Japan Coins – Conoscere lo Yen e la sua storia

soldi in giapponese si dice okane [お金], la valuta utilizzata nel paese, si chiama it [] che in portoghese dice yen e nel inglese yen. In questo articolo vedremo alcuni fatti divertenti su questa e altre monete dal Giappone.

Alcuni pensano che il Giappone nella sua storia abbia avuto solo il Yen come valuta, ma c'erano altre valute con altri nomi. La grande confusione è che it [円] è una parola che può riferirsi a qualsiasi moneta, quindi le altre monete sono passate inosservate.

Curiosità sul denaro in Giappone

La storia del denaro nel paese risale a centinaia di anni ed è stata influenzata da altri paesi asiatici. Lo yen è stato introdotto nell'era Meiji nel 1871 con il frazionamento. Prima c'erano altre valute che vedremo nell'articolo.

In giapponese si chiama sempre yen it. Non esiste un plurale giapponese per questa parola, né esiste una valuta frazionaria come i centesimi in Brasile. I soldi saranno sempre chiamati it.

Wado – Le prime monete giapponesi

Le prime monete del Giappone furono coniate intorno al 708 d.C. ed erano piccoli dischi d'argento in cui veniva praticato un foro quadrato. Furono modellati sulle monete cinesi dell'epoca e furono chiamati Wado Kaichin o Wado Kaiho.

Il governo giapponese considerava le nuove monete così importanti da offrire loro incarichi presso la corte imperiale a persone che possedevano grandi quantità di valuta. Fin dalla tenera età, il governo a caccia di soldi. Hahaha

conio è il processo che le monete passano per essere incise. Consiste nel stampare un disegno su uno o entrambi i lati di una moneta, usando un timbro.

Monete Giapponesi - Conoscere lo Yen

Kochosen – Monete di rame giapponesi

Nel mezzo 708 e 958 dC furono coniate una varietà di monete a base di rame, di diverse dimensioni, ma sempre sullo stesso disco con un foro quadrato.

Queste monete erano conosciute come Kochosen, che si traduce in "rame imperiale domestico". Il conio di monete fu interrotto durante il X secolo per proteggere il governo dal crollo.

La carenza di rame e la cattiva gestione delle monete hanno fatto diminuire il valore delle monete Kochosen a un punto in cui la gente comune si è rifiutata di usarle nel commercio.

Koshu Kin – la pesante valuta giapponese

Ci volle fino al XV secolo perché le monete venissero riutilizzate in Giappone. Koshu Kin non aveva valore denominazionale, ma erano valutati in base al peso, che era l'unica cosa incisa su di loro.

Realizzati in oro e argento, coniati dai singoli signori della guerra, erano un modo conveniente per acquistare terreni e armi.

Quanto vale o vale lo yen?

Come già accennato, il denaro corrente si chiama yen [円], in Occidente conosciuto con lo strano simbolo [¥]. Attualmente abbiamo in circolazione:

  • Valori delle monete in circolazione: 1, ¥5, 10, ¥50, ¥100, 500;
  • Valori delle banconote in circolazione: 1.000, 2.000, 5.000, 10.000;
Monete Giapponesi - Conoscere lo Yen
Immagine dal momento in cui il dollaro era R$ 3,15! desiderio...

Non fatevi ingannare da queste grandi quantità, bisogna tenere conto che non ci sono misurazioni di centesimi o decimali. In poche parole, il La valuta giapponese non è frazionata!

Se dovessimo trasformare ogni valuta ignorando il tasso di cambio e tenendo conto del prezzo dei prodotti e dell'economia del Giappone, avremmo una nota equivalente di seguito: (cambio del dollaro alla data di questo aggiornamento circa 5 reais).

Tabella reattiva: Ruota il tavolo di lato con il dito >>
IMPORTO INVALORE IN R$PARI A UNA VALUTA DI
1 yen0,05 cent1 centesimo
5 yen0,25 cent5 centesimi
10 yen0,50 cent10 centesimi
50 yen2.30 Reais50 centesimi
100 yen4,60 reais1 reale
500 yen25,00 Reais5 reais
1.000 yen50.00 Reais10 reais
2.000 yen100.00 Reais20 reais
5.000 yen250,00 Reais50 reais
10.000 yen500,00 Reais100 reais

Questa tabella non è esatta, mostra solo come funzionerebbe il Giappone se usassero [R$] invece di yen. Qual è lo scopo di questo? Aiutiamo a farsi un'idea del denaro, dimostrando che 300 reais per noi sono solo 100 reais per loro.

Anche se qualcuno guadagna 300.000 yen al mese, ciò equivale a 7.800,00 reais. Quando lo consumava in Giappone, tenendo conto del prezzo delle cose e dell'economia, il suo denaro non superava i 3.000 reais spesi.

Agli occhi degli stranieri, il Giappone è un luogo con un caro costo della vita. Ma per chi usa la valuta yen [円] e ha un buon stipendio, finisce per diventare un costo della vita molto migliore che in Brasile.

Sen e Rin: lo yen è già stato frazionato

Lo yen ha mai avuto penny? Lo yen fu introdotto in Giappone nell'anno 1871 e aveva non una ma due frazioni chiamate RIN [厘] e SEN [銭]. Comprendi meglio come funziona questo frazionamento di seguito:

  • 10 RIN = 1 SEN
  • 100 SEN = 1 EN

È così che funzionavano le cose in Giappone fino all'anno 1953. C'erano monete da 1 e 5 RIN, seguite da 1, 2, 5, 10, 20 e 50 SEN. Al momento della scissione lo yen era 1, 2, 5, 10, 20, 50, 100 e 500.

In Giappone esistevano addirittura monete non completamente rotonde come nel caso di alcune versioni da 1 SEN e 1 YEN. Di seguito sono riportate alcune immagini di queste monete frazionarie e del vecchio yen:

Monete Giapponesi - Conoscere lo Yen e la sua Storia

Quanto costava lo yen in passato?

Non è così facile per noi discutere di questi vecchi valori, perché le cose funzionavano in modo molto diverso dal mercato di oggi. I dati che ho trovato durante questa ricerca puntano sempre a confronti con l'oro, in borsa e non con il dollaro a cui siamo abituati. Per non parlare del fatto che la storia della valuta in Brasile ha avuto molti colpi di scena, rendendola alquanto incomprensibile per i confronti attuali. 

Non cercherò di entrare nel merito dell'economia, dell'inflazione, del costo della vita e di innumerevoli altri fattori che fanno fluttuare la moneta in modo incomprensibile in questi giorni. Se vuoi capire meglio, ti consigliamo di ricercare domanda e offerta, deflazione economica, parità di potere d'acquisto e commercio internazionale.

Nel 1914 uno yen equivaleva a 0,50 in dollari. Si ritiene che 100 yen nel 1914 equivalgano a 300.000 yen nel 2017. Totalmente comprensibile, dal momento che 1 dollaro del 1914 equivale a 23 dollari nel 2015. 

Con 100 yen intorno al 1920 potresti comprare 200kg di riso, 800 uova, 4 anni di abbonamento ai giornali, andare al cinema 100 volte o mangiare mille ramen. Ricordando che è uno degli elementi citati e non tutti.

Se avessi 100 yen prima che la valuta non fosse più frazionata, saresti considerato ricco. Anche perché all'epoca la banconota più grossa era di 100 yen. 

La tabella più recente che confronta il dollaro con lo yen risale al 1973 al 2016. Ciò mostra che negli ultimi 40 anni il valore dello yen è uscito da una svalutazione e attualmente vale più del dollaro.

Certo, dobbiamo informarci sull'economia, sul costo della vita e sullo stipendio in quel momento. Principalmente perché lo yen non è stato frazionato dal 1953 (non ci sono centesimi), la sua nota più bassa è 1.000. Quindi personalmente considero 100 yen come 1,00 se la moneta avesse centesimi.

La tabella seguente mostra quanti yen valeva un dollaro dal 1973 al 2016:

Tabella reattiva: Ruota il tavolo di lato con il dito >>
AnnoYenAnnoYen
1973301.151974299.00
1975297.851976303.70
1977288.251978241.74
1979201.401980237.73
1981202.191982224.55
1983232.901984233.95
1985254.111986200.05
1987154.481988127.44
1989127.241990145.09
1991133.651992125.05
1993125.021994111.49
199599.791996105.81
1997118.181998129.45
1999113.142000105.21
2001117.102002132.66
2003118.672004106.39
2005103.272006115.33
2007120.592008107.60
200990.35201091.26
201182.63201276.94
201389.152014103.94
2015118.252016118.18

E le valute che esistevano prima dello yen? Se guardiamo ai vecchi valori saremo completamente confusi quando noteremo che qualcosa oggi costa 60 o addirittura 600 volte di più, ma dobbiamo ricordare che le monete allora erano frazionarie e non possiamo convertire direttamente uno yen. 

nel periodo Viene da 1 mon (文) oggi valeva circa 12 yen, ma vale la pena ricordare che all'epoca si usavano anche oro e argento. Nell'era Meiji (1867-1912), uno yen all'epoca equivale a 3.800 yen oggi.

Perché le monete da 5 e 50 yen vengono forate?

In passato, diverse monete di diversi paesi avevano un buco nel mezzo per evitare contraffazioni e abbassare i costi di produzione. Ma con il progresso della tecnologia, diversi paesi hanno abbandonato la pratica della produzione di monete perforate, ad eccezione del Giappone e di alcuni paesi.

Al giorno d'oggi i buchi nella valuta giapponese sono oggi di grande aiuto per i non vedenti. Si ritiene che questi fori siano stati originariamente realizzati per salvare i metalli che divennero rari dopo la seconda guerra mondiale.

La moneta perforata da 5 yen è stata creata nel 1948, la moneta da 50 yen non aveva fori, ma poiché era molto simile alla moneta da 100 yen, presto vi hanno fatto un buco per identificarla.

Sebbene conosciamo il motivo principale per cui le monete da 5 e 50 yen hanno un buco nel mezzo, ci sono ancora dubbi sull'origine dei buchi nelle monete. Questo perché da oltre 1300 anni esistono diverse monete giapponesi con un foro quadrato al centro, anche durante il periodo Edo (1603 – 1868).

La Cina potrebbe aver influenzato le monete forate del Giappone poiché ha influenzato gran parte della storia e della cultura del Giappone.Ci sono teorie secondo cui il cerchio della moneta rappresentava l'universo e il quadrato al centro della moneta rappresentava la terra. Grazie a questo foro, le monete venivano legate intorno alla vita, il che ne facilitava il trasporto e le proteggeva dai ladri.

Il buco nella moneta aveva diversi usi come servire come bottoni per vestiti o fare collane. Alcuni sono stati persino utilizzati nella fabbricazione di armi. In passato le monete venivano fabbricate in modo tale che rimuoverle e separarle durante la loro fusione era molto laborioso, i fori nel mezzo in qualche modo facilitavano questo processo.

Puoi leggere del buco della moneta e del fatto che la moneta da 5 yen è fortunata nel nostro articolo su Goen.

Monete Giapponesi - Conoscere lo Yen e la sua Storia

le facce del denaro giapponese

Vi siete mai chiesti chi sono quelle persone che hanno i loro volti sulle banconote da 1.000, 2.000, 5.000 e 10.000 yen? Diamo uno sguardo approfondito all'origine di queste note e alle persone che sono impresse su di esse.

Di chi è la faccia sulle banconote da 1.000 yen?

Sulla banconota da 1000 yen abbiamo il volto di Hideyo Noguchi (1876-1928) stampato dall'anno 2004. Era un grande scienziato, fisico e batteriologo giapponese responsabile della scoperta dell'antidoto ai morsi di serpente e dell'agente eziologico della sifilide. Ha anche dimostrato che la febbre gialla era una malattia virale e non batterica come immaginavano prima.

La storia di Hideyo Noguchi è molto travagliata, ha attraversato diverse difficoltà da bambino, ma è tornato dall'alto diventando una delle menti più brillanti dell'epoca. È onorato in diversi paesi, inclusa una sua statua nella città di Campinas. Sul retro della banconota troviamo i fiori di ciliegio, il lago Motosu e il monte Fuji.

Di chi sono le facce sulle banconote da 5.000 yen?

Sulla banconota da 5000 yen abbiamo il volto dello scrittore, romanziere e poeta giapponese Ichiyo Higuchi (1872 – 1896) noto anche come Natsuko Higuchi. È stata la prima scrittrice di spicco nel Giappone moderno.

È stata di breve durata, ma le sue storie hanno avuto un grande impatto sulla letteratura giapponese ed è ancora oggi apprezzata dai giapponesi. Una delle sue opere famose è Takurabe, che ha anche vinto un adattamento cinematografico. Dietro la nota troviamo un'opera che rappresenta i fiori di Iside, dipinta da Koorin Ogata.

Le facce del denaro giapponese - yen - yen 1

Faccina da 10.000 yen

La banconota da 10.000 Yen ha il volto di Yukichi Fukuzawa (1835-1901), giornalista e imprenditore che si batteva per i diritti civili. È conosciuto come il Voltaire giapponese e ha contribuito alla diffusione delle idee liberiste e alla modernizzazione del Giappone.

In Giappone trovi persone che si riferiscono alla nota come "Yukichi-san". Dall'altro lato della nota c'è l'immagine della statua della fenice dal tempio Byodoin.

Facce in altre note di yen

La banconota da 2000 yen, che è molto rara, non ha volto. Sul fronte della banconota troviamo il disegno di Shureimon, famoso portale situato a Naha – Okinawa. Sul retro troviamo la rappresentazione del racconto di Genji nei Monogatari di Murasaki Shikibu.

Tra il 1984 e il 2004 la banconota da 1000 yen ha avuto il volto di Natsume Soseki (1867-1916) un romanziere giapponese. È noto per le sue opere Kokoro, Botchan, I Am a Car e Light and Darkness. È spesso considerato il più grande scrittore della storia giapponese moderna.

Sulla vecchia banconota da 5000 yen, aveva il volto di Nitobe Inazo (1862-1933) economista agrario, scrittore, educatore, diplomatico, politico e cristiano. E sulla banconota da 10.000 yen il volto di Fukuzawa Yukichi (1835-1901) autore, scrittore, insegnante e traduttore giapponese.

Un'altra personalità che è apparsa su diverse vecchie banconote di yen è il Principe Shōtoku (574-622) che ebbe una grande influenza politica e religiosa durante la storia del Giappone, apparve in banconote da 1000 yen dal 1950 al 1953, e in banconote da 5000 e 10.000 yen dal 1957 al 1969.

Vedi altre vecchie note e i nomi delle personalità che erano presenti in esse:

  • 1 yen – 1946-1948 – Ninomiya Sontoku
  • 50 yen – 1950-1953 – Takahashi Korekiyo
  • 100 yen – 1950-1953 – Itagaki Taisuke
  • 500 yen -1950-1953 – Iwakura Tomomi
  • 500 yen – 1957-1969 – Iwakura Tomomi
  • 1000 yen – 1957-1969 – Ito Hirobumi

Domande sullo Yen

Oltre alle domande già menzionate, alcuni fanno diverse domande sulla valuta giapponese, prendiamo queste domande e rispondiamo di seguito:

Come leggere lo yen?

Lo yen in giapponese non ha plurale, non importa se la persona parla uno o 10 yen, sarà sempre letto it [円] che significa cerchio o moneta, la parola giapponese per denaro giapponese. Lo sapevi che in giapponese non esiste il plurale?

Perché non c'è un centesimo nello yen giapponese?

La risposta è abbastanza semplice, la gente ha preferito così. La valuta giapponese è stata frazionata in passato, ma a causa di problemi economici e inflazione, i centesimi sono diventati obsoleti e non è stata creata nessun'altra valuta frazionaria.

Per saperne di più sulla frattura della valuta giapponese, abbiamo scritto un articolo sul Giappone. yen da svalutare e la sua valuta da frazionare. È vero? Per il semplice fatto che la valuta non ha centesimi, alcuni finiscono per avere questa idea di svalutazione.

Perché il valore dello yen è così basso?

Alcuni si chiedono perché lo yen abbia un valore così basso, dicendo che il denaro è sottovalutato. Come già accennato, il denaro giapponese non viene frazionato, da qui questa impressione fuorviante. Il valore dello yen è equivalente al dollaro, ma senza centesimi.

È successo tutto quando il sistema di Bretton Woods è crollato nel 1971, la valuta giapponese ha iniziato a fluttuare. Risultato dello sforzo giapponese per diventare una delle maggiori potenze economiche e industriali del mondo.

Quale valuta vale di più lo yen o il real?

Lo Yen è molto più apprezzato del Real, essendo la terza valuta più grande del mondo. Lo yen è dietro solo al dollaro e all'euro. La valuta è ampiamente scambiata in borsa, viene sempre citata e scambiata tra le grandi.

Quanti yen guadagna un lavoratore giapponese?

In Giappone il salario minimo è intorno 150.00 yen, può facilmente raggiungere 300.000 yen, superare i 10.000 reais una volta convertito. In Giappone, gli stipendi sono pagati a ore, quindi i tuoi guadagni possono variare notevolmente a seconda della posizione, dell'occupazione e del carico di lavoro. Per saperne di più, leggi il nostro articolo su stipendio giapponese.

Video di soldi giapponesi

Per finire l'articolo, lasciamo alcuni video sul denaro giapponese e le sue curiosità:

Condividi questo articolo: