Kofun – Le antiche tombe del Giappone

Hai mai sentito parlare di Kofun (古墳)? Questo termine significa tomba antica. Queste tombe in particolare furono realizzate come tombe per persone influenti e di alto rango nell'antico Giappone. 

Questo periodo va dalla seconda metà del III secolo alla metà del VII secolo. Queste tombe sono addirittura considerate grandi opere architettoniche e sono segni dell'ascesa di un paese dalle tante risorse.

Annuncio

Contesto storico

La formazione dello stato giapponese ebbe luogo nell'era Kofun (250-538 d.C.). Questo periodo ha il significato letterale di ''tombe'' perché fu durante questo periodo che furono costruite diverse tombe in diversi formati in cui finirono per espandersi.

In questo periodo si stima che siano stati costruiti più di 160.000 Kofun, come dimostrano i dati dell'Unesco (Organizzazione delle Nazioni Unite per l'educazione, la scienza e la cultura). 

Annuncio

Il periodo Kofun è caratterizzato da a Cultura shintoista che esisteva prima dell'introduzione del Buddismo. E queste influenze hanno anche interferito un po' nella costruzione delle tombe.

Kofun – le antiche tombe del Giappone
Kofun - Le antiche tombe del Giappone

Struttura e caratteristiche

Il Kofun aveva forme diverse, il primo era il circolare (円墳), poi il rettangolare (前方後方), il quadrato (方墳) e il più noto è il Kofun a forma di buco della serratura (前方後円).

Quest'ultimo ha un fronte quadrato e un retro arrotondato. Ma non è l'unico con questo formato, ma è il più grande. Il Kofun a forma di buco della serratura prende il nome da Daisen Kofun, tomba dedicata all'imperatore Nintoku (仁徳天皇), era il XVI Imperatore del Giappone.

Annuncio

La tomba in onore dell'imperatore è al primo posto tra le tre più grandi al mondo. C'è poi il Mausoleo del primo imperatore Qin, in Cina, e il terzo, la Grande Piramide di Ginza, in Egitto.

Kofun – le antiche tombe del Giappone
Kofun - Le antiche tombe del Giappone

Influenza shintoista

Lo shintoismo è strettamente legato alla società e alla cultura giapponese. Lo shintoismo non ha un fondatore, nessuna scrittura sacra ufficiale e nessun credo fisso, ma ha preservato le sue principali credenze e rituali attraverso i secoli, come quelli rivolti ai morti.

Annuncio

All'inizio della costruzione della cultura giapponese com'è oggi, ha avuto una grande influenza su cerimonie e rituali molto specifici, inclusi i rituali per i morti.

Questi rituali divennero più organizzati man mano che apparivano più aderenti, e quindi nacque lo shintoismo.

Osaka – guarda questa bellissima città

Una pratica comune in questi rituali era l'uso di Haniwa (埴輪) che di solito venivano sepolti insieme ai morti come oggetti funerari. 

Annuncio

Per realizzare Haniwa, viene utilizzata la tecnica wazumi, che consiste in pile di argilla arrotolate che sono state modellate e impilate per creare la figura, strato dopo strato.

Questi Haniwa potrebbero essere modellati come vasi, persone e forme semplicemente astratte. Queste piccole sculture venivano poste intorno e sopra le tombe per delimitare e proteggere l'area sacra. Dopo che la sepoltura fu terminata, questi oggetti furono bruciati all'interno dove furono delimitati.

La cultura Kofun era più importante durante questo periodo shintoista nella storia giapponese, ma lo shintoismo terminò intorno al VII secolo, il che aprì la porta al buddismo.

Kofun – le antiche tombe del Giappone

Una delle credenze buddiste è legata alla caducità della vita in cui predica che ''Tutto è impermanente''. Cioè, tutto ciò che nasce ha lo stadio della morte.

Questa idea vietò la costruzione del Kofun nel 646 dall'imperatore Kōtoku. Ma comunque la pratica delle tombe stava cadendo in disuso anche a causa del maggior utilizzo della risorsa della cremazione. 

Non avevano tanto 'attaccamento', per così dire, la persona che era già morta era vista come qualcosa di naturale e inevitabile. 

I popoli antichi avevano l'abitudine di glorificarsi pensando che sarebbero stati sempre ricordati anche dopo la loro morte. Ecco perché un tempo queste tombe erano molto apprezzate.

Annuncio

Il Kofun è servito a salvare la memoria di personaggi importanti, quindi queste costruzioni super elaborate sono servite a far cadere nel dimenticatoio la storia di queste persone. 

Kofun – le antiche tombe del Giappone

tombe a buco della serratura

La tomba più grande è la Daisen Kofun, come viene chiamata la tomba a buco della serratura, fu sviluppata nel V secolo intorno al 399 a.C. e si trova nella città di Sakai, nella prefettura di Osaka. 

La lunghezza totale di questa insolita tomba è di 486 metri e alta 36 metri. Il luogo è molto boscoso che a uno sguardo da vicino assomiglia a colline irregolari.

Annuncio

 La preoccupazione di costruire su posti più alti è stato un fattore preso in considerazione. 

Kofun – le antiche tombe del Giappone

Tuttavia, è possibile avere una buona visuale della forma del buco della serratura solo con qualche drone o vista in altro modo dall'alto, per avere una panoramica.

La tomba più antica che ha la stessa forma è l'Hashihaka Kofun, situata nel distretto di Makimuku, Sakurai, nella prefettura di Nara.

Annuncio

Questa tomba fu costruita alla fine del III secolo ed è lunga 280 metri. Non è ancora possibile dirlo con certezza, ma questa tomba probabilmente appartiene a Himiko (regina-sciamana di Yamatai nell'antico Giappone) o al suo successore Iyo.

Sebbene ci siano tombe di varie forme, quella con il buco della serratura è la più comune. Questo formato è apparso tra i tre e i sette secoli. Questo formato si riferisce all'idea di potere e autorità.

Kofun – le antiche tombe del Giappone

La parte arrotondata è dove si trovano le bare e la parte quadrata era dove si svolgevano i rituali.

Queste forme di blocco sono state trovate nelle foto della NASA di Marte. Un team di ricercatori ha trascorso 3 anni a studiare per capire la formazione di questo buco, che per loro è così perfetto che non può essere dovuto all'erosione naturale.

Quando si cercavano riferimenti terrestri dell'apertura, l'unica somiglianza era con queste tombe del periodo Kofun. 

E poi cos'è che queste due immagini hanno una connessione o una semplice coincidenza?