Certificato di idoneità All About Japan

Per chi ha intenzione di recarsi in Giappone, non è una novità che sia necessario risolvere molto per quanto riguarda autorizzazioni e altra documentazione essenziale.

Una di queste preoccupazioni dovrebbe essere il certificato di idoneità, che diventa obbligatorio per chiunque non si limiti a fare un breve viaggio in Giappone.

Annuncio

Ma cos'è questo certificato e cosa devo fare per ottenerlo?

Che cos'è il certificato di idoneità?

Il certificato di idoneità (Zairyu Shikaku Nintei Shomeisho) è un documento inviato dal Dipartimento per il controllo dell'immigrazione della giustizia.

Annuncio

Questo documento deve essere presentato durante lo sbarco e serve a dimostrare i tipi di attività che l'immigrato svolgerà durante il suo soggiorno in Giappone, che deve essere conforme alla legge sull'immigrazione.

A differenza della maggior parte della documentazione richiesta, non è la persona che si reca in Giappone a fare la richiesta, ma qualcuno a cui è imparentata e che risiede in Giappone che deve fare la richiesta.

Dopo aver rilasciato il documento, il residente giapponese deve inviarlo al richiedente straniero e poi richiedere un visto presso l'ambasciata o il consolato giapponese.

La scadenza per gli stranieri per viaggiare in Giappone è un massimo di tre mesi dopo il rilascio del certificato di idoneità. Vale la pena ricordare che tale documentazione non garantisce il rilascio automatico del visto.

Annuncio
Tutto sul certificato di idoneità per il Giappone

Cosa è necessario per ottenere il documento?

Poiché il Certificato di Idoneità deve essere richiesto da un familiare residente, i documenti da presentare devono essere entrambi.

Idealmente, il garante è preferibilmente il coniuge giapponese e che quest'ultimo possa dimostrare il reddito in Giappone, altrimenti potrebbe essere un altro parente stretto che vive in Giappone.

Annuncio

La coppia deve viaggiare insieme e presentare una copia del biglietto aereo, altrimenti il residente giapponese partirà prima e l'altro seguirà.

Sul sito ufficiale di ambasciata giapponese trovi tutti i documenti per i casi specifici del grado di parentela. I principali sono:

Coniuge di giapponese, di origine giapponese e di "residente permanente" con certificato di idoneità

  • passaporto valido 
  • Modulo di domanda di visto per entrare in Giappone 
  • Una foto 3x4 cm (chiara, recente, sfondo bianco) 
  • Certificato di idoneità (originale e copia) 
Annuncio

CONIUGE GIAPPONESE SENZA CERTIFICATO DI IDONEITÀ 

  • passaporto valido 
  • Modulo di domanda di visto per entrare in Giappone
  • Una foto 3 x 4 cm (chiara, recente, sfondo bianco) 
  • Carta d'identità del richiedente (originale e copia) o copia autenticata 
  • Koseki tohon (originale – valido fino a un anno), con atto di matrimonio della coppia. 
  • Certificato di matrimonio (copia autenticata)
  • Sarà necessario che il richiedente abbia come garante un coniuge o un parente in Giappone, che dovrà presentare i seguenti documenti:
  • Lettera di garanzia originale (scaricabile in portoghese e giapponese)
  • Prova di reddito (originale e copia).
  • certificato di lavoro
  • Certificato di registrazione estera e copia del passaporto (se il garante è straniero).
  • Certificato di residenza, se il garante risiede in Giappone (JUMINHYOU)

Visto di lavoro tramite certificato di idoneità

Il visto di lavoro è uno dei visti che la maggior parte dei discendenti ottiene per trovare facilmente lavoro, soprattutto quando hanno già un certo grado di studio.

 È possibile ottenere un visto di lavoro se puoi metterti in contatto con una società che ti assume e si occupa del visto.

Gli stranieri possono anche richiedere prima il Certificato di Idoneità e poi ottenere un visto di lavoro, ma questo non è valido per tutti. Solo per alcune professioni sono:

Insegnante, artista, attività religiose, giornalista, dirigente d'azienda, servizi legali e contabili, servizi medici, ricercatore, istruttore, ingegnere/specialista umanistico/servizi internazionali, forza lavoro qualificata, produttore di intrattenimento.

Tutto sul certificato di idoneità per il Giappone

tempo e valori

Per trascorrere una stagione in Giappone è necessario pianificare con largo anticipo a causa della burocrazia con i documenti. Niente per decidere di andare all'ultimo minuto eh! Può finire per generare mal di testa.

Il tempo dipenderà dalla categoria, dal grado di parentela, dalla durata del soggiorno, tutto questo verrà preso in considerazione.

Annuncio

Ma l'attesa media dopo aver richiesto il Certificato di Idoneità è di circa novanta giorni.

La richiesta del Certificato di Idoneità è gratuita. Dovrai solo pagare per il foche e dalla busta.

E se preferisci pagare un professionista per risolvere tutte le procedure, c'è un importo aggiuntivo che varierà in base a ciascun luogo, numero di persone e altri.

Cambiamenti con la pandemia

La pandemia causata dal COVID-19 ha apportato molti cambiamenti per quanto riguarda i viaggi e i trasferimenti. 

Annuncio

La data di scadenza è presa molto sul serio, quindi anche con la pandemia il Certificato di Idoneità non lo era esteso per chi era già stato chiesto. 

Tuttavia, per le richieste di certificato effettuate a partire dal 31 luglio 2022, verrà emesso un nuovo certificato.

Per dimostrarlo, è necessario presentare il Certificato rilasciato (originale o copia) e la dichiarazione di motivazione compilata dall'organizzazione ricevente.

I certificati di idoneità emessi tra il 1 gennaio 2020 e il 31 luglio 2021 saranno validi fino al 31 gennaio 2022. In precedenza, il periodo era più breve, quattro mesi.

Annuncio

Per coloro che hanno la loro idoneità pronta e stanno solo aspettando di entrare in Giappone, nessuna idoneità scaduta sarà accettata o che potrebbe scadere prima che l'autorizzazione all'ingresso totale per i brasiliani in Giappone debba essere aggiornata dall'immigrazione giapponese.

Non ci sono ancora ulteriori informazioni su come funzionerà questo processo. Forse nei prossimi giorni appariranno alcune informazioni con maggiori dettagli sulla riconvalida. Seguiamo i cambiamenti!

Hai già richiesto il Certificato di Idoneità? Raccontami la tua esperienza.