Imperatori giapponesi: l'imperatore Taishō

Il Giappone è un paese monarca e di conseguenza avrà un Re a rappresentarlo, in Giappone, conosciuto come Imperatori.

Il Giappone ha avuto più di centinaia di imperatori, tuttavia, alcuni re sono separati da "periodi". Uno dei Periodi ampiamente commentato e citato è il “Periodo Edo”. L'era moderna ha attualmente 4 imperatori, uno dei quali è l'attuale imperatore, l'imperatore Akihito.

Annuncio

E tra questi c'è l'imperatore Taishō. Rappresentando il periodo Taishō, in cui abbiamo camminato verso la perdita di potere dell'Imperatore, crisi seguite da guerre e cambiamenti di pensiero, lasciando dietro di sé il Giappone feudale.

nome postumo

Postumo può essere letteralmente tradotto come "Dopo la morte", essendo anche un nome onorario che viene dato a imperatori, nobili e in eccezioni e in alcune culture, questo titolo viene dato anche a ufficiali e altri.

Annuncio

Nel caso del Giappone e del collegamento con gli Imperatori, il postumo gli viene dato dopo il nome del suo regno. Nella cultura giapponese c'è anche il kaimyo, che è una pratica buddista con lo stesso scopo, ma è usata principalmente da vivo.

Ma il nome postumo non va confuso con il nome di un'epoca e di un tempio. Il nome di era si riferisce agli anni in cui un imperatore/governatore governava un paese, e il suo nome dopo il regno è solitamente ricordato con il nome di era, ma sempre riferito al postumo.

Imperatore Taisho – Yoshihito

Il suo nome era Yoshihito (嘉仁).

L'imperatore Taishō era il quinto figlio di Imperatore Meiji, nato il 31 agosto 1879. La sua morte è stata registrata il 25 dicembre 1925.

Annuncio

È nato nel palazzo di Aoyama a Tokyo da Meiji e dalla dama di compagnia Yanagiwara Naruko. Come pratica e consuetudine, gli fu dato come figlio dell'imperatrice Shōken. I suoi fratelli morirono da bambini, tuttavia, lui sopravvisse per adempiere al suo ruolo di successore al trono, ma ebbe anche alcuni problemi di salute.

Yoshihito ha contratto la meningite tre settimane dopo la sua nascita, lasciandolo debole in salute, sia fisicamente che mentalmente. Si diceva anche che fosse vittima di avvelenamento da piombo, presumibilmente dal trucco indossato dalla sua balia.

Yoshihito ha ricevuto lezioni dalla stessa persona che ha insegnato a suo padre, l'imperatore Meiji. Gli insegnamenti provenivano direttamente da Nakayama Tadayasu al Palazzo di Aoyama. Aveva diverse lezioni al giorno, ma a causa della sua salute fragile, questo processo era più lento, poiché aveva svenimenti e febbre costanti.

Annuncio

Fu dichiarato erede solo il 31 agosto 1887. Come principe ereditario, era conosciuto come Tōgu (東宮).

A differenza di suo padre, Yushihito si sposò prima di diventare imperatore. Sposò nel 1900 Kujō Sadako (futura imperatrice Teimei), figlia del principe Kujō Michitaka, capo dei cinque rami principali del Clan Fujiwara.

La moglie di Yushihito è stata scelta da Meiji. Essendo stata apprezzata principalmente per la sua intelligenza, buon umore e dignità, per completare il principe Yoshihito nelle aree in cui era carente. Il Palazzo Imperiale di Akasaka fu costruito tra il 1899 e il 1909, realizzato per la coppia, in stile rococò.

Il principe salì al trono all'età di 42 anni. Ha vissuto per 57 anni, avendo un regno di 14 anni.

Annuncio

regno (1912-1926)

Il regno di Taishō fu segnato dalla prima guerra mondiale. Con il Giappone nemico della Germania, tuttavia, non avendo tale interferenza al di fuori del suo territorio e dell'Asia.

Le forze occidentali diedero al Giappone diverse opportunità, come la conquista dei territori germanici e anche con le richieste fatte alla Cina. Il Giappone ha chiesto alla Cina nuove concessioni territoriali a suo favore, con la concessione per conto della Cina.

Per quanto riguarda l'economia, il Giappone ebbe molto successo durante il periodo Taishō. Senza l'interferenza degli europei, riuscì a monopolizzare il mercato asiatico, poiché l'Europa era indebolita, a causa dell'usura causata dalla guerra. Oltre ad aver fatto grossi investimenti nel settore navale. I prodotti industrializzati, precedentemente forniti dalla Germania, iniziarono ad essere prodotti dagli stessi giapponesi, come nel caso di prodotti chimici, medicinali, vernici e fertilizzanti. Inoltre, i giapponesi conquistarono il mercato asiatico della filatura e della tessitura, che in precedenza apparteneva agli inglesi.

Tuttavia, è stata una crescita temporanea. L'Europa torna dalla sua crisi e il Giappone conosce il contrario del successo capitalista. I prodotti giapponesi stanno perdendo spazio sul mercato, con forti cali dei prezzi. Avendo grande aggravamento con il terremoto avvenuto nel 1923, a Tokyo.

Alcuni fatti interessanti sul Periodo e sul Taishō

  • Nel 1921 cedette la reggenza al figlio maggiore, Hirohito, per problemi di salute;
  • Ha mostrato abilità in alcune aree come l'equitazione. Tuttavia, non dimostrò abilità in aree che richiedevano un intelletto superiore. Ma ha fatto un grande investimento nelle lingue, prendendo lezioni di francese, cinese e anche di storia;
  • A causa dell'influenza occidentale, era solito aggiungere parole straniere al suo discorso, cosa che causava grande irritazione a suo padre Meiji;
  • Lui e sua moglie ebbero 4 figli, il quarto dei quali morì di parto;
  • Il Giappone aveva l'ambizione di diventare una delle più grandi potenze mondiali. E nel 1918 fu invitato a partecipare alla Conferenza di pace a Versailles, accanto a grandi paesi;
  • In questo periodo furono fondate e create anche le grandi banche giapponesi;
  • C'erano anche grandi basi negli ideali democratici. Quindi, avere un cambiamento culturale, in cui le donne acquisiscono più potere nel paese e si instaura la democrazia, ma non dura a lungo;
  • L'imperatore Taishō morì di polmonite nel 1926;
  • Era considerato l'imperatore di Tokyo. Per essere stato il primo a vivere e vivere vicino alla capitale per tutta la vita;
  • Il corpo dell'imperatore Taishō viene trovato alla periferia della prefettura di Tokyo;
  • La fine del Periodo fu segnata dal sorgere di idee nazionaliste, con l'appoggio dei militari;

Consideriamo ora 1 cosa. 

Dopo il periodo Meiji, e con la prima guerra mondiale, l'imperatore perse totalmente il suo potere di governare. Per molti secoli c'è stata questa politica che "la violenza e le operazioni militari di un paese non riguardano l'imperatore". Ma questo è stato emanato come Legge solo più tardi, a metà del XX secolo. Tuttavia, vediamo che gli imperatori perdono gradualmente i loro poteri dopo il regno e la restaurazione Meiji. Questo sarà discusso ulteriormente in un altro articolo.

Naturalmente, questo è solo un riassunto dell'Imperatore e di ciò che accadde nella sua epoca e oltre. Questo è un argomento molto delicato e lungo che può richiedere anche un intero sito per studiare l'intero argomento. Se vuoi approfondire l'argomento, preparati a leggere un grande libro o molte pagine wiki.

Annuncio