo (烏, Karasu). La scritta è molto simile vero? Ma se presti attenzione, la differenza è solo un tratto che appare in Tori e non in Karasu. 

La maestra @kayoshodo (spiega i kanji nel modo più didattico possibile, mi raccomando) ha spiegato in uno dei suoi post su twitter il motivo del trattino. 

Spiega che il trattino nella parola uccello esiste per rappresentare l'occhio perché quando è di colore relativamente chiaro è possibile vedere chiaramente l'occhio. Questo non accade con il corvo poiché è di colore scuro, quindi l'occhio è appena visibile.

Karasu – simbologia del corvo in Giappone

I corvi raffigurati nell'anime

Ricordi qualche anime in cui hai visto la partecipazione dei corvi? Citerò due anime in cui il corvo è ben rappresentato simbolicamente: Naruto (ナルト) e Kimetsu no Yaiba (鬼滅).

Naruto Uzumaki è un giovane ninja orfano che vive a Konoha. Sogna di diventare un Hokage, il capo supremo e più potente del suo villaggio. Nonostante abbia questo obiettivo, è piuttosto un piantagrane. Naruto ha dentro di sé la volpe a nove code che è stata sigillata da suo padre quando era ancora un bambino, e per questo ha finito per perdere la vita. Per questo motivo Naruto è visto dagli abitanti del villaggio come un essere strano.

Annuncio
Karasu – simbologia del corvo in Giappone

Il corvo in Naruto è spesso usato nelle scene in cui i membri della famiglia Uchiha combattono, uno dei più famosi è Itachi. Usa la tecnica del genjutso, dove nella serie animata giapponese si tratta di manipolare il Chakra per ingannare l'avversario attraverso illusioni confondendo uno dei cinque sensi (gusto, olfatto, vista, udito e tatto). In questo caso, l'illusione creata è quella di un corpo frammentato in più corvi.

Kimetsu no Yaiba racconta la storia di Tanjirō, che ha ucciso la sua famiglia. La madre ei suoi fratelli sono stati uccisi da un oni che è una razza che preda di esseri umani, minacciando il benessere della comunità. L'unica che riesce a sopravvivere è sua sorella Nezuco, ma si trasforma in un oni. Lo sviluppo dell'anime è che Tanjirō fa di tutto per far tornare sua sorella ad essere un essere umano. 

Nell'anime il corvo ha una funzione di messaggero per i cacciatori di oni, incluso lo stesso Tanjirō. Ogni membro che supera le prove guadagna un corvo per accompagnarlo e informarlo delle indicazioni che ricevono dal maestro. 

Annuncio
Karasu – simbologia del corvo in Giappone