Com'era il sesso nel Giappone feudale?

Il Giappone è ben rappresentato da opere storiche e artistiche del periodo feudale, noto anche come Shogunato. Molte di queste opere e rappresentazioni mostravano spudoratamente il sesso. In questo articolo parleremo un po' di quanti anni aveva il sesso in Giappone.

Questo periodo storico dello Shogunato è associato a feroci samurai, eleganti cortigiane e un sempre presente senso di formalità nell'abbigliamento e nella cultura. In che modo i giapponesi consideravano le loro relazioni sessuali all'epoca?

Il Giappone aveva regole sul sesso?

Durante i periodi dello shogunato i samurai erano soliti stare con ragazzi di 12 anni durante gli apprendistati ufficiali. Gli uomini aristocratici potevano avere diverse mogli e concubine, mentre le donne erano legate a un marito.

Annuncio

Nonostante questo, il Giappone ha permesso ai giapponesi di avere libertà nelle loro relazioni? Nel Giappone feudale, la vita intima era influenzata dallo status sociale. Generalmente il partner di una persona ha sempre avuto un background sociale simile.

Gli adolescenti della classe inferiore nel Giappone feudale erano liberi di incontrare chiunque volessero, ma i giovani della classe superiore dovevano seguire regole rigide su chi potevano vedere e sposare, o anche sulle loro relazioni intime.

Com'era il sesso nel Giappone feudale?

L'omosessualità nel Giappone feudale

Qualcosa che è successo nell'antico Giappone è stato quando i monaci buddisti hanno dormito con i loro giovani studenti maschi, che sono adolescenti. I monaci buddisti spesso si abbandonano apertamente nanshoku senza preoccuparsi dell'età.

Annuncio

I monaci mantennero anche rapporti aperti con le donne. Questa stampa del XIX secolo documenta la pratica della pederastia nei monasteri medievali. Per chi non conosce la pederastia è il rapporto di un vecchio con un ragazzo.

Il Giappone feudale aveva pochi tabù omosessualità o bisessualità. In effetti, le relazioni tra uomini erano talvolta idealizzate e celebrate, e le relazioni con le donne erano considerate spiritualmente drenanti per gli uomini.

Nei templi buddisti, le relazioni omosessuali erano dilaganti, e spesso continuavano tra i monaci esperti e gli accoliti che essi guidavano. L'omosessualità si manifestava apertamente anche nelle forze armate.

Annuncio
Com'era il sesso nel Giappone feudale?

In che modo le religioni giapponesi consideravano il sesso?

il proprio shintoisti dall'antico Giappone credono che la terra sia nata dal sesso. C'è una certa scritta che dice:

Il mio corpo, formato dall'essere formato, ha un luogo che si forma in eccesso. Perciò vorrei prendere quel posto del mio corpo che è sovraformato e inserirlo in quel posto del tuo corpo che è sottoformato e così far nascere la terra. 

già nel buddismo C'era un ramo chiamato Tachikawa-ryu noto come il principale culto sessuale in Giappone.Secondo le credenze della setta, fare l'amore era una porta per l'illuminazione spirituale, perché il rapporto permetteva la perdita di sé.

Annuncio

Per i buddisti Tachikawa-ryu, eseguire l'atto era una parte importante della vita spirituale e religiosa. Per loro era più di un semplice ideale o simbolo, era “visto come buono a sé stante, oltre al suo ruolo nella procreazione”. Il credo Tachikawa-ryu affermava anche che "la perdita di sé nell'atto potrebbe portare al risveglio dello spirito".

Com'era il sesso nel Giappone feudale?

La gerarchia sociale delle donne

Il Giappone feudale apprezzava le gerarchie e classificazione sociale. Questo includeva le donne che si vendevano per denaro. Alcuni bordelli erano specificamente di classe superiore, ma anche negli stabilimenti di lusso c'era una distinzione sociale.

C'erano i lavoratori della classe media chiamati yūjo, e altre certezze di alto livello note come oiran, che è l'abbreviazione di “oira no tokoro no nee-san” (“le sorelle maggiori del nostro posto”).

Gli oiran erano artisti ben addestrati e avevano uno status sociale sorprendentemente alto. Potenziali clienti utilizzati linguaggio formale con queste cortigiane e, a loro volta, queste donne indossavano abiti elaborati.

Com'era il sesso nel Giappone feudale?

La vita era dura per le croste

Cortigiane di alto livello chiamate oiran, che in seguito sarebbe stata chiamata geisha, imparò a ballare, cantare, dipingere, scrivere haiku, scrivere in calligrafia e come eseguire una corretta cerimonia del tè, uno stile di vita molto ambito dalle donne.

Sfortunatamente molte di queste ragazze sono state costrette a dormire con la gente per soldi. Avevano debiti enormi con le loro signore per i loro vestiti costosi e il trucco. Lavoravano per lunghe ore e avevano un allenamento estenuante.

Annuncio

L'idea e il destino di una prostituta che vive in schiavitù per debiti con una signora e una yakuza hanno permeato la società giapponese e sono diventate narrativa cinematografica fino ad oggi. Questo ha portato a una visione occidentale distorta che le geishe sono prostitute e non artisti.

L'intenzione originale della geisha era solo quella di intrattenere i visitatori, anche se facevano appello al lato sensuale. Oggi, bar chiamati spuntini offrono100 esattamente un servizio simile, donne che fanno bere e innamorare gli uomini, senza ricorrere alla prostituzione.

Questo era un po' com'era il sesso nel Giappone feudale. Spero che questo breve articolo vi sia piaciuto, se vi è piaciuto condividetelo e lasciate i vostri commenti. fonte di ricerca: classificatore