Okozukai – L'indennità per i mariti

Lo sapevate? Una delle usanze più tradizionali del Giappone è che la moglie determina quanto può spendere suo marito.

Hai presente quell'immagine della donna giapponese pudica e sottomessa? Dimenticalo. Sebbene la società giapponese sia nota per il suo machismo, a casa la moglie è il capo. La prova più evidente di ciò è che la casalinga, dopo il matrimonio, inizia a controllare le finanze del marito. In altre parole, è lei che gestisce le spese di casa e mette da parte anche un po' per le sue spese personali.

Per quanto contraddittorio possa sembrare, è la donna che dà l'"indennità", chiamata "okozukai” a suo marito. Okozukai (お小遣い) significa letteralmente "indennità", "indennità" o "denaro per spese personali. Si ritiene che 50% delle famiglie, segua la tradizione in cui la donna è responsabile delle finanze.

L'importo per il pranzo, gli spuntini e gli occasionali momenti di intrattenimento come una birra dopo il lavoro, sono controllati dalla casalinga. Il modello è adottato dalla maggior parte delle famiglie e deriva da un'antica tradizione. Una spiegazione di ciò sono gli espedienti a cui spesso un lavoratore giapponese è costretto a sottostare. Il livello di stanchezza e stress sarebbe tale che, in teoria, non avrebbero né il tempo né la voglia di occuparsi delle finanze familiari.

Okozukai - indennità per i mariti - andare a scuola

Anche quando la donna lavora a tempo pieno, è ancora responsabile del denaro, paga l'affitto, i mutui e le spese domestiche. In Giappone, le donne sono in prima linea nella contabilità domestica.

Gli uomini che ricevono l'okozukai, evitano di spendere il più possibile per pranzi o spuntini, prendono il bento da casa per mangiare al lavoro. Gran parte del denaro che gli uomini ricevono viene speso in bevande energetiche e vita notturna. Vengono pagati abbastanza per uscire e divertirsi una volta alla settimana.

Qual è il valore dell'okozukai?

Secondo un sondaggio della società di credito GE Money, la percentuale predefinita di okozukai è 10% dello stipendio di un marito. L'importo viene solitamente determinato nei primi mesi dopo il matrimonio, sulla base dei calcoli effettuati sulle spese con vitto, bollette, educazione dei figli e rate della casa e dell'auto.

Un brasiliano, che lavora in un ristorante di Tokyo, sposato da 8 anni con una giapponese, riceve circa 30.000 yen al mese di okozukai, il che significa poco più di 10% del suo stipendio, ”Il resto del denaro viene utilizzato principalmente per l'educazione dell'unica figlia, oltre alle spese di base per il mantenimento della casa e anche per il risparmio”. Sul valore del suo okozukai dice “Vorrei poterne usare di più, ma ho amici che guadagnano di meno, non mi posso lamentare”.

Okane2

Altri, tuttavia, non vedono di buon occhio questo potere finanziario delle casalinghe. Un consulente aziendale afferma “il sistema okozukai costringe il lavoratore giapponese a giustificarsi con il suo superiore nella sua vita professionale e con la moglie nella sua vita privata, non è raro che il secondo caso finisca per diventare più stressante del primo”.

Anche le mogli spesso tengono un denaro segreto chiamato a hesokuri (臍繰り), la donna nasconde dei soldi di riserva per coprire spese impreviste o occasionali, comprare regali, aiutare con i viaggi, ecc.

Sei tu? Cosa ne pensi della tradizione delle donne che si occupano delle finanze? Non possono semplicemente perdere il controllo e spendere tutto.

Questo articolo è stato scritto da  SouzaJpop basato sul numero 137 della rivista Madeinjapan Magazine di JBC.

Condividi questo articolo: