Criminal Minds – Casi in Giappone

[ADS] Pubblicità

L'attacco in Giappone ha scioccato il mondo (senza dubbio), l'ex dipendente di 26 anni Satoshi Uematsu ha ucciso 15 persone e ne ha lasciate 45 ferite.

Pur avendo pochi crimini, possiamo dire che questi crimini sono considerati di livello assurdo, di alto livello. A causa del trattamento dei genitori, della cultura, della questione d'onore che si applica nel paese, ecc.

Possiamo dire che il Giappone non è preparato al crimine. Anche la polizia raramente usa armi o combatte i criminali. In altre parole, se nemmeno la polizia è “preparata” per i crimini efferati, immaginate la popolazione giapponese.

Alcuni casi

Caso Junko Furuta:

Il caso si svolse tra il novembre 1988 e il gennaio 1989. Quattro giovani, tra cui Jō Kamisaku, allora 17enne (Kamisaku era un nuovo cognome adottato da lui dopo essere uscito di prigione), rapirono e tennero prigioniero uno studente di terza elementare. anno di liceo, per 44 giorni. La ragazza giapponese Furuta Junko (古田順子), 17 anni all'epoca, fu rapita, tenuta prigioniera, violentata, torturata e brutalmente uccisa.

Nevada-abbronzatura e spazzatura

Caso Nevada-Tan: il piccolo assassino giapponese

Nel 2004 un crimine crudele ha terrorizzato il Giappone: la freddezza con cui una ragazzina di 11 anni ha tolto la vita a un'altra di 12 ha finito per attirare l'attenzione del mondo su questo caso, dove l'abbandono del bullismo subito dall'assassino contribuito al suo atteggiamento. Natsumi ha un'amica inseparabile di nome Satomi Mitarai, che ha 12 anni. I due erano amici da diversi anni e si vedevano sempre insieme, ma il destino ha voluto che la loro amicizia si trasformasse in odio, grazie a una discussione sulla popolarità.

Il piccolo assassino fu processato il 15 settembre 2004 e condannato a 9 anni in riformatorio.
Natsumi Tsuji ha portato la sua compagna di classe Satomi Mitarai in un'aula vuota. L'ha bendata con la scusa che voleva fare un gioco con lei. Con la sua vecchia amica bendata, e senza aggiungere altro, Natsumi tagliò la gola di Satomi a sangue freddo con il suo stiletto.

Alcuni assassini e i rispettivi numeri

  • Jonathan Nakada Ludeña – Peruviano ucciso 6 persone (una coppia, due bambini e una madre e una donna anziana);
  • Mamoru Takuma – Uccise 8 persone (8 bambini in una scuola elementare);
  • Tsutomu Miyazaki – Uccise 4 persone (4 ragazze di età compresa tra i quattro ei sette anni);
  • Issei Sagawa – Case The Japanese Cannibal”, uccise l'olandese Renée Hartevelt;

Sebbene i crimini in Giappone siano molto rari, dobbiamo ricordare che raro può anche essere qualcosa di pericoloso.

Articolo scritto da: Leo Sadao

Condividi questo articolo: