Glossario delle parole della cultura giapponese

In questo articolo, lasceremo un glossario delle parole giapponesi menzionate negli articoli su questo sito e nella cultura giapponese. Possono essere parole in lingua giapponese, parole legate a oggetti, cultura, tradizione, religione e altro.

Sono parole molto casuali, le loro traduzioni sono molto dirette, potrebbero non avere alcun senso, ma possono soddisfare la tua curiosità, se vuoi conoscere il significato rapido di ogni parola o se sei caduto dal paracadute di Google.

Glossario delle parole della cultura giapponese

Elenco delle parole giapponesi - Glossario

  • -Cho - suffisso utilizzato per l'area in una città;
  • -Chome - suffisso utilizzato per l'area in una città più piccola di -cho;
  • -Fu - prefettura urbana;
  • -Jo - suffisso che significa "castello" come in Osakajo [Castello di Osaka];
  • -juku – suffisso che significa città postale su una delle antiche strade del Giappone, come Tokaido e Nakasendo;
  • -Ku – suffisso che significa distretto amministrativo o custodia come in Kita-ku
  • -Sama - suffisso educato;
  • -San -educato suffisso, che significa Mr. o signora;
  • -Shi - suffisso che significa "città", quindi Kyoto-shi è la città di Kyoto;
  • Aburatorigama - La "carta sgrassante", utilizzata per la prima volta da geishe e attori kabuki, si è ora diffusa nella cura della pelle femminile;
  • Aburidashi – tecnica ninja di scrittura con inchiostro invisibile;
  • Aikido - Arti marziali;
  • Aimai - vacante;
  • Ainu – popolazioni indigene del nord del Giappone e dell'Hokkaido;
  • Akari - Lampade e lanterne di carta giapponese;
  • Akiba - abbreviazione di "Akihabara", il famoso quartiere dell'elettronica, dei videogiochi e della cultura nerd di Tokyo;
  • Akiya – case abbandonate che aumentano, soprattutto nelle campagne, man mano che la popolazione giapponese invecchia ei giovani si trasferiscono nelle città;
  • stupisci - dolce amore;
  • Amakudari - illuminato. 'discesa dal cielo', la pratica degli ex burocrati del servizio pubblico che ricoprono posizioni esecutive in aziende che avevano supervisionato nel governo;
  • A-N-A - Tutto Nippon Airways
  • Gōkon - una forma abbreviata della parola inglese 'animation' che si riferisce ai cartoni animati giapponesi;
  • Arigata meiwaku - quando qualcuno ti chiede un favore;
  • stipendio – lavoro part-time dalla parola tedesca per lavoro Arbeit;
  • Asagao - fiori di gloria mattutina;
  • Atariya - "incidente inscenato" o altro incidente simile in cui un truffatore finge un danno a scopo di lucro;
  • Ateji - "caratteri con nome" i kanji usati foneticamente per rappresentare parole con poco o nessun riguardo al significato sottostante dei caratteri;
  • Awamori - Alcool forte di Okinawa;
  • Baka - epiteto per "stupido";
  • Bakufu - illuminato. "amministrazione della tenda", il nome dato al governo dello shogun di Tokugawa nel periodo Edo;
  • Bakumatsu – la fine del governo Bakufu intorno al 1853-1868;
  • Bakuto – una banda illegale di giocatori della malavita vede Yakuza;
  • Banto - termine arcaico per "fissatore" amministrativo tra top management e staff;
  • Banzai - gioia tradizionale accesa. "10.000 anni";
  • Batto-kannon – statua di Kannon su testa di cavallo per proteggere i cavalli;
  • Ben TEN - dea popolare;
  • Bigaku - senso della bellezza;
  • Biru Bochi - cimiteri sul tetto;
  • Biwa - liuto tradizionale a quattro corde;
  • Bonenkai - illuminato. "Dimentica la festa dell'anno" festa di fine anno sul posto di lavoro che di solito comporta un sacco di bevute;
  • Bonkei & Bonseki – fondale tridimensionale in miniatura realizzato su vassoio utilizzando ghiaia, sabbia e muschio;
  • Ulmus – l'arte di creare piante in vaso in miniatura;
  • Boryokudan - illuminato. "sindacato della violenza" vedi Yakuza;
  • Boso-zoku - banda di motociclisti;
  • Bugyo - Magistrato nominato da Tokugawa;
  • Buke – è uno stile architettonico associato alla classe dei guerrieri samurai, caratteristicamente semplice e pratico;
  • Bushi - classe guerriera;
  • Bushido - la via del guerriero, spirito samurai;
  • Butsudan - altare buddista custodito nelle case;
  • E-mail – il servizio di messaggistica breve fornito dall'operatore di telefonia mobile au;
  • Chanoyu - la disciplina artistica ed estetica della cerimonia del tè;
  • Chikuwa - un rotolo tubolare di pasta di pesce bollito o grigliato. Letteralmente 'anello di bambù' dal metodo tradizionalmente usato per modellarlo;
  • mento-suru - microonde qualcosa
  • Chinmoku - silenzio;
  • Chochin – lanterne di carta colorata trovate nei templi, negozi e bancarelle dei mercati all'aperto;
  • Choju-giga - Precursore dell'era Heian dei manga moderni;
  • Onore – nodo superiore usato in passato dai samurai e ora dai lottatori di sumo;
  • Chozuya – fonte d'acqua nei santuari shintoisti per la purificazione rituale di mani e bocca;
  • CV -Voce del personaggio. - CV - voce del personaggio;
  • Daikoku - uno dei sette dei fortunati del Giappone.
  • Daikon - ravanello orientale bianco gigante;
  • Daimyo - signori feudali provinciali nel periodo Edo.
  • danch - condomini di edilizia popolare;
  • Dango – Palline mochi servite su spiedini di bambù o slang per offerta fraudolenta;
  • Dojin – si riferisce a un gruppo con interessi condivisi;
  • Dojinshi – sono opere, spesso anime, manga, hentai, ecc., pubblicate da gruppi dojin;
  • Dojo - sala prove;
  • Dokyosei - compagne di classe;
  • Dokyun - , termine per prelievo urbano simile a "chavs" nel Regno Unito;
  • Donab - vasi in ceramica con coperchio;
  • Doro - strada;
  • Doryo - colleghi;
  • Ebisu - uno dei sette dei fortunati del Giappone.
  • Edokko - illuminato. "Bambino Edo" una persona nata nel centro di Tokyo;
  • emu – un emu è una targa di legno o una targa con un desiderio scritto o una preghiera appesa nei santuari shintoisti;
  • si impegna – una striscia di legno liscia come un piccolo portico intorno a una casa tradizionale giapponese;
  • egimono - portafortuna;
  • kosai malato – appuntamenti compensati»; un termine eufemistico per la prostituzione studentesca con uomini più anziani;
  • Enka - canzoni folk;
  • Enryo - restrizione;
  • Entaigo - Bunker della Seconda Guerra Mondiale;
  • Ero-kawaii - kawaii erotico, un mix di sexy e carino;
  • Fanculo - pennello per calligrafia;
  • Fufu - marito e moglie;
  • fuga – un pesce palla; pesce velenoso mangiato come prelibatezza in Giappone;
  • Fuhai - corruzione;
  • Fujisan – Monte Fuji, la vetta più alta del Giappone, a 3776 metri;
  • Fukushina - amici fidati;
  • fondo shi - perizoma;
  • scorrere- - lavoratore a tempo parziale "più libero" che si sposta da un lavoro all'altro;
  • Furigana – script hiragana per aiutare con la pronuncia dei caratteri kanji;
  • Furin - campanello a vento;
  • Foro - bagno;
  • Fusuma – porte scorrevoli di carta che si trovano nelle abitazioni tradizionali e nei templi; schermo scorrevole in carta e legno;
  • Futoko – il crescente fenomeno degli studenti che rifiutano di andare a scuola;
  • Futon – materasso tradizionale steso a terra per dormire;
  • Futsugo - discorso ordinario;
  • Gagaku - musica antica di corte;
  • Gaisensha – autocarri sonori, dotati di impianto di diffusione sonora, utilizzati per la pubblicità o aventi diritto a trasmettere la propria pubblicità;
  • ragazze - tribù della moda urbana;
  • Gaman - resistenza;
  • Ganguro – tribù della moda che predilige un look abbronzato;
  • Garakei – una parola composta dalla Sindrome delle Galapagos e keitaidenwa e che si riferisce a vecchi telefoni cellulari;
  • Gei-no-jin - "talento" o star televisiva;
  • Gengo – nome dell'epoca come Taisho, Showa, Heisei, Reiwa ecc;
  • Genkan – il genkan è la zona d'ingresso di una casa giapponese dove le persone si tolgono le scarpe;
  • Prendi un - sandali di legno;
  • ragazza – doveri o obblighi sociali, da qui il dovere giri-ninjo e umanità;
  • andare – gioco da tavolo con pedine bianche e nere;
  • Gokaido - le cinque principali autostrade del periodo Edo;
  • Gokudo - gangsterismo;
  • Gomagi – pezzo di legno su cui sono scritte preghiere shintoiste;
  • Automobile verde – Green Car equivale a First Class sui treni europei o Business Class sulle compagnie aeree sui treni giapponesi;
  • Gundam – leggendario fenomeno animato di fantascienza giapponese;
  • Hachimaki - fascia per capelli;
  • Hagoita - battledore associato
  • Haiku – Poema giapponese composto da tre versi disposti in un conteggio di 5-7-5 sillabe;
  • Hakimono – calzature: tabi, sandali, ciabatte, geta, setta, zori;
  • Hakko Ichiu - "gli otto angoli del mondo sotto lo stesso tetto" slogan militare del primo periodo Showa;
  • Han – nome per i territori feudali nel periodo Edo;
  • Hanami - visualizzazione di fiori;
  • Hanko - sigillo/timbro personale;
  • Haten - una giacca di cotone imbottita;
  • Hanto - Penisola;
  • Haori - cappotto kimono corto;
  • Haragei - "arte del ventre" o comprensione reciproca;
  • Haramaki – sono scaldamuscoli tradizionali giapponesi in cotone;
  • Hashi - bacchette;
  • Hashi -  ponte;
  • Hihokan - un museo del sesso giapponese;
  • Hikari - treno espresso shinkansen;
  • Hikikomori – un termine per i giovani che diventano reclusi e si rifiutano di lasciare le loro case per interagire con la società in generale;
  • oggi - Servizio commemorativo buddista;
  • Hori-kotatsu – posto sommerso in una stanza tatami coperta da un tavolo kotatsu;
  • hostesu - "hostess", una donna che a tale scopo intrattiene uomini in un locale;
  • ospitato - "ospitante", uomo che a tale scopo intrattiene le donne in un locale;
  • Hotel - dio della felicità, derivato dalla Cina;
  • Hotto - "caldo", che significa "caffè caldo", un fiocco kissaten;
  • i-mode – Internet wireless sviluppato da NTT per i propri telefoni cellulari e basato su una versione compatta di HTML, non compatibile con WAP;
  • Ichirizuka – cumuli di terra che indicano la distanza di 1 ri
  • Ijime - molestie morali;
  • Ikebana - l'arte di disporre i fiori recisi;
  • Ikigai - il concetto di "ragione d'essere" o la ricerca dell'autorealizzazione;
  • Iki - bere un drink in uno;
  • Ikuji - Educazione infantile;
  • Inemuri - "dormi mentre sei presente" facendo un pisolino in luoghi pubblici come sui treni,
  • Irezumi - tatuaggio;
  • irorio - camino o focolare tradizionale;
  • Ishidatami - che spiana le strade del periodo Edo;
  • J-Lega – la lega di calcio professionistica giapponese nata nel 1993, ora composta da 2 divisioni: J1 e J2;
  • J-pop – musica pop giapponese spesso con giovani cantanti idol, boy-band e girl-band come le Morning Musume;
  • JAF - Federazione automobilistica giapponese;
  • JAL - Japan Airlines;
  • Giappone - minuscolo significa lacca o urushi
  • Jidai geki - drammi sui samurai in TV;
  • Jika-tabi - stivali di gomma con puntale;
  • Jimmu - mitico primo imperatore del Giappone;
  • Jinja - santuario;
  • Jitensha - bicicletta;
  • Matcha - gancio per caminetto;
  • Jizo - Bodhisattva e protettore dei viaggiatori;
  • JTO - Organizzazione Nazionale del Turismo del Giappone
  • Joshi kosei - ragazze delle scuole superiori;
  • Joshi-buka – rapporti capo-subordinato nelle aziende giapponesi;
  • Joyato – La lanterna di pietra di epoca Edo accesa dopo il tramonto per guidare i viaggiatori;
  • JR - Ferrovie del Giappone;
  • JTB - Agenzia di viaggi in Giappone;
  • Juku - scuola primaria privata;
  • Kagura – il kagura è un tipo di musica e danza tradizionale che si avvicina alla pantomima associata ai miti fondatori, agli dei e alle dee del Giappone;
  • Kaisha - azienda, azienda;
  • kaishku – un secondo che ha dato il colpo di grazia a un samurai che commette seppuku;
  • Kaisoku - treno veloce;
  • Kaitenzushi – ristoranti di sushi giapponesi, dove il sushi ruota su un piccolo nastro trasportatore;
  • Kami - "Divinità" o spiriti shintoisti che possono risiedere in animali, rocce, alberi e altri fenomeni naturali;
  • Kampo - fitoterapia cinese;
  • Kanzashi – forcine giapponesi ornate usate nelle acconciature tradizionali giapponesi, solitamente raffiguranti fiori o animali;
  • Kappa - mitico folletto malvagio, simile a una rana;
  • Karakuri – bambole automatizzate e meccanizzate, automi;
  • Karoshi - morte per superlavoro;
  • Kashiwade – suonare la campana e battere le mani tre volte per risvegliare gli dei in un santuario shintoista;
  • Kashu - cantante;
  • Katorisenko - bobine di incenso che respingono le zanzare;
  • Kayokyoku - canzoni popolari;
  • Keigo - lingua onorifica;
  • Keiretsu - conglomerato, cartello;
  • Keitai – il termine giapponese per telefoni cellulari o cellulari;
  • Kempeitai – La polizia militare giapponese è stata fondata nel periodo Meiji;
  • Ken - significa "prefettura" usato come suffisso in 43 delle 47 prefetture del Giappone.
  • Kendama - Gioco giapponese "coppa e palla";
  • Kendo - arte marziale usando una spada;
  • Ki - forza vitale;
  • Kiku - crisantemo il fiore imperiale;
  • Kimo-kawaii – grossolano caratterizzato dal personaggio dell'Orso Oscuro;
  • Kimono - abito tradizionale giapponese indossato da uomini e donne;
  • Kisha - club dei giornalisti;
  • baciare – un piccolo caffè di quartiere in stile giapponese ora superato dalle catene di caffè;
  • Kiyome a Shio – sale accatastato in un cono per purificare un ingresso;
  • Koan - Enigma Zen o favola;
  • Kodo – la coltivazione della compostezza mentale bruciando incenso;
  • Kodomo - bambino;
  • Kogal - Fashionista con sede a Shibuya;
  • Kokki - Bandiera nazionale;
  • Kombu – alghe o grovigli marini utilizzati come ingrediente base per la calza.
  • Kone - abbreviazione di "connessione", cioè essere a favore di un insider;
  • Koshu-Kaido - strada storica da Shimo-suwa a Edo;
  • Kostatsuba - Bacheca del periodo Edo;
  • Kotatsu – i kotatsu sono tavolini bassi riscaldati ricoperti da un futon;
  • Kote-e – arte del rilievo in gesso, rilievi colorati che si trovano più comunemente nei magazzini, ma si trovano anche nelle case e nei templi;
  • Koto - Strumento musicale a 13 corde;
  • Kudokushi - le cosiddette "morti solitarie" persone che muoiono sole;
  • Kunaicho - Agenzia Domestica Imperiale;
  • Kura - magazzino con pareti spesse;
  • Kusari-doi – correnti di pioggia negli edifici tradizionali giapponesi;
  • Kuyakusho - asilo;
  • Kyogen – brani brevi e tradizionali legati al Noh;
  • seno Kyoiku - "madre dell'educazione".
  • Kyoshitsu – una stanza privata, solitamente in un ristorante o in un izakaya, che deve essere riservata ad un gruppo;
  • Kyudo – Tiro con l'arco giapponese. Un'arte marziale che enfatizza l'equilibrio tra azione e tranquillità;
  • Kyuko - treno espresso comune;
  • Kyusu – Teiere in ceramica giapponese con manico a 90 gradi sul lato.
  • LDP – Partito Liberal Democratico, il partito politico dominante in Giappone per gran parte del dopoguerra;
  • casa dal vivo - locale con musica dal vivo;
  • Decennio perduto - il cosiddetto periodo di stagnazione economica degli anni '90, dopo lo scoppio della "Bubble Economy";
  • amore hotel – un albergo per soggiorni brevi a ore per le coppie;
  • Machiya - abitazioni tradizionali;
  • Majime -  sério;
  • Mama-san - titolare di bar o circolo femminile;
  • Mamba - aka yamamba sottotribù di ganguro;
  • Mamoshi - serpente velenoso;
  • Maneki Neko – gatti che salutano in una ceramica pensata per portare fortuna.
  • Mango – Fumetti giapponesi, tanto amati dagli adulti quanto dai bambini.
  • Manji - simbolo della svastica;
  • Manzai – Un modo di raccontare i fumetti giapponesi, interpretato da un duo, ampiamente associato a Osaka;
  • Matcha - tè verde in polvere;
  • Matsukazari – rami di pino e bambù avvolti in paglia di riso come decorazione di Capodanno;
  • Meido kissa - caffè della cameriera;
  • Namiki – impianto di alberi per fare ombra alla vecchia viabilità;
  • Naruto – popolare manga e anime creato da Kishimoto Masashi. Anche una città portuale a nord-est di Shikoku, famosa per le sue vasche idromassaggio;
  • Natsubate - esaurimento da caldo estivo;
  • Neko - uno sfondo, in lingua gay;
  • Nemawashi - consultazione preventiva nel mondo degli affari;
  • Nengajo - Carta di Capodanno;
  • Netsuke - fermaglio scolpito in legno o avorio;
  • NHK - stazione televisiva e radiofonica statale giapponese;
  • Nihonjinron - La teoria dell'"unicità" giapponese sviluppata negli anni '60;
  • Nikko-kaido - strada storica da Edo a Nikko;
  • Ningyo - bambola;
  • no – una forma altamente stilizzata e mascherata del teatro classico giapponese, sviluppata nel XIV secolo e successivamente perfezionata fino al suo attuale minimalismo.
  • Noren – una breve tenda spesso appesa alle porte del negozio, indicando che il negozio è aperto per le attività;
  • NTT Nippon Telegraph and Telephone Corporation
  • Nyushi - esame vestibolare;
  • O-chugen – regali fatti nel mese di luglio per favori o servizi resi;
  • O-josan - illuminato. giovane "principessa" di gusto conservatore;
  • O-miyage - memoria;
  • o-seib – regali fatti nel mese di dicembre per favori o servizi resi;
  • O-shibori – asciugamani caldi forniti in bar e ristoranti;
  • O-tsumami - snack serviti nei bar;
  • Obi - una fascia ricamata per un kimono;
  • Ohaguro – l'usanza delle donne giapponesi di annerire i denti nel periodo Edo;
  • Oibara – pratica del seppuku dopo la morte del suo maestro;
  • Ojigi - curvatura;
  • OL - abbreviazione di "Office Lady", un'operaia;
  • Omakase - "tocca a te" o "lascia fare a te", spesso usato nei ristoranti per i consigli dello chef o del cameriere;
  • Omikuji - cartomanzia indovinando;
  • Omizuko o Mizuko - bambini abortiti, nati morti o abortiti;
  • Omotenashi – Ospitalità giapponese. Il rapporto di accoglienza tra ospite e ospite con garbo ma senza servilismo;
  • omni - demone o demone;
  • Onigiri – una palla di riso appiccicosa avvolta in alghe che solitamente contiene un ripieno di pesce o prugne sott'aceto: umeboshi;
  • Onnagata - uomo che interpreta il ruolo di una donna nel kabuki;
  • Oshu-kaido – strada dal nord in tempi di Edo a Shirakawa nell'attuale Prefettura di Fukushima;
  • Otaku – hobby geek ossessionato da manga, anime, giochi o altre sottoculture;
  • Owan - piatto fondo con coperchio;
  • Ozen - vassoio in piedi;
  • ozono - zuppa con mochi consumata a capodanno;
  • Sindrome di Parigi – La scadenza per lo shock culturale vissuto dagli espatriati giapponesi quando incontrano la realtà è diversa dal pregiudizio;
  • Pasu - un "abbonamento", come in un abbonamento dell'autobus o del treno;
  • Pocchiri – la fibbia sulla cintura obi di una maiko spesso decorata con pietre preziose;
  • Puchipura - prezzo basso abbordabile;
  • Q-chan – il soprannome della famosa maratoneta e campionessa olimpica della maratona di Sydney 2000, Naoko Takahashi;
  • Rakugo – narrazione tradizionale, spesso comica;
  • Remocon - Abbreviazione giapponese per "telecomando";
  • Ritorno - "retrò";
  • Rettore - per "ristrutturazione" si intende solitamente il ridimensionamento di aziende con problemi finanziari;
  • Robatayaki - izakaya in stile rustico;
  • Ronin – samurai erranti e senza padrone; ora utilizzato come termine per gli studenti che ripetono gli esami di ammissione all'università;
  • Rothenburg - bagno all'aperto;
  • Ryoshusho – ricevuta di una fattura: ad esempio per un taxi, albergo o ristorante;
  • Ryotei – raffinato ristorante giapponese con sale da pranzo private;
  • Sado - cerimonia del tè;
  • Saikeire - inchino a 90 gradi in segno di rispetto finale;
  • Sakoku – politica di isolamento adottata durante il periodo Edo, che limitava il commercio estero ei rapporti sessuali;
  • Sakura - fiore di ciliegio;
  • salariato – il termine giapponese per un impiegato di sesso maschile;
  • Samue – abbigliamento casual giapponese composto da giacca e pantaloni larghi abbinati;
  • Samurai - La classe ereditaria giapponese dei guerrieri feudali, vietata nel 1876 come parte della campagna di modernizzazione del Giappone. La parola deriva da saburau, che significa "servire";
  • San-pipì - cioè "tre P", un termine gay giapponese per un trio omosessuale, la "P" si riferisce a "pene";
  • SDF - Forze di autodifesa. le forze armate de facto del Giappone;
  • seichi si è unito – pellegrinaggio in un luogo sacro, ormai spesso visto nei manga giapponesi;
  • Seku-hara - molestie sessuali;
  • senza padre – anziani e quindi superiori a scuola o al lavoro;
  • Senryu - umoristico poema haiku;
  • Sensei - insegnante, maestro;
  • Sensu - un ventaglio pieghevole, spesso finemente intagliato e decorato. sensu 'ventaglio pieghevole'
  • Seppuku - o suicidio rituale 'harakiri' eseguito mediante sventramento con una spada. Una forma di penitenza intrapresa dai guerrieri samurai;
  • Seza - posizione in ginocchio;
  • Shachihoko – mitica creatura shachi con testa di tigre e corpo di carpa usata per proteggere i castelli giapponesi;
  • Shaku – semplice simbolo di autorità in legno, simile a uno scettro, portato dai sacerdoti shintoisti;
  • Shakuhachi – un tradizionale flauto di bambù giapponese, con significato colloquiale, soprattutto tra i giapponesi gay, di pompino;
  • Shamisen - illuminato. strumento musicale "tre corde di sapore";
  • Shibari - servitù su fune;
  • Shibui - austero senso del bello;
  • Shichifukujin - i sette dei fortunati del Giappone;
  • Shiken - esame, quindi shiken-jigoku è "l'inferno dell'esame";
  • Shin-jinrui - illuminato. termine mediatico "nuova specie umana" per giovani dalla testa vuota e orientati al consumo;
  • Shina - parola offensiva e tabù per la Cina;
  • Shinbutsu bunri - politica nazionalista del primo periodo Meiji, che separa il buddismo "importato" dallo shintoismo "nativo";
  • Shinnenkai - festa di inizio anno sul posto di lavoro;
  • shintoista - religione animista nativa del Giappone;
  • Shitagi dorobo – ladro di biancheria intima che strappa le mutandine delle donne dai fili del bucato;
  • Shitamachi - Centro di Tokio;
  • Shodo - calligrafia, lett. "modo di scrivere".
  • Shogi - gioco di scacchi;
  • Shogun - sovrano militare;
  • Shogunato – governo militare associato al regime Tokugawa del 1603-1867;
  • Shoji - schermi ricoperti di carta;
  • Shugendo - setta sincretica shinto-buddista;
  • Shuji - calligrafia, lett. "pratica delle lettere";
  • Shukubo - sistemazioni nel tempio;
  • Smafo - abbreviazione di "smartphone";
  • terra del sapone - centri termali che offrono servizi sessuali;
  • Sonno joi - "Riverire l'imperatore; espellere il barbaro" Bakumatsu;
  • Soroban - pallottoliere;
  • Soto - esterno, spazio pubblico;
  • Soubetsukai - separarsi da un collega;
  • andato - dipinti a inchiostro;
  • Sumiyaki - bruciatori a carbone;
  • Suribachi e Surikogi - mortaio e pestello;
  • Tabacco - cioè "tabacco", che significa "sigaretta";
  • taby - calzini con punte strappate;
  • Tachi - un top, in linguaggio gay,
  • Taiko - batteria tradizionale;
  • Taketombo – tradizionale giocattolo volante in bambù che vola come un elicottero quando viene girato dalle mani;
  • Tako - Aquilone;
  • Tanka - forma tradizionale di poesia;
  • Tanshinfunin - trasferimento di lavoro senza famiglia;
  • Tansu - comò tradizionale;
  • Tanuki – animale simile a un procione spesso raffigurato in ceramica;
  • Tawashi – spugna per la pulizia, come kamenoko tawashi o hechima tawashi;
  • Teiki-ken - biglietto del treno;
  • Teineigo - linguaggio educato;
  • Teishoku – un pasto fisso servito nei ristoranti, solitamente comprensivo di riso, sottaceti e zuppa di miso;
  • Tekireiki - l'età giusta per il matrimonio;
  • Tengu – semidio dal naso lungo, dalla faccia rossa, malizioso, derivato dall'Hindu Garuda; spesso raffigurato in statue e maschere;
  • Tenugui - telo da bagno in onsen o sento;
  • Terakoya – Le scuole primarie del periodo Edo si trovano solitamente nei templi buddisti;
  • Teshoku - pratico portacandele;
  • Togyu – Il sumo del toro è ancora visto a Okinawa e nelle isole Oki, tra gli altri posti;
  • Tokaido - antica strada costiera tra Kyoto ed Edo;
  • Tokkuri - palloncino di sake;
  • Toko kyohi - assenteismo;
  • toelettatura – Provincia del periodo Edo a Shikoku ora conosciuta come Kochi.
  • Tsuba - guardia della spada;
  • Tsukiai – stipendiato dopo il lavoro bevendo, compagnia;
  • Tsukubai – bacinella d'acqua in pietra che si trova nei tradizionali giardini giapponesi;
  • Tsumagawa - impermeabile per geta;
  • Tsuru - simbolo della gru di lunga durata;
  • Tsuya - svegliarsi a un funerale;
  • Ubasute – la leggendaria pratica di portare a morire gli anziani in cima a una montagna o in un luogo remoto;
  • Uchi - appartenere alla propria casa; confrontare soto;
  • Uchikake – kimono da sposa bianco con copricapo bianco.
  • Uchimizu – spruzzare acqua all'esterno di una casa o fare acquisti frequentemente in estate per rinfrescare l'area locale;
  • Udon - spesse tagliatelle giapponesi di grano saraceno;
  • Ukiyo-e - illuminato. 'immagini del mondo fluttuante'; tradizionali xilografie giapponesi risalenti al periodo Edo;
  • uno e - prugna;
  • Umeboshi – prugne acide sott'aceto, mangiate con il riso;
  • Unten-menkyo - patente di guida;
  • utente - un mortaio per battere il riso per fare i mochi;
  • Utah - Nessun canto;
  • Wa -armonia anche prefisso per denotare il giapponese;
  • Wabi Sabi – un concetto di base dell'estetica giapponese, che enfatizza senza pretese, semplicità, terrosità e soddisfazione per l'imperfezione;
  • Wabori – Tatuaggio in stile giapponese e suoi fermi;
  • Waraji - sandali in tessuto di paglia;
  • Warikan - dividere il conto;
  • Wasabi – ravanello verde, spesso consumato con il sushi;
  • Washi - Carta di riso giapponese;
  • Washo - canto di incoraggiamento ai festival shintoisti;
  • Yabai - può essere tradotto come pericoloso o rischioso;
  • Yabusame – Tiro con l'arco giapponese a cavallo, cavalieri vestiti con costumi medievali lanciano frecce su tre bersagli fissi;
  • Yaki-imo – igname cotto spesso venduto dai venditori di minivan con un richiamo distinto;
  • I Yakitori - pollo alla griglia allo spiedo;
  • Yakyu – il baseball giapponese spesso associato agli ideali del gioco di squadra e dell'intensa pratica fisica;
  • Yamato-damashii – spirito giapponese; parola con le associazioni militariste;
  • Yamato - parola storica per il Giappone;
  • Yatagarsu - corvo a tre zampe e aiutante di Jimmu;
  • Yatai - impedire;
  • Yatate - dipingere bene per il tradizionale pennello giapponese;
  • Yofu – stile occidentale, in contrapposizione al wafu, stile giapponese;
  • Yokozuna – Grand Champion è il grado più alto nel wrestling di sumo;
  • Yosakoi – Yosakoi è una formazione di gruppo che balla al ritmo della moderna musica elettronica;
  • Yoshokuya - Ristoranti in stile occidentale;
  • Yuino - doni del potenziale marito alla potenziale sposa;
  • Yukan - preparazione alla sepoltura;
  • Yukata - abito di cotone sottile;
  • Zabuton - cuscini da pavimento, 'za' significa 'seduto' e 'buton' significa Futon;
  • Zaibatsu - conglomerati;
  • Zazen - Meditazione zen;
  • Zen - un ramo del buddismo Mahayana;
  • Zenekon - appaltatori;
  • Zentai - tute Cosplay per tutto il corpo;
  • Zoni - zuppa di torta di riso;
  • Zori – sandali di paglia a trama piatta indossati da uomini e donne;
  • Zoto - donazione di regali;

Leggi altri articoli dal nostro sito web

Grazie per aver letto! Ma saremmo felici se dai un'occhiata agli altri articoli qui sotto:

Legga i nostri articoli più popolari:

Conosci questo Anime?