Cliché cinesi – Una copia dei giapponesi?

In precedenza abbiamo scritto un articolo sui cliché giapponesi. Questa volta parleremo un po' dei cliché cinesi e di come copiano le opere giapponesi.

La Cina è un paese famoso per le sue soap opera che esplorano la cultura locale e orientale. A volte sono molto simili ai drammi delle soap opera occidentali.

Il suo formato è talvolta chiamato Dramma – i drammi di origine giapponese -. Hanno un'influenza delle soap opera mescolate con le serie televisive.

I drammi cinesi hanno più siti di produzione. Alcuni sono prodotti a Taiwan, Hong Kong e nella Cina continentale, quindi lo stile, la lingua e il montaggio ne risentono.

Annuncio
Cliché cinesi: una copia dei giapponesi?

Ci sono anche anime di origine cinese. Sebbene poco conosciuti, sono – di fatto – una sorpresa per tutti i telespettatori. Alcuni riescono a raggiungere il livello qualitativo dell'anime originale giapponese. Altri lasciano a desiderare.

C'è anche un altro genere di produzione televisiva cinese: i web novel. Caratterizzati dall'essere disponibili online, non hanno design, sono interamente scritti e molto famosi.

Tuttavia, nelle loro storie è possibile vedere uno schema di trama, portando a volte un certo disagio dovuto alla banalità di alcuni personaggi ed elementi scenografici. Sono presenti nelle soap opera cinesi, nei web novel e negli anime.

Annuncio

I principali cliché cinesi

Uno dei primi cliché più diffusi nei web novel è il maestro che ha un comportamento estremamente arrogante e perverso. Questo tipo di personaggio è presente in quasi tutti i romanzi che ritraggono i tempi antichi della storia cinese.

In alcuni anime questo stereotipo è associato al sangue dal naso dei personaggi. A volte provoca persino agonia nello spettatore – o lettore –, perché la connotazione sessuale è nota.

Cliché cinesi: una copia dei giapponesi?
Annuncio

Un altro famoso cliché è il protagonista che non dimostra il suo vero potere, lasciando che il nemico usi e abusi della sua buona volontà. Rendere le scene, o brevi narrazioni di combattimenti, molto noiose e causano disperazione nel lettore.

Alcuni anime, non solo di origine cinese, ritraggono una superstizione di origine asiatica in generale. La superstizione dice che quando starnutisci è perché qualcuno sta parlando di te. In alcune culture occidentali si dice che se il tuo orecchio è caldo è perché qualcuno parla male di te!

In certi momenti delle trame, i protagonisti vengono sempre salvati da personaggi casuali. Questo, infatti, non è un cliché proprio dei web novel, dei romanzi cinesi e degli anime cinesi, ma di ogni buona trama. Tuttavia, una buona scrittura scompare quando il protagonista esce sempre indenne da situazioni rischiose.

Poiché non riesce a mostrare le sue abilità, non riesce a mostrare il lato umano, dove è soggetto a errori. Ben presto, il preside diventa solo un burattino nel mezzo della storia.

Annuncio
Cliché cinesi: una copia dei giapponesi?

L'eccesso di descrizione in alcuni passaggi dei web novel è davvero travolgente per il lettore. Questo accade quando alcuni autori faranno riferimento alla musa, che ha “la pelle bianca più morbida con tono perlescente” che è già stato visto sul volto della Cina.

Uno dei casi di cliché segnalati da spettatori e lettori di opere di origine cinese è legato ai combattimenti. Quando inizia la lotta, non c'è nessuno in giro. Improvvisamente, uno sciame di persone non occupate inizia ad assistere al combattimento. Da dove vengono?

Un altro tema comune è che ogni anime ha un episodio sulla spiaggia. Ma questa pratica non è comune solo in Cina, ma anche in tutti gli altri anime e persino nei cartoni occidentali.

Cliché cinesi: una copia dei giapponesi?

É comum, também, nas cenas de combate o protagonista – ou o inimigo – anunciar o seu golpe poderoso. Os famosos gritos que parecem alavancar a força do golpe fazem das cenas mais emocionantes – porém, muito comuns e previsíveis para os mais experientes.

Alleato ai colpi urlanti, c'è sempre il personaggio che mangia senza sosta. Sembra che il tuo stomaco sia solo un buco che porta in un'altra dimensione.

Ora, parlando in particolare dei protagonisti, avrete già notato che sono orfani – il più delle volte – o che la madre se ne è andata quando erano bambini.

Annuncio

Un'altra descrizione storica dei personaggi è: la madre è morta e il padre è una persona misteriosa che si trova in qualche angolo del mondo, essendo un avversario lungo il viaggio dell'eroe. O un alleato molto potente per sconfiggere il più grande nemico in quel momento.

Sempre sul personaggio principale, uscirà bene dalla situazione. Cadrà, sarà colpito molto, ma si rialzerà sempre. È anche molto bello in tutte le trame, mentre il cattivo è un mostro o uno dall'aspetto brutto.

Infine, luogo comune che racchiude solo le fiction cinesi, l'uomo buono fa sempre parte del partito comunista.

In effetti, è un modello ricorrente nella cultura narrativa cinese, ma fa parte di qualcosa di più grande, è una questione politica. L'influenza della politica comunista cinese sarà sempre presente nelle opere letterarie. L'esaltazione del partito comunista fa parte della politica stessa: l'esaltazione della patria e del suo leader.

Annuncio