Qual è il significato di Kami?

[ADS] Pubblicità

Kami è una parola giapponese molto popolare, ma a seconda della forma scritta può significare 3 cose. In questo articolo approfondiremo il significato della parola Kami in giapponese che può significare principalmente Dio, Carta o capelli.

La lingua giapponese contiene pochi fonemi, che finiscono per creare molte parole con la stessa pronuncia, ma con ortografia e significati diversi. Un tale fenomeno nella lingua è chiamato omografo.

Kami [神] – Dio in giapponese

Quando si parla della parola Kami in giapponese, uno dei significati principali è Dio, scritto con un ideogramma [神] che può riferirsi a qualsiasi divinità, divinità o spirito.

Il carattere [神] può essere utilizzato anche nel titolo di Imperatore del Giappone. È stato anche usato come fulmine ed è spesso usato in parole che coinvolgono qualcosa di fantastico o incredibile. L'ideogramma può anche trasmettere il concetto di anima e mente.

Nello shintoismo, la parola kami [神] può essere usata per riferirsi a un dio o a una moltitudine di dei presenti in natura, come pietre, alberi, montagne e altri elementi in cui abitano gli dei in cui credono i giapponesi.

Izanagi e Izanami - dei creatori del Giappone
Izanagi divinità della mitologia giapponese

Per riferirci formalmente a un Dio potente, usiamo Kami-sama [神様]. L'ideogramma ha anche altre letture come mi e shin che è comunemente usato nella composizione di altre parole.

Alcune parole con Ideogram [神]:

  • Megami [女神] – Significa Dea;
  • Shintoismo [神道] – Significa Shinto;
  • Shingaku [神学] – Significa Teologia;
  • Shinigami [死神] – Significa Dio della Morte;

Consigliamo di leggere:

Kami [紙] – Carta giapponese

Kami può anche significare carta in giapponese quando scritto con il carattere [紙]. La sua altra lettura comune è “shi” ed è presente in altri oggetti come giornali e banconote.

Kami può anche creare altre parole interessanti come lettera che in giapponese è “tegami” [手紙], letteralmente la congiunzione tra mano e carta, poiché la lettera è scritta a mano su un foglio.

Pila di fogli bianchi

Kami [髪] – Capelli giapponesi

Un altro significato della pronuncia di Kami sono i capelli scritti con l'ideogramma [髪]. Questa parola è solitamente usata per riferirsi specificamente ai capelli sulla testa, che possono anche essere “kaminoke” [髪の毛].

Un altro modo comune per dire capelli in giapponese è tohatsu [頭髪]. Quando vogliamo parlare dell'acconciatura o dell'acconciatura di una persona usiamo la parola kamigata [髪型].

Consigliamo di leggere:

Qual è il significato di kami?
capelli giapponesi

Altri significati di Kami

Ci sono altre parole giapponesi che leggono anche kami, ma con significati diversi. Ci sono anche parole che, pur non essendo omografie, condividono lo stesso ideogramma o una lettura iniziale simile.

Ad esempio, kaminari [雷] nonostante avesse un ideogramma diverso e, in senso stretto, precedentemente kami [神] era usato per riferirsi al tuono. Quindi c'è una certa storia e somiglianza nascosta dietro l'origine della lingua.

Oltre a Dio, capelli e carta, vedi sotto altri significati della parola:

Kami [上] – Sovrano in giapponese

Il carattere "ue" [上] usato per riferirsi alla direzione da "su" può anche essere letto kami dove significa qualcosa che implica superiorità o sovranità. Che si tratti di posizioni o livelli sociali, le parole possono contenere un tale ideogramma e la sua pronuncia.

Kami [加味] – Condimenti e Aromi

La pronuncia Kami composta da due caratteri [加味] è usata per riferirsi a condimenti o aromi. Il verbo nella forma suru può essere creato per riferirsi ad addizione, inclusione e considerazione. Se è scritto [佳味] significa qualcosa di gustoso e delizioso.

I migliori anime di cucina e cibo

Conclusione

È interessante vedere quanti omografi ci sono nella lingua giapponese. Kami è stato il primo omografo che ho imparato, poiché sono 3 parole comuni che gli studenti di lingue finiscono per imparare.

Conoscevi l'omografo kami in lingua giapponese? Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo e lascia i tuoi commenti, e non dimenticare di leggere altri articoli sul nostro sito.

Condividi questo articolo: