Muramasa – La spada maledetta

Muramasa, per quanto ci risulta, è nato prima del 1501, ma non abbiamo idea di quando esattamente. Sì, questo è un uomo che era molto conosciuto, o meglio è ancora molto conosciuto in Giappone, perché?? Bene, parliamone un po' e vedremo.

Per cominciare, è comunemente noto come Sengo Muramasa [千子村正]. Il motivo del Sengo [千子] associato al nome di Muramasa è coperto da miti. Una credenza comune afferma che Muramasa sia nato in un luogo chiamato Sengo, ma in realtà non esiste un luogo simile vicino a Kuwana.

Un'altra leggenda popolare dice che la madre di muramasa mi è piaciuto molto Bodhisattva Senju Kannon e così fu chiamato Sengo, forma abbreviata di Senju no ko [の子] figlio di Senju.

Era un famoso fabbro che fondò la scuola Muramasa. Prima di continuare, è necessario sapere che il fabbro è un'“arte”. E come i pittori, anche i fabbri possono affiliarsi e fondarsi in “scuole” di quello stile.

Annuncio
Muramasa - la spada maledetta

Nei dipinti, ad esempio, c'è Realismo, Cubismo, Impressionismo… Nella fucina giapponese, hanno fondato scuole quando sono riusciti a sviluppare uno stile unico di forgiatura.

E sì, Muramasa aveva un modo unico di fare le sue opere e ha fondato la sua scuola. Ma molte di queste scuole di stile in Giappone esistono da molto tempo. Quindi, la scuola Muramasa era solo un altro...

Ad ogni modo, visse durante il periodo Muromachi (dal XIV al XVI secolo) a Kuwana, provincia di Ise, Giappone (l'attuale Kuwana, Mie).

Annuncio

Scuola Muramasa

Proprio come la sua reputazione unica, Muramasa è noto per alcune caratteristiche piuttosto insolite nel suo lavoro. Questi attributi sono spesso chiamati da termini preceduti da "Muramasa".

murama-ba – La prima tua particolarità è l'uso frequente di un hamon a forma di onda. L'hamon di Muramasa è classificato come gunome-midare, cioè forma forme ondulate casuali.

Annuncio

muramasa-nakago – L'altra caratteristica facilmente identificabile che vedrai sulle lame di Muramasa è la forma a pancia di pesce (tanagobara) del nakago.

Muramasa - la spada maledetta

Sebbene la scuola di Muramasa sia estremamente famosa nella cultura popolare, nessuna delle sue spade è designata come Tesoro Nazionale o Importante Proprietà Culturale.

Myōno Muramasa è l'unica spada ufficialmente designata come Opera Importante. La parte anteriore contiene un segno di Muramasa e un segno di mantra myōhō renge kyō [妙法蓮華経].

Annuncio

Anche gli studenti di Muramasa realizzarono armi eccellenti. Ad esempio, Fujiwara Masazane, un discepolo di Muramasa, forgiò Tonbokiri, una delle Tre Grandi Lance del Giappone.

Masazane ha anche forgiato una spada chiamata Inoshishi-giri il cui nome deriva da una leggenda secondo cui Sakai Tadatsugu uccise un cinghiale con questa spada mentre accompagnava Ieyasu nella caccia.

Muramasa e la sua cattiva reputazione

A causa della loro perfezione affilata come un rasoio, le spade Muramasa erano preferite soprattutto dai samurai di Mikawa (guidati da Tokugawa Ieyasu, il fondatore dello shogunato Tokugawa e i suoi antenati). Quindi, è quasi certo che quando accade una disgrazia nel clan, legata alle spade Muramasa...

Ad esempio: Matsudaira Kiyoyasu, un nonno di Ieyasu, è stato ucciso per errore dal suo stesso vassallo Abe Masatoyo con una spada Muramasa. Anche il padre di Ieyasu, Matsudaira Hirotada, è stato pugnalato con una spada Muramasa da Iwamatsu Hachiya, che ha perso la testa per aver bevuto troppo.

Quando il primo figlio di Ieyasu, Matsudaira Nobuyasu fu costretto a suicidarsi (seppuku), il suo decapitatore (kaishakunin) Amagata Michitsuna usava una spada Muramasa. (La cerimonia del Seppuku non è solo un suicidio, c'è qualcuno che decapita dopo il seppuku.)

Nonostante questi sfortunati incidenti, Tokugawa Ieyasu e la sua generazione sembravano essere molto affezionati alle armi di Muramasa. Lo stesso Ieyasu possedeva due spade forgiate da Muramasa e le lasciò alla sua famiglia. Nel 2013, la famiglia Owari-Tokugawa detiene ancora uno dei due in eredità.

E così inizia la leggenda della spada maledetta...

Comunque, con tutto quello che è successo, è inevitabile che le spade di Muramasa inizino a essere discriminate. E così è successo, le generazioni successive dello shogunato hanno gradualmente iniziato a pensare ai Muramasa come oggetti sinistri.

Annuncio

Arai Hakuseki, l'ufficiale burocratico-studioso dello shogunato, ha commentato che "Muramasa è associato a non pochi eventi sinistri". Anche Tokugawa Jikki ja, il libro ufficiale pubblicato di storia dello shogunato, racconta Kashiwazaki Monogatari [崎物語] 1787.

Samurai - arti marziali

Questo racconto parla di una leggenda secondo cui Ieyasu considerava le spade di Muramasa come oggetti maledetti e le bandì dalla sua famiglia. Che è chiaramente falsa storia. Dopotutto, Leyasu stesso ha lasciato in eredità due spade Muramasas. Uno dei quali è ancora oggi un'eredità della famiglia Owari-Tokugawa.

Nel periodo Bakumatsu (1853-1868), si pensava che i Muramasa portassero in qualche modo una maledizione contro lo shogunato, e così gli shishi (attivisti anti-Tokugawa) desideravano acquisire le lame di Muramasa.

Annuncio

Sebbene la scuola Muramasa non abbia uno status elevato o prestigioso per essere utilizzata dalla famiglia imperiale in tempi normali, un Muramasa era brandito dal principe Arisugawa Taruhito, il comandante in capo dell'esercito imperiale contro lo shogunato Tokugawa durante il guerra boshin (1868-1869).

MURAMASA leggenda nella cultura GIAPPONESE

Nella cultura popolare, le spade di Muramasa sono state spesso descritte come spade maledette con poteri demoniaci. Oscar Ratti e Adele Westbrook hanno detto che Muramasa:

“Era un fabbro molto abile, ma una mente violenta e squilibrata, che presumibilmente avrebbe trasmesso alle sue spade. Si credeva comunemente che fossero affamati di sangue e che esortassero il loro guerriero a commettere un omicidio o un suicidio”.

Muramasa - la spada maledetta
Annuncio

È stato anche detto che una volta estratta, una lama di Muramasa deve sanguinare prima di poter essere rimessa nel suo fodero. E arriva fino a costringere il suo portatore a ferirsi oa suicidarsi se non “beve” sangue.

Credi NELLA LEGGENDA DI MURAMASA?

Un fatto che tutti sappiamo è che arti come la danza, il teatro, la musica e la narrazione sono molto influenti. Riescono a trasmettere idee e ideali al loro consumatore. In un mondo con poca diversità di opere per competere per determinati ideali, le persone sono facilmente influenzabili.

L'idea stessa di pensare che i Muramasa siano maledetti è un mito così ben diffuso e impregnato che fa già parte della cultura giapponese. Ma questo non vuol dire che le spade siano effettivamente maledette.

Muramasa - la spada maledetta
Annuncio

Secondo me, le leggende sono un ottimo modo per sviluppare una cultura. Ma usare i miti per cercare di discriminare qualcosa, rasenta le stronzate. Dopotutto, i miti iniziano sempre con le voci su un determinato argomento. E in quel caso erano le voci a discriminare e ad incutere timore nei confronti dei Muramasa.

Ma dato che sono una specie di fan di miti del genere, non posso dire che la situazione attuale sia negativa. Come si suol dire, ci sono mali che arrivano al bene. E onestamente, il mito della spada maledetta Muramasa è uno dei migliori che ho visto sulle spade. Certo, è solo dietro leggende come Excalibur e Durandal...