È vero che giapponesi e cinesi si odiano?

[ADS] Pubblicità

Molti credono che i cinesi e i giapponesi si odino a vicenda, principalmente a causa dei terribili eventi durante la seconda guerra mondiale e persino di altri eventi storici che hanno causato odio. Non è difficile trovare cinesi che odiano i giapponesi, così come non è difficile trovare occidentali che odiano gli orientali e viceversa. Purtroppo odio o razzismo è intrappolato nel nostro mondo. Molti finiscono per generare odio senza una buona ragione o a causa della pressione dei social e dei media.

Penso che la maggior parte delle persone sappia che ci sono state diverse guerre e invasioni del Giappone in paesi come la Cina e la Corea, e durante questi eventi ci sono stati stupri, morti, torture e altre atrocità. Durante queste guerre i giapponesi ignorarono tutte le leggi internazionali, risultando talvolta anche peggiori dei tedeschi. Ciò che maggiormente genera questa rivalità tra la Cina è il fatto che il Giappone nasconda queste atrocità dai suoi libri di storia, come se non si fosse pentito delle sue azioni. Anche i governi cinese e coreano finiscono per aumentare questo odio e questa tensione attraverso eventi politici e concerti che ricordano tali eventi nelle guerre.

Ci sono motivi per odiare i giapponesi?

Tra le nazioni asiatiche, la Cina è quella che vede meno favorevolmente il Giappone, seguita dalla Corea del Sud. È accaduto il contrario, il Giappone è il paese dell'Asia che vede meno favorevolmente la Cina. Ciò non influisce sulle relazioni tra i paesi, poiché ogni anno più di 5 milioni di cinesi si recano in Giappone.

Xenofobia, pregiudizio

I giapponesi hanno fatto molte cose cattive, quindi è comprensibile che alcuni parenti o persone danneggiate dalla guerra abbiano odio per i giapponesi. L'ignoranza dell'essere umano inizia quando vuole incolpare un'intera nazione di persone innocenti per qualcosa che è successo molti decenni fa da alcuni mostri. E purtroppo vedo che questo accade non solo tra gli asiatici, ma anche gli occidentali vogliono unirsi a questa ondata di razzismo e odio solo perché finiscono per leggere notizie diffuse sull'uccisione di balene o delfini.

Le persone che lasciano che generino odio tendono a non avere opinioni proprie e sono controllate dai media. Fortunatamente, la maggior parte della giovane nazione al giorno d'oggi non si preoccupa di questi eventi passati e ha superato l'odio reciproco. Naturalmente, ci sarà sempre rivalità tra le razze, qualunque cosa accada. La Cina incoraggia e usa la propaganda che fa odiare il Giappone alla sua gente, cosa che non doveva accadere perché la Cina incoraggia l'odio per il sistema militare di estrema destra del Giappone e non per il Paese stesso. La Cina non vieta i prodotti giapponesi né interrompe le relazioni internazionali a causa di una faida passata.

È vero che giapponesi e cinesi si odiano?

I giapponesi odiano cinesi e coreani?

L'odio che alcuni giapponesi nutrono per gli altri di solito non è legato alla nazionalità. Solo i vecchi burberi tendono ad essere nazionalisti e tradizionalisti che finiscono per escludersi o per borbottare contro gli stranieri, siano essi occidentali, cinesi o coreani. A volte vedo persino gli occidentali che si lamentano dei cinesi in Giappone, quindi è normale che i giapponesi finiscano per lamentarsi dei cinesi nel loro paese. Tutto questo perché la cultura dei cinesi e quella dei giapponesi sono molto diverse, i cinesi finiscono per avere delle cattive abitudini e costumi diversi dal Giappone.Un altro fattore è che alcuni giapponesi si sentono ancora minacciati dalla Cina.

Sebbene molti sondaggi affermino che sia la Cina che il Giappone pensano di essere cattive influenze, ciò non ferma la grande comunità di cinesi presente nel paese. L'odio non ha bisogno di trascendere le generazioni. Ci sono persone ignoranti e dispettose in ogni paese. L'odio si vede, perché più una persona è ignorante, più cerca di pubblicizzarlo! La maggior parte delle persone vuole solo essere amichevole e vivere in pace. Sfortunatamente è a causa della politica, del patriottismo e dell'avidità che il nostro mondo è diventato una grande disgrazia.

Condividi questo articolo: