Hanabi Taikai Guide – Fuochi d'artificio in Giappone

[ADS] Pubblicità

Oggi parleremo dei fuochi d'artificio che in giapponese si chiamano Hanabi [花火] e anche su uno dei festival più iconici del Giappone Hanabi Taikai [花火大会]. Pronto a goderti i fuochi d'artificio in Giappone?

In giapponese si scrivono i fuochi d'artificio hanabi [花火] che letteralmente significa fiore di fuoco, simile ai fuochi d'artificio inglesi che significano lavorare con i fuochi. Si può anche chiamare Pirotecnica, che in giapponese è enka [煙火].

Fuochi d'artificio in Giappone

La pirotecnica è la tecnica di giocare con i fuochi d'artificio per intrattenere le persone. Questa tecnica si è evoluta in ciò che conosciamo come fuochi d'artificio. Si ritiene che tutto abbia avuto origine in Asia, già nella Preistoria, ma i fuochi della polvere da sparo provenissero dalla Cina.

In origine i fuochi d'artificio erano usati per allontanare gli spiriti maligni. A differenza dell'Occidente, i giapponesi non usano i fuochi d'artificio per festeggiare il nuovo anno. In Giappone i fuochi d'artificio sono famosi durante l'estate, grazie a feste e festività.

I fuochi d'artificio giapponesi sono disponibili in tutte le diverse dimensioni che battono i record mondiali, oltre a realizzare vari disegni e animazioni nel cielo. In tutto l'articolo vedremo alcuni modelli di fuochi d'artificio giapponesi.

Un hanabi molto interessante è il senkou hanabi un bastoncino lungo circa otto pollici come un bruciatore di incenso. Con esso puoi guardare i fuochi d'artificio senza alcun pericolo e a casa tua. Puoi acquistarlo in un konbini.

C'è stato un tempo in Giappone in cui i fuochi d'artificio erano proibiti. Nel 1648 lo shogunato proibì gli incendi tranne che nel fiume mancante. Ma nel 1948, dopo un festival sul fiume scomparso, è stato rilasciato in tutto il Giappone, rendendo possibile organizzare festival di fuochi d'artificio in Giappone, il famoso Hanabi Taikai.

Guida hanabi taikai - fuochi d'artificio in giappone - senkou hanabi
senkou hanabi – Fuoco che anche i bambini possono sprigionare

Hanabi Taikai – Festival dei fuochi d'artificio

Durante l'estate, il famoso Hanabi Taikai [花火大会] o festival di fuochi d'artificio, soprattutto a luglio e agosto. Il primo festival si tenne nell'anno 1733. I festival di solito si svolgono su spiagge, fiumi e attirano grandi folle.

In questi festival, le persone indossano lo yukata (kimono estivo) e talvolta portano cose per picnic. Nella maggior parte di questi luoghi troverete numerosi stand gastronomici e cose tipiche estive.

In queste bancarelle, come al solito, puoi trovare cose tipiche del festival come cibo, maschere, giochi come la pesca del pesce rosso, il tiro a segno e altri. Alcuni visitano anche il tempio durante il festival.

Questi festival sono enormi e attirano turisti da tutto il mondo. In quasi tutti gli anime puoi incontrare personaggi che vanno a questo festival estivo, che è tradizionalmente un luogo in cui le coppie romantiche si innamorano.

esiste diversi festival di fuochi d'artificio a livello nazionale, i numeri possono superare i 1.000 e circa un terzo sono famosi a livello nazionale. Tra i più famosi ci sono Yokohama, Sumidagawa a Tokyo, Nagaoka, Miyajima, Lago Biwa e molti altri.

Alla fine di questo articolo troverai diversi video su Hanabi Taikai per completare la tua lettura. L'articolo ora farà una ricerca approfondita nella storia di hanabi, altri festival e anche tipi di fuochi d'artificio giapponesi.

Guida Hanabi taikai - fuochi d'artificio in giappone

La storia dei fuochi d'artificio in Giappone

I fuochi d'artificio hanno avuto molteplici ruoli nella storia del Giappone: venivano usati per le celebrazioni del lutto per i morti, così come per le celebrazioni della vita, per allontanare gli spiriti e per l'intrattenimento per la popolazione.

Non si sa quando, dove e in quale occasione furono usati per la prima volta i fuochi d'artificio in Giappone.Una delle poche informazioni che abbiamo si trova nelle cronache Kennai-ki del signore del periodo Muromachi Manriokoji Tokifusa del 5 maggio 1447.

Lì menziona che dopo un servizio buddista a Joka-in, "Tojin" ha tenuto uno spettacolo pirotecnico nel recinto del tempio. Si dice che i fuochi d'artificio fossero realizzati realizzando una cornice di bambù e usando il fuoco per creare forme di "luce e suono".

Sono stati realizzati disegni come la ruota idraulica, i movimenti avanti e indietro su una corda, la caduta di meteore e molte altre arti. Manriokoji Tokifusa li ha elogiati e premiati come "una rara arte del fuoco".

Guida Hanabi taikai - fuochi d'artificio in giappone

Si ritiene che i fuochi d'artificio siano stati portati da un altro continente dopo la liberazione del commercio da Ashikaga Yoshimitsu insieme alle armi da fuoco. Poco dopo, hanno iniziato a essere prodotti in Giappone.

Ci sono anche molti record di fuochi d'artificio realizzati da stranieri, come i missionari cristiani. Ci sono documenti che datano i fuochi d'artificio usati dai cristiani in Giappone al 14 aprile 1582 Usuki, prefettura di Oita.

C'è una teoria secondo cui nel 1585, nella città di Tochigi, Minakawayama Jōshō e il Satekishu scatenarono fuochi d'artificio come tregua nella guerra. C'è un'altra teoria secondo cui i fuochi d'artificio sono stati fatti al castello di Azuchi, ma probabilmente erano dei bambù bruciati.

Ci sono registrazioni di "guardare i fuochi d'artificio" dal periodo degli Stati Combattenti all'inizio del Periodo Edo, come un record che Date Masamune ha osservato i fuochi d'artificio visualizzati da "Datarajin” al castello di Yonezawa il 17 agosto 1589.

Un altro record che Tokugawa Ieyasu nell'agosto 1613 racconta di uno spettacolo pirotecnico di un mercante Ming che lo accompagnò quando ebbe un'udienza con l'ambasciatore britannico John Salis al castello di Sunpu.

Guida Hanabi taikai - fuochi d'artificio in giappone

Tezutsu Hanabi – Fuochi di bambù tradizionali

Tezutsu Hanabi [手筒花火] si riferisce ai tradizionali fuochi d'artificio lanciati tenendo in mano un cannone di bambù. Questa tradizione si svolge principalmente nella città di Toyohashi dal 1560, oltre ad altri spettacoli realizzati in tutto il mondo.

I cannoni stessi sono fatti di un grande pezzo cavo di bambù lungo quasi tre piedi e avvolto strettamente intorno all'esterno con una corda. I tubi vengono poi confezionati a mano con diversi chilogrammi di polvere nera dagli artisti stessi.

In effetti, tutto, dal taglio del bambù alla tessitura delle corde, è tradizionalmente fatto dagli artisti stessi. Come se l'artigianato dei fuochi d'artificio non fosse abbastanza impressionante, gli artisti li afferrano con due mani, mettono un fiammifero e li tengono in alto mentre piovono scintille calde su di loro per 30 secondi o più.

Si ritiene che i cannoni abbiano avuto origine da un antico tipo di segnalatore luminoso simile a quelli utilizzati sulla Grande Muraglia cinese. Antichi documenti parlano dello Shogun Tokugawa Ieyasu che osservava tali fuochi d'artificio al castello di Edo.

Sebbene la polvere da sparo fosse severamente vietata in quel momento, i contadini potevano usarla per accendere fuochi d'artificio nei santuari shintoisti. I Tezutsu Hanabi sono ancora oggi legati alle feste shintoiste, in particolare al Santuario Yoshida a Toyohashi.

I festival di Tezutsu Hanabi possono essere visti in tutta Aichi orientale, Shizuoka occidentale e parti di Gifu. I festival si svolgono anche in estate allo stesso modo del Hanabi Taikai.

Tezutsu hanabi - fuochi d'artificio tradizionali in bambù
Tezutsu Hanabi – Fuochi di bambù tradizionali

Tsunamibi – Fuochi d'artificio di burattini

Tsunamibi [綱火] è uno spettacolo pirotecnico che combina pupazzi e fuochi d'artificio, manipolati con corde tese in aria, bambole volanti e musica. La festa si tiene ogni anno il 24 agosto presso il Santuario di Atago.

L'origine di questo Tsunamibi è sconosciuta, ma si dice che un ragno nero e un ragno rosso siano stati visti fare una ragnatela in aria il giorno della festa nel santuario di Atago nell'era Keicho. Di solito la presentazione ha somiglianze tradizionali con questo.

Lo stile tsunamibi iniziò attaccando torce e lanterne ai burattini e, dopo l'introduzione della polvere da sparo, studiarono la tecnica per fare i fuochi d'artificio, li attaccarono ai burattini e li dedicarono ad un santuario per pregare per la sicurezza del villaggio.

Questo tipo di fuochi d'artificio è anche chiamato “Sanbonza Karakuri Hanabi“. Si dice che il "Signore del Castello Obari, Ishimi Mamoru Matsushita" abbia inventato questa cerimonia alla fine del Periodo degli Stati Combattenti per celebrare la vittoria in guerra e anche per pregare per l'insetto del fuoco.

Tsunamibi - Fuochi d'artificio con burattini
Tsunamibi – Fuochi d'artificio di burattini

Hanabi no Hi – Giornata dei fuochi d'artificio in Giappone

In Giappone, il hanabi no ciao [花火の日] o Giorno dei fuochi d'artificio. La Giornata dei fuochi d'artificio è stata istituita il 1 agosto 1967 per commemorare la revoca del divieto di fuochi d'artificio il 1 agosto 1948.

La festa commemora anche il 1 agosto 1955, giorno della massiccia esplosione di fuochi d'artificio sul Ponte Umabayashi a Tokyo, così come il 1 agosto, giorno del più grande Oyasama Festival al mondo, il PL Fireworks Festival.

Dicono anche che il 28 maggio sia il hanabi no ciao a causa del famoso festival del fiume Ryogoku. Nel 1733 in questo giorno, i primi fuochi d'artificio del Giappone furono sparati all'apertura del Grande Fiume Ryogoku [両国大川] per confortare le anime delle vittime della fame e della rabbia dell'anno precedente e scacciare gli spiriti maligni.

Chichibu Ryuse Hanabi – Ryusei Matsuri

Per centinaia di anni dall'era Tensho, gli agricoltori locali hanno lanciato fuochi d'artificio giganti che sembrano razzi come parte di un festival shintoista annuale nella città di Chichibu. Questo tipo di fuoco d'artificio può essere visto nella scena dell'anime Ano Hana.

i fuochi d'artificio Chichibu Ryuse Hanabi [秩父龍勢花火] hanno un'incredibile lunghezza di 20 m, pesano fino a 50 kg, sparano da 300 a 500 m di altezza. Durante questo giorno di festa vengono lanciati circa 30 razzi.

Ogni anno, il festival si svolge la seconda domenica di ottobre e i razzi vengono lanciati tutto il giorno, a intervalli di 15 minuti. C'è un intervallo di circa un'ora dalle 11 per una cerimonia che si terrà al Santuario Miku, che si trova a circa 300 metri dal sito di lancio stesso.

Il nome del festival (Ryusei Matsuri) significa "potere del drago" e si dice che i razzi assomiglino a un drago che sale nel cielo. I residenti locali sono incerti sulle origini di questa tradizione generazionale, comprese le tecniche distintive di fabbricazione di questi fuochi.

I residenti portano i fuochi d'artificio di 20 metri sulla schiena a una rampa di lancio, ogni razzo viene annunciato, vengono fatte le preghiere, quando raggiunge l'altezza necessaria i razzi esplorano provocando la bellezza dei fuochi d'artificio nel cielo blu.

Guida Hanabi taikai - fuochi d'artificio in giappone
Ryusei Matsuri e razzo dall'anime AnoHana

Senko Hanabi – Fires Sparklers

Senko Hanabi [線香花火] sono fuochi d'artificio tradizionali giapponesi che ricordano l'incenso. Le loro origini risalgono al 1927, in occidente si trovano con il nome di stelle filanti. Naturalmente ci sono differenze tra il tradizionale giapponese e quello venduto in Occidente.

In Giappone il fuoco si trova su un sottile albero di carta velina attorcigliato lungo circa 20 centimetri, la cui punta contiene granelli di polvere nera. La composizione della polvere nera è costituita da tre sostanze chimiche di base: nitrato di potassio, zolfo e carbone.

Questo tipo di fuoco emette scintille delicate con una portata fino a 20 centimetri. Sono accesi al riparo dal vento e tenuti in mano ferma in modo che la delicata testa sciolta non cada. Gli hanabi Senko sono inclusi nei pacchetti di fuochi d'artificio e vengono accesi per ultimi tra gli altri hanabi.

Secondo voci ce l'ha Senko Hanabi in qualche modo ipnotizza l'osservatore silenzioso ed evoca il mono inconscio, descrive un lampo di tristezza che si prova quando si ricorda la bellezza e la brevità della vita.

Guida Hanabi taikai - fuochi d'artificio in giappone
Senko Hanabi – Fuochi scintillanti portatili

Video su Hanabi Taikai in Giappone

Infine, lasciamo alcuni video che mostrano un po' di questo bellissimo festival:

Video del Giappone attraverso altri occhi! 

Stand e Festival! 

I fuochi! 

Il miglior Hanabi Taikai del Giappone

Sfortunatamente non possiamo nominare tutti i festival di fuochi d'artificio che si svolgono nel estate giapponese, poiché le loro date possono cambiare ogni anno e ce ne sono centinaia che di solito vengono celebrate in ogni città del paese.

Per questo motivo elencheremo i festival di fuochi d'artificio più popolari in Giappone.Ricordate quei diversi festival di cui abbiamo parlato nell'articolo? Così, ma parliamo del tradizionale Hanabi Taikai.

Sumidagawa Hanabi Taikai

Il Festival dei fuochi d'artificio di Sumidagawa (隅田川花火大会) è un festival annuale che si tiene l'ultimo sabato di luglio, sul fiume Sumida o sul fiume Sumidagawa, vicino ad Asakusa.

Il Sumidagawa Hanabi Taikai di Sumidagawa segue la tradizione giapponese di essere una competizione tra gruppi rivali di fuochi d'artificio. È una rinascita delle celebrazioni tenute nel periodo Edo e attira ogni anno circa un milione di celebranti.

Guida Hanabi taikai - fuochi d'artificio in giappone
Hanabi Taikai Guide – Fuochi d'artificio in Giappone

Nagaoka Hanabi Taikai

In termini di potenza di fuoco, il Nagaoka Taikai della città di Nagaoka nella prefettura di Niigata è forse il più grande del Giappone.Gli enormi proiettili sono usati per riempire un'enorme sezione del cielo notturno lunga 2 chilometri.

Jingu Gaien Hanabi

Questo è lontano da tutti gli altri Hanabi Taikai eseguiti in Giappone.Mentre quasi tutti gli Hanabi Taikai sono gratuiti, questo costa ben 40.000 yen. Questo perché insieme allo spettacolo di fuochi d'artificio, di solito c'è un J-Pop o un altro famoso spettacolo musicale.

Altri popolari Hanabi Taikai

Se sei a Tokyo, altri eventi famosi simili sono i Baia di Tokyo Hanabi e Yokohama Hanabi Taikai tenutasi nell'avveniristica area portuale di Odaiba e Minato Mirai. Di seguito è riportato un elenco di feste popolari:

  • Nagaoka Hanabi
  • Festival dei fuochi d'artificio di Miyajima
  • Concorso nazionale di fuochi d'artificio di Omagari
  • Festival notturno di Chichibu
  • Edogawa Hanabi
  • Tamagawa Hanabi
  • Kamakura Hanabi
  • Uji Hanabi
  • Itabashi Hanabi
  • Ichikawa Hanabi
  • Katsushika Noryo Hanabi
  • Chofu Hanabi
  • Gion Kashiwazaki Hanabi
  • Tenjin Matsuri
  • Atami Hanabi
  • wakakusa yamayaki

Hanabi – Gioco di carte

Hanabi - la parola giapponese per "fuochi d'artificio" è anche un gioco di carte cooperativo in cui i giocatori cercano di presentare il perfetto spettacolo pirotecnico posizionando le carte sul tavolo nell'ordine corretto.

Sembra facile, vero? Beh, non tanto, in quanto in questo gioco tieni le tue carte in modo che siano visibili solo agli altri giocatori. Esatto, non puoi vedere le tue carte!

Dovresti lavorare come una squadra, dandoti consigli reciproci sui valori o sui colori delle carte dell'altro per creare uno spettacolo pirotecnico abbagliante prima che le tue carte si esauriscano. Puoi acquistare il gioco qui sotto:

Oltre al Gioco di Carte, vi consigliamo su Amazon anche il Film”Hana-Bi: fuochi d'artificio”, il capolavoro di Takeshi Kitano acclamato con numerosi premi internazionali, tra cui il Leone d'Oro alla Mostra del Cinema di Venezia.

Hanabi Hyuga – Personaggio di Naruto

Qualcosa di frustrante potrebbe essere qualcuno che cerca Hanabi in cerca di fuochi d'artificio e si imbatte in un Personaggio di Naruto che è alto nelle ricerche su Google. Il suo nome è scritto con katakana [日向ハナビ] ma sicuramente si riferisce ai fuochi d'artificio.

È la figlia minore del capo clan Hiashi Hyuga e sorella minore di Hinata Hyuga e cugina di Neji Hyuga. Hanabi è considerata più potente e sicura di Hinata, Hiashi ha deciso di concentrare il suo rigoroso regime di allenamento su Hanabi piuttosto che su Hinata.

Hanabi ha i capelli castano scuro con la frangia e gli occhi bianchi. In generale, Hanabi ha una forte somiglianza con suo cugino Neji Hyuga. È stata vista indossare una maglietta blu con scollo a V e pantaloncini blu. 

Condividi questo articolo: