Okinawa – L'arcipelago della multi cultura

Nell'articolo di oggi conosceremo l'Arcipelago di Okinawa (沖縄県) e le sue culture molto diverse dal resto del Giappone, questo arcipelago si trova e si estende dal sud del Giappone fino a Taiwan con un totale di 169 isole.

Storia di Okinawa

Fino al 19° secolo, Okinawa era conosciuta come le Isole Ryukyu, un regno indipendente del Giappone, quindi sviluppò non solo una lingua, ma una cultura propria. 

Dopo la fine della seconda guerra mondiale, Okinawa continuò ad essere amministrata dagli Stati Uniti per altri 27 anni, nel 1972 tornò all'amministrazione giapponese.

L'arcipelago è suddiviso in tre gruppi più piccoli di isole: Miyako, Yaeyama e Okinawa-shi dove si trova la capitale Naha. Ognuno di loro ha un'architettura distinta e variazioni nella propria lingua.

Naha è la capitale di Okinawa-shi, circa 320.000 abitanti, è la più grande prefettura di Okinawa-ken. Ci sono due gruppi di Yakuza al suo interno, il più grande dei quali è il "Okinawa Kyokuryu-kai".

Cultura di Okinawa

Il Tanabata, noto anche come giorno neutro, per gli abitanti di Okinawa è il giorno giusto per pulire le tombe e i butsudan (altare di famiglia) in modo che non si verifichi alcun contagio di energia negativa. Secondo la tradizione, la famiglia pulisce le tombe, come segno per i loro antenati che l'Obon si sta avvicinando.

oh obon è una specie di defunto in cui le famiglie si riuniscono per rendere omaggio ai loro antenati. Si ritiene che in quel giorno gli spiriti tornino sulla Terra per visitare i loro cari.

L'Eisa (エイサー) è una danza che ha origine da canti e preghiere buddiste accompagnate da melodie. Sono suonati attraverso Taiko (batteria) in onore degli spiriti ancestrali.

Okinawa - l'arcipelago della multi cultura

sanshin (三振) strumento musicale composto da tre corde con altoparlante ricoperto di pelle di serpente. Si ritiene che lo strumento abbia più di 4000 anni e la sua creazione è raccontata attraverso la leggenda di Akainku.

Okinawa

Punti salienti di Okinawa

Il castello di Shuri è un sito del patrimonio mondiale dell'UNESCO.

Okinawa-shi, ha il secondo acquario più grande del mondo e ha alcuni negozi e ristoranti in modo da poter ottimizzare il tuo tempo senza dover uscire per comprare cibo o quant'altro ti serva, sul sito dell'Okinawa Churaumi Aquarium puoi avere accesso a diversi tipi di guide , mappe e informazioni.

Okinawa - l'arcipelago della multi cultura

Un altro luogo turistico è Okinawa World, dove puoi trovare piante, artigianato, animali, cibo e varie presentazioni tipiche.

Okinawa-ken Ha circa 1800 hotel, e sono molto popolari per le loro spiagge di sabbia bianca e la tonalità dell'acqua che varia dal blu cristallino al turchese e anche per vedere i fuochi d'artificio per la festa di Capodanno, in quanto non è un luogo che ha molto inquinamento .

Okinawa - l'arcipelago della multi cultura

 Il villaggio di Zanami, per l'accoglienza dei viaggiatori, vicino a Naha.

Le Shisa sono immagini di origine cinese, usate come amuleti sparsi per la città, si crede che mettendo una Shisa sopra i tetti, protegga le case dagli incidenti naturali.

Okinawa - l'arcipelago della multi cultura

Okinawa si trova in una zona dal clima temperato, quindi viene coltivata molta canna da zucchero, ananas, banana, guava, jabuticaba e frutti come il frutto del drago e il mangostin. Quindi per coloro che sono o si recheranno in Giappone e vorrebbero uccidere del cibo che mangiano qui in Brasile, Okinawa è un'ottima scelta..

Okinawa - l'arcipelago della multi cultura

C'è molto di più da esplorare in questo paradiso. Terra di cantanti come Gackt e Amuro Namie, anche loro del gruppo Da Pump e della band Begin. Chiudo qui oggi, grazie mille, Gabriel.

Condividi questo articolo: