Shogi – Come si gioca a scacchi giapponesi

Gli scacchi hanno avuto origine da un gioco chiamato Chaturanga in Cina. Mentre la maggior parte del mondo gioca a scacchi tradizionali, il Giappone e alcuni paesi asiatici hanno la loro versione degli scacchi. La versione giapponese si chiama Shogi (将棋). In questo articolo impareremo a giocare a questo gioco di scacchi divertente e strategico.

Dicono che il shogi fu introdotto in Giappone nel periodo Nara (704-790 d.C.). Se è così, è possibile che lo Shogi non abbia origini chaturanga o scacchi cinesi. C'è una notevole differenza tra loro. L'obiettivo del gioco è lo stesso degli scacchi occidentali, “catturare il re dell'avversario”. Ma cambia i pezzi e la scacchiera.

Shogi – Come si gioca a scacchi giapponesi

Pezzi degli scacchi giapponesi

Gli scacchi giapponesi si giocano su una scacchiera a 9 righe per 9 colonne. Ogni giocatore ha 20 pezzi come l'altro giocatore. I pezzi di un giocatore differiscono l'uno dall'altro per la direzione in cui puntano sul tabellone.

Il gioco ha parti uguali su entrambe le squadre per far funzionare il sistema di cattura e tornare in gioco. Inoltre, alcune parti hanno disegni su entrambe le parti per identificare quando una parte è stata promossa. I 20 pezzi sono i seguenti:

  • 1 re
  • 2 generali d'oro
  • 2 generali d'argento
  • 2 cavalli
  • 2 lancieri
  • 1 vescovo
  • 1 torre
  • 9 pedine

mosse di scacchi giapponesi

Secondo l'immagine qui sotto puoi vedere tutti i movimenti dei pezzi nella shogi, e guarda come sembrano Western Chess.

Parti dello Shogi

Promozione degli scacchi giapponesi

chi arriva a zona di promozione puoi scegliere di promuovere il tuo pezzo che ti darà nuove mosse.

  • Il generale d'argento, il cavaliere, la lancia o il pedone assumono il movimento di un generale d'oro
  • La torre o l'alfiere oltre il suo movimento normale guadagna un altro movimento. Una casa in diagonale nel caso della Torre e una in orizzontale o in verticale nel caso dell'Alfiere;

L'immagine sotto mostra la zona di promozione e il movimento, e la posizione di partenza più il kanji di ogni pezzo:

Parti dello Shogi

Quando un brano raggiunge le ultime tre righe può essere promosso o meno. La decisione è a discrezione del giocatore. Ha la possibilità di scegliere se promuovere o meno i suoi pezzi ogni volta che li sposta in questi spazi. Se il lanciere, il cavallo o il pedone raggiungono l'ultima riga, la promozione diventa obbligatoria.

Tutti i pezzi quando vengono promossi diventano un generale d'oro, ad eccezione dell'alfiere, della torre e del generale d'oro stesso. L'Alfiere, oltre al suo normale movimento, ottiene il diritto di percorrere una casella in verticale o in orizzontale. La Torre, oltre al suo normale movimento, ottiene il diritto di camminare di una casella in diagonale. Il Generale oro non può essere promosso.

Cattura di scacchi giapponesi

A differenza degli scacchi, in shogi non mangiamo pezzi, ma catturiamo. Un pezzo catturato viene tenuto in mano e può essere riportato in gioco sotto il controllo del giocatore che lo ha catturato (rimpiazzandolo), cioè entra a far parte dell'esercito di quel giocatore come una specie di riserva (ma senza promozione). Nel titolo seguente, le regole per la sostituzione dei pezzi.

Se un re entra accidentalmente nella linea di attacco di un pezzo, può essere catturato e il gioco finisce.

Sostituzione di parti

Invece di fare una mossa normale, un giocatore può scegliere uno dei pezzi che ha catturato e rimetterlo (senza promozione) sul tabellone come proprio pezzo. Regole:

  • Il pezzo deve essere piazzato su una casella vuota (cioè non può essere piazzato e già cattura un altro pezzo) da qualsiasi parte del tabellone (a condizione che non rientri nelle seguenti restrizioni), anche nella zona di promozione, ma la promozione è non immediato (la promozione può normalmente avvenire nelle giocate successive);
  • Un pezzo non può essere piazzato su una casa dalla quale non potrebbe effettuare una mossa legale (pedoni, lance e cavalli nell'ultima riga, né cavalli nella penultima);
  • Un pedone non può essere piazzato su una colonna che contiene già un altro pedone non promosso dello stesso giocatore ("nifu"). Se un giocatore ha già un pedone non promosso in ogni colonna, non può sostituire un pedone da nessuna parte; per questo motivo è comune sacrificare un pedone per guadagnare flessibilità per la sostituzione;
  • Quando si sostituisce un pedone, non è consentito dare scacco matto ("uchifuzume"), ma può dare scacco. Altri pezzi possono immediatamente dare scacco matto quando vengono sostituiti;
  • Si vince una partita dando scacco matto al re avversario. A causa della reintroduzione della regola dei pezzi, uno stallo (che significherebbe un pareggio) è altamente improbabile;
  • Il controllo perpetuo è vietato. Il giocatore che provoca tale situazione è costretto ad abbandonarla;
  • La capacità di ricollocazione dello Shogi conferisce al gioco ricchezza e complessità tattiche;

Scarica lo Shogi

Se sei interessato a giocare a Shogi, puoi scaricare un'app per il tuo smartphone o tablet, oppure giocare online o scaricarla sul tuo computer.

Spero che l'articolo ti sia piaciuto! Contiamo sulla vostra possibile condivisione!

Condividi questo articolo: