Debito del Giappone – Il Paese è a rischio?

[ADS] Pubblicità

Un paese del primo mondo come il Giappone è in grado di fornire una buona qualità di vita ai suoi abitanti grazie ad una grande e prospera economia. Ma come ogni paese del mondo, il Giappone ha i suoi problemi. E uno dei problemi più seri è il tuo debito pubblico.

Questa volta non parlerò di un problema sociale esplicito o che ha poca attenzione pubblica. In questo articolo parlerò della situazione economica in Giappone.

Il Giappone è uno dei paesi più sviluppati e influenti al mondo. Tuttavia, è anche il Paese più indebitato al mondo, con sulle spalle un debito consistente di circa 233% di PIL.

Per chi non lo sapesse, il Giappone è al primo posto indebitato. Sì, il Giappone ha il debito più grande del mondo. Il suo debito pubblico è stimato a oltre 1 quadrilione di yen (US$: 9 trilioni e R$: 29 trilioni). Il Giappone rischia di entrare in una grave crisi economica se non riesce a trovare una soluzione a questo problema.

Da dove viene questo enorme debito?

Debito del Giappone: il Paese è a rischio?

Innanzitutto, diamo un'occhiata a come il Giappone è rimasto bloccato nel debito mentre l'economia è salita al potere e alla ribalta.

Il Giappone è diventato una potenza economica influente negli anni '80, a scapito di una bolla economica creata dopo la seconda guerra mondiale. Tuttavia, le politiche economiche del Giappone hanno posto il paese in un debito mostruoso.

Il governo giapponese non ha potuto raggiungere l'obiettivo di riscossione delle tasse grazie alla politica fiscale e ai bassi tassi di interesse. Allo stesso tempo, la Banca del Giappone ha prestato molto denaro ai suoi creditori. Successivamente scoppiò la bolla economica che si era creata negli anni del dopoguerra.

Il mercato azionario è crollato, il prezzo delle azioni è sceso e la Banca del Giappone si è trovata in un enorme debito. Le società nazionali erano nella stessa situazione finanziaria. Tuttavia, per evitare la disoccupazione di massa, il governo ha fornito sostegno finanziario a queste aziende. Il governo non ha praticamente lasciato fallire queste società.

Debito del Giappone: il Paese è a rischio?

Il governo giapponese e la Banca del Giappone hanno fornito crediti a basso interesse a queste società. Quindi dipendevano dal sostegno finanziario. Ma si è rivelato insostenibile. Pertanto, gli istituti bancari dovevano essere consolidato e nazionalizzato.

Grazie a politiche populiste, il governo ha evitato di adeguare il prezzo delle tasse e degli interessi e ha insistito per sostenere le aziende fallite. Di conseguenza, questo ha solo aumentato il debito.

Per molti anni, sono state utilizzate anche altre iniziative di stimolo fiscale per regolare l'economia. A causa di queste azioni approvate dal governo, il livello del debito del Giappone è salito alle stelle fino a diventare il più alto del mondo.

Come ha fatto il Giappone a non andare in rovina?

Debito del Giappone: il Paese è a rischio?

Il Giappone è ancora in buona forma perché può regolare i tassi di interesse a livelli bassi in modo che gli importi dei pagamenti rimangano bassi rispetto al livello del debito complessivo. Allo stesso tempo, il Giappone è fortunato ad attrarre ancora investitori da tutto il mondo. Anche così, il debito è così grande che spaventa qualsiasi investitore.

Prima o poi la situazione può diventare insostenibile. Il debito è così grande che è impossibile per il Giappone essere in grado di ripagarlo subito.

Per ridurre l'onere, la Banca del Giappone abbassa il tasso di interesse e acquista titoli di stato per fornire più denaro al sistema finanziario. In teoria, questo riduce artificialmente i pagamenti degli interessi totali. Poiché il saldo negativo del governo giapponese è così elevato, la spesa per interessi può essere facilmente influenzata dall'aumento dei tassi.

L'invecchiamento del Giappone contribuisce a questo?

La popolazione giapponese sta diminuendo e invecchiando. Pertanto, è altamente dubbio che il paese possa aumentare il risparmio nazionale. Quindi l'unico modo per ridurre la perdita è avere investitori stranieri.

Tuttavia, il problema è che il costante invecchiamento della popolazione giapponese colpisce l'economia. Più anziani, meno giovani lavoratori per far crescere il PIL. Gran parte del debito del Giappone è finanziato attraverso i risparmi dei cittadini giapponesi. Risparmi che vengono canalizzati attraverso fondi pensione e assicurazioni sulla vita.

Il Giappone è estremamente conservatore quando si tratta di soldi. Non c'è cultura del consumo nei beni materiali. Questa tendenza significa che il denaro della gente va nel debito giapponese. Con l'invecchiamento della popolazione giapponese, le persone si ritirano da questi fondi e assicurazioni. Di conseguenza, diventa sempre più difficile finanziare il debito all'interno del paese.

Debito del Giappone: il Paese è a rischio?

Il Giappone finirà per fallire?

Il Giappone potrebbe andare in default, ma allo stato attuale ha trilioni di beni statali che verrebbero venduti in caso di default, quindi il default è improbabile. Quello che si può vedere è una dismissione dei beni dello Stato se i debiti non possono essere pagati. Alcune delle società sostenute dal governo giapponese valgono trilioni di dollari, quindi non è che il Giappone stia per fallire. Almeno per un po…

Il governo giapponese finirà probabilmente per stampare denaro. È una soluzione a breve termine, nonostante la svalutazione della valuta. Ma, nella situazione in Giappone, questo è meglio dell'insolvenza sul debito.

Condividi questo articolo: