Oshibori – Guarda come usare l'asciugamano bagnato giapponese

[ADS] Pubblicità

Oshibori è un tradizionale asciugamano giapponese che viene spesso regalato agli ospiti dei ristoranti e di altri stabilimenti. Gli asciugamani sono solitamente realizzati in cotone o lino e sono spesso profumati con un profumo floreale.

Un oshibori può essere un asciugamano freddo o caldo. Normalmente viene dato ai clienti quando si siedono per la prima volta e viene utilizzato per pulirsi le mani.

Gli oshibori caldi vengono solitamente usati in inverno per scaldarsi le mani. Fornire l'asciugamano bagnato è considerato un gesto di ospitalità.

Questi asciugamani sono generalmente bianchi e quadrati, ma possono essere trovati in qualsiasi colore o forma.

Gli oshibori sono solitamente realizzati con materiali naturali come cotone o lino. Tuttavia, possono anche essere realizzati con materiali sintetici come il poliestere.

Il termine oshibori è abbastanza generico in Giappone, indicando qualsiasi tipo di asciugamano bagnato o umido.

Consigliamo inoltre di leggere:

Oshibori: guarda come usare l'asciugamano bagnato giapponese

Come fare un Oshibori

Esistono diversi modi per realizzare un asciugamano giapponese. Il metodo più comune è utilizzare un pezzo di stoffa di cotone o lino delle dimensioni di un tovagliolo.

Il tessuto viene inumidito con acqua e quindi strizzato. Una volta inumidito, può essere utilizzato per pulire mani e viso.

Per prima cosa, procurati un tessuto assorbente di forma quadrata. La dimensione del quadrato dipenderà dalla dimensione dell'asciugamano che stai utilizzando.

Quindi piega il quadrato a metà e poi di nuovo a metà. Ora prendi la pentola dell'acqua calda e versala nella ciotola. Aggiungere anche acqua fredda nella ciotola.

Quindi prendi l'asciugamano oshibori e immergilo nell'acqua calda. Scolatela e poi immergetela in acqua fredda.

L'oshibori può essere conservato in un sacchetto di plastica in frigorifero per un massimo di una settimana. Per utilizzare l'asciugamano, basta bagnarlo e strizzarlo.

Condividi questo articolo: