Perché lo yen non ha centesimi? è sottovalutato?

Hai mai notato e ti sei chiesto perché non ci sono centesimi nella valuta giapponese? È perché si è svalutata ed è arrivata a quel punto? I giapponesi non sono confusi al momento dell'acquisto? Lo yen è sempre stato così o è già stato frazionato?  

Quando parliamo del valore dello yen alle persone, la prima affermazione che fanno è che la valuta è sopravvalutata. Confondi sempre quando cerchi di spiegare che non ci sono frazioni o centesimi nella valuta giapponese. 

In questo articolo tratteremo i seguenti argomenti: 

La valuta giapponese YEN è svalutata?

Perché una valuta sia considerata svalutata, deve aumentare i prezzi delle cose, scoraggiare gli investimenti e porre fine all'industrializzazione. Il Giappone è l'esatto opposto di quello con un'inflazione di 1%. Ben diverso dal Cruzado e dal Cruzeiro dove l'inflazione raggiunse i 2000 e le monete erano ancora frazionate (c'erano centesimi o decimali). 

Lo yen giapponese ¥ (円 – en) è composto da monete da 1, 5, 10, 50 e 100 yen, mentre le sue banconote sono da 1.000, 2.000, 5.000 e 10.000 yen. Circa 100 yen equivalgono a 0,90 centesimi di dollaro USA (2018), rendendo la valuta più economica del dollaro stesso.

Goen - Moneta da 5 Yen
Monete da 5 Yen, equivalenti a 0,5$

In Giappone si guadagnano più di 700 yen per ora di lavoro, rendendo una moneta da 100 yen insignificante quanto 1 real. Per fortuna con 100 yen puoi comprare una bibita, una cioccolata o uno spuntino. Penso allo yen giapponese come penso al dollaro, basta mettere una virgola immaginaria prima degli ultimi 2 zeri. 

Sebbene la valuta del Giappone sia attualmente preziosa quanto il dollaro, il motivo principale per cui lo yen non è crollato è stata in realtà la svalutazione della sua valuta in passato. 

lo yen non è frazionato? Valuta giapponese senza centesimi?

Ora che sappiamo che lo yen non è svalutato, dobbiamo capire perché lo yen giapponese non è frazionario, non ha misure di centesimi o valori decimali. La risposta è semplice, la gente ha preferito così! 

 Nel 1953 una legge denominata Shōgaku tsūka no seiri oyobi shiharaikin no hasūkeisan ni kan suru hōritsu [小額通貨の整理及び支払金の端数計算に関する法律] che letteralmente significa Legge sullo smaltimento delle piccole valute e arrotondamento frazionario dei pagamenti

Alcuni potrebbero trovare strana questa decisione, ma è così da molti anni e i giapponesi non pensano di trasferirsi solo per la comodità del resto del mondo. Non c'è difficoltà a indicare 50.000 invece di 500,00. Principalmente per i giapponesi dove il contare i numeri nella lingua cambia in 1万 [ichi man] quando si raggiunge 10.000.

L'unico motivo valido attualmente per tagliare gli zeri sullo yen giapponese sarebbe l'inflazione. Questo è esattamente quello che è successo allo yen prima del 1953, dove c'erano misure frazionarie prima dello yen. Questo è! C'erano pochi centesimi in Giappone...  

Lo yen è già stato frazionato, incontra il sen!

Lo yen fu introdotto in Giappone nell'anno 1871 e aveva non una ma due frazioni chiamate RIN [厘] e SEN [銭]. 10 RIN equivalgono a 1 SEN, mentre 100 SEN equivalgono a 1 IENE. È così che funzionavano le cose in Giappone fino al 1953. 

C'erano monete da 1 e 5 RIN, seguite da 1, 2, 5, 10, 20 e 50 SEN. Al momento del frazionamento lo yen era 1, 2, 5, 10, 20, 50, 100 e 500. In Giappone esistevano addirittura monete non completamente rotonde come nel caso di alcune versioni di 1 SEN e 1 YEN. 

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Currency-old-Yen. jpg
Sopra le monete SEN, quella a destra è 1 yen, in basso abbiamo le monete RIN.

Dubito della necessità del RIN, ma già il SEN era l'equivalente del nostro centesimo. Il carattere di sen [銭] può ancora essere trovato in parole come sat [銭湯] che significa bagni pubblici. Riferendosi al basso prezzo di bagni ai vecchi tempi. 

Oggi il 1 RIN è diventato una reliquia, poiché le sue ultime zecche risalgono a prima del 1900. Uno dei primi RIN è stato messo all'asta per oltre 60.000 dollari. Abbiamo già scritto un po' sul Valore dello yen nel corso dei secoli, ti consigliamo di leggere l'articolo per comprendere la storia della valuta giapponese che evidenzieremo di seguito. 

PERCHÉ LO YEN NON È PI FRAZIONATO? 

Prima del 1900 lo yen usava l'argento come standard monetario del paese, ma questo standard d'argento si svalutava e perdeva rispetto al gold standard. Non è stato fino al 1897 che il Giappone è riuscito a passare al gold standard vincendo la guerra sino-giapponese, ma era troppo tardi e lo yen si è svalutato a solo mezzo dollaro USA. 

Il Gold Standard fu abbandonato dal Giappone a causa della Grande Depressione del 1930. Le cose peggiorarono durante la seconda guerra mondiale quando il Giappone soffrì di una super inflazione che fece perdere allo yen più di 99% del suo valore, rendendolo quello che è oggi.

Gli Stati Uniti hanno imposto il Sistema Bretton Woods in Giappone guadagnando 360 yen per un dollaro. Con questo cambio il sen e il rin caddero in disuso e furono ufficialmente sospesi nel 1953 con la suddetta legge. 

Quando il sistema di Bretton Woods è crollato nel 1971, la valuta giapponese ha iniziato a fluttuare. Tutto questo grazie allo sforzo del Paese di diventare una delle maggiori potenze economiche e industriali del mondo. 

Tabella reattiva: Ruota il tavolo di lato con il dito >>
Data# yen = $1 USA
19142
194615
194750
1948270
1949360
1971308
1998115
200892
201180
201890

In quanto tale, lo yen ha davvero esaurito i centesimi a causa della svalutazione della valuta e dell'inflazione. Proprio come il vero piano, questa strategia ha funzionato e ha migliorato l'economia del paese. Ma in questo caso, i giapponesi hanno deciso di eliminare del tutto i valori decimali e frazionari della loro valuta. 

Spero che questo articolo abbia risposto a tutte le tue domande sullo yen senza un soldo e sulla svalutazione della valuta giapponese e su come il Giappone è tornato in cima rendendo di nuovo preziosa la sua valuta. Se ti è piaciuto l'articolo, condividilo e lascia i tuoi commenti. 

Condividi questo articolo: