Otokonoko – La cultura del travestimento da donna in Giappone

Il crossdressing in Giappone è qualcosa di molto comune fin dal passato in Giappone. Teatri Kabuki. In questo articolo parleremo un po' di questa cultura dell'indossare abiti del sesso opposto, dove in Giappone ha preso il nome di Otokonoko.

travestimento per chi non lo sapesse, è la pratica di indossare abiti e accessori che non corrispondono all'identità di genere della persona. 

La parola otokonoko [男の娘] deriva da un gioco di parole sulla parola onorevole otokonoko [男の子] che significa ragazzo. La differenza sta nell'ultimo ideogramma che in realtà significa figlia [娘]. Significa che è un maschio, ma in realtà è una femmina.

Otokonoko - la cultura del travestimento da donna

Quando una ragazza si veste da ragazzo si pronuncia il gioco di parole otokonomusume [男の娘]. Gli ideogrammi rimangono gli stessi, solo la pronuncia dell'ultimo ideogramma va alla tua lettura principale.

Come è nata Otokonoko?

Il gioco di parole è sorto nei manga e all'interno della cultura otaku, che ha dato origine a maid cafè, negozi di abbigliamento e media popolari. Questo gergo è spesso usato per riferirsi a un ragazzo che sembra una ragazza o che si veste come tale.

Questo non significa necessariamente un cambio di sesso o omosessualità, alcuni lo fanno solo per hobby o divertimento. I giapponesi non considerano il travestimento da sesso opposto un segno di omosessualità.

Otokonoko - la cultura del travestimento da donna

È sempre più comune per le giovani celebrità scattare foto vestite da ragazze e pubblicarle sui social network almeno una volta. Questi giovani si identificano con orgoglio come un uomo eterosessuale e non si vergognano di fare apparizioni pubbliche agli eventi.

È molto comune vedere personaggi degli anime che si travestono da sesso opposto. Alcuni la chiamano trappola perché inganna i fan e talvolta li fa innamorare. Molti finiscono per usare trappole anime come loro waifus.

Cosa pensano le persone di otokonoko?

Questo può causare molte polemiche all'estero, ma sappiamo che in Giappone c'è grande libertà nel vestirsi. Nonostante alcune domande, sta alla coscienza di tutti giudicare questo hobby.

Otokonoko – la cultura del travestimento da donna in Giappone

Questa è solo una delle migliaia di cose insolite che accadono in Giappone, quindi devi stare attento a non confonderle con la bellezza di questi uomini, perché è difficile dire la differenza.

Lascerò un video che mostra un po' questa situazione e noterò quanto sia facile confondersi. Consigliamo anche di leggere il nostro articolo su i migliori personaggi di trappole anime.

Il video qui sotto mostra un caffè ad Akihabara chiamato NewType dove i ragazzi si travestono da cameriere. Probabilmente qualche straniero deve aver visitato questo posto pensando di essere frequentato da belle ragazze.

Questa coca è fantastica!

Condividi questo articolo:


13 commenti su “Otokonoko – A cultura de se vestir de mulher no Japão”

    • Escola é uma coisa, tem regras pare serem seguidas, agora se você não estudar ou está fora dos limites da escola, o que você faz, com tanto que não quebre regras, ninguém ta nem ai… Tu pode sair de pijama na rua, não tem essa de chamar atenção ou ser zoado ou criticado por moda como é no Brasil. Na verdade pode até atrair maus olhos, mas os japoneses não tem coragem de intervir, reclamar ou criticar. Lá cada um cuida da sua vida…

  1. A voz sempre mostra um pouco, ou eu estou acostumada com os Traps no Jogos, Como Ringo em Uta no Prince Sama, Lucy em TYB Super Mint. Ai a voz acho muito suspeita, mas como sempre o que me deixa mais triste e que eles se arrumam melhor que as mulheres, tenho que pegar umas dicas com eles.

  2. Tem um dorama que trata mais ou menos desse assunto “Princess Princess D”, se passa em uma escola para homens, em que alguns rapazes se vestem de mulheres.
    Não é especificamente, mas dá pra ter uma noção da coisa.

Lascia un commento