Masashi Kishimoto – Storia dell'autore di Naruto

[ADS] Pubblicità

Ciao, come stai? Penso che non ci siano persone che guardano gli anime e non hanno sentito parlare del grande Masashi Kishimoto, e se c'è una persona del genere, possono essere due cose, una persona che non ha visto l'anime o una persona che è appena entrata questo mondo.

Se sei uno di questi due tipi di persone, ma vuoi sapere chi è Masashi Kishimoto o hai già un'idea e vorresti saperne di più su di lui, segui con fermezza l'articolo e ti spiego il resto. Ma aggiungendo che è uno dei mangaka più conosciuti al mondo, personalmente lo paragono solo con Akira toriyama.

Ad ogni modo, senza ulteriori indugi, veniamo al punto che conta è saperne di più su questo ragazzo che ha creato il manga di Naruto, in altre parole, il creatore di uno degli anime più influenti del decennio e senza dubbio uno dei più redditizi anche quelli.

Il successo di Naruto

Per iniziare a parlare del maestro, parliamo del suo lavoro. E poiché Naruto è il più noto, mi concentrerò soprattutto su questo e non descriverò in dettaglio il suo altro lavoro. Ma dai, nel settembre 1999, la versione serializzata di Naruto ha debuttato su Weekly Shonen Jump ed è stata presto un successo.

Naruto è stato un successo travolgente, ha completato la sua serializzazione il 10 novembre 2014 dopo più di 15 anni e ha un totale di 700 capitoli raccolti in 72 volumi. Le sue vendite hanno superato i 113 milioni di copie in Giappone e centinaia di milioni in più in tutto il mondo.

Un successo che ha influenzato e influenza ancora oggi le generazioni. Non solo in Giappone ma in tutto il mondo, e non solo per il suo tema, ma anche per la sua storia commovente e i suoi drammi molto ben sviluppati, oltre a diverse lezioni che sono un work in progress. Non c'è da stupirsi che abbia il successo e la fama che lo precede.

Masashi Kishimoto - Storia dell'autore di Naruto

Storia di Masashi Kishimoto

Nato nella prefettura di Okayama l'8 novembre 1974, è il gemello maggiore della famiglia, insieme al fratello gemello minore Seishi Kishimoto. Durante la sua infanzia, Masashi Kishimoto ha mostrato interesse per i personaggi dei cartoni animati degli spettacoli anime che ha guardato, come Dr. Slump e Doraemon.

Mentre era ancora alle elementari, ha iniziato a guardare gli anime di Kinnikuman e Dragon Ball insieme a suo fratello. E negli anni successivi, Kishimoto iniziò a idolatrare il creatore originale di Dragon Ball Akira Toriyama, godendo non solo della sua serie, ma anche di Dragon Quest, una serie di giochi di ruolo di cui Toriyama è il designer.

Grazie ad un amico di scuola, è stato in grado di seguire queste serie di Shonen Jump, perché non poteva. Tuttavia, al liceo Kishimoto iniziò a perdere interesse per i manga quando iniziò a praticare baseball e basket. Ma è bastato un poster di un film di Akira Toryama per riaccendere il suo desiderio.

Masashi Kishimoto - Storia dell'autore di Naruto

Il successo di Masashi Kishimoto

Negli ultimi anni del liceo, Masashi Kishimoto ha passato del tempo a disegnare manga e ha frequentato un college d'arte con la speranza di diventare un mangaka. Entrando al college, Kishimoto decise che avrebbe dovuto provare a creare un manga Chanbara (manga Samurai) poiché Weekly Shonen Jump non aveva pubblicato un titolo di quel genere.

Tuttavia, durante gli stessi anni, Kishimoto iniziò a leggere La lama dell'immortale di Hiroaki Samura di Rurouni Kenshin e Nobuhiro Watsuki (l'ultimo dei quali fu pubblicato su Weekly Shonen Jump), che utilizzava il suddetto genere.

Nel suo secondo anno di college, Kishimoto ha iniziato a disegnare manga per concorsi di riviste. Tuttavia, si rese conto che le sue opere erano simili ai seinen manga, rivolti a un pubblico adulto, piuttosto che ai manga shōnen letti da bambini e adolescenti.

Con l'obiettivo di scrivere un manga per Shonen Jump rivolto a un pubblico giovane, Kishimoto ha trovato il suo stile inappropriato per la rivista. Guardando la serie anime di Hashire Melos! Kishimoto è rimasto sorpreso dai design dei personaggi impiegati dagli animatori e ha iniziato a ricercare il lavoro degli animatori.

In seguito ha incontrato Tetsuya Nishio, designer dell'adattamento anime del manga Ninku, su cui ha avuto una grande influenza. Dopo questa influenza è stato in grado di imparare a disegnare da vari designer di personaggi di serie anime, il che ha fatto sì che il suo stile iniziasse ad assomigliare alla serie shōnen.

Masashi Kishimoto - Storia dell'autore di Naruto

I progetti di Masashi Kishimoto

  • Nel 1995 ha avuto il suo primo manga pilota di successo, Karakuri, presentato su Shueisha;
  • Nel 1996 ha iniziato a lavorare con il suo editore, Kousuke Yahagi, e ha rifiutato diverse bozze;
  • 1997 ha scritto una versione singola di Naruto, e questa è stata pubblicata su Akamaru Jump Summer;

Nel dicembre dello stesso anno, gli fu data una possibilità al Weekly Shonen Jump, che era un Karakuri totalmente rielaborato. E ha aperto nel 1998, ma ha avuto scarsi risultati nei sondaggi.

Dopo il fallimento ha ridotto la sua produzione e si è spostato verso il genere seinen nella speranza di una migliore fortuna. Ma Yahagi (il suo editore) lo convinse a provare un'ultima volta con lo shounen. Ciò che gli ha fatto non abbandonare il genere e continuare a fare bozze.

Successivamente, i due hanno deciso di concentrarsi su una versione di Naruto con una storia e un mondo rielaborati e hanno prodotto storyboard per i primi tre capitoli, guadagnandosi un posto nella rivista.

fine di uno all'inizio di un altro

Al completamento di Naruto, Kishimoto è stato coinvolto nel progetto Start of a New Era che celebrava il completamento del manga e il 15° anniversario. Nell'ultima pagina del capitolo finale, Weekly Shonen Jump ha annunciato che una miniserie spin-off, anch'essa scritta da Kishimoto, sarebbe stata rilasciata nel 2015.

La serie, Naruto: The Seventh Hokage e Scarlet Spring, è stata rilasciata da aprile a luglio 2015. Inoltre, Kishimoto è stato anche profondamente coinvolto in due film canonici, The Last: Naruto the Movie e Boruto: Naruto the Movie, poiché ha supervisionato personalmente entrambi i film e illustrato diversi light novel.

Nell'agosto 2015, Kishimoto ha annunciato di aver completato quella che sarebbe stata la sua prossima serie manga. Un manga fantascientifico, con un solo protagonista, e lo stesso Kishimoto aveva già completato i character design.

Il 19 dicembre 2015, è stato annunciato che Masashi Kishimoto avrebbe supervisionato Boruto, a partire dalla primavera del 2016. La nuova storia è illustrata dall'assistente capo di Kishimoto in Naruto, Mikio Ikemoto, e scritta dal suo compagno di scrittura per Boruto: Naruto il film, Ukyo Kodachi.

Nel dicembre 2017, è stato rivelato che Kishimoto avrebbe scritto una nuova serie manga a partire dal 2018.

Masashi Kishimoto - Storia dell'autore di Naruto

Curiosità su Masashi Kishimoto

Sì ragazzi, mi scuso se non avete molte informazioni bizzarre. Quello che posso fare è aggiungere alcune curiosità e informazioni come:

Masashi Kishimoto ha ricevuto i seguenti premi:

  • Premio Hop Step
  • 5 Grammy Awards per l'anime Naruto;
  • Premio Yakura per la migliore vendita per un manga;
Masashi Kishimoto - Storia dell'autore di Naruto

Svolge i seguenti ruoli:

Manga:

  • Karakuri dall'aprile 1998 al maggio 1998, serializzato su Weekly Shonen Jump;
  • Naruto () (novembre 1999- 6 novembre 2014), pubblicato nel manga centrale Weekly Shonen Jump;

Un colpo:

  • Bench nell'ottobre 2010, pubblicato da Weekly Shonen Jump;
  • Mario nel maggio 2013, pubblicato nella 6a edizione di Jump SQ;

Cosa abbiamo imparato da Masashi Kishimoto?

Beh, questo è tutto quello che posso offrire, purtroppo non ho potuto ottenere informazioni più interessanti. Non so se sia giusto farlo, perché anche la sua privacy è importante. Ma penso che non faccia differenza finché continua a produrre altri successi come Naruto.

Personalmente non ho letto nessun altro manga di Masashi Kishimoto, ma penso che non passerà molto tempo prima che ciò accada. Comunque, non l'ho letto, ma questo non significa che non valga la pena leggerlo. Tuttavia, se lo hai già letto, lascia la tua opinione lì nei commenti.

Ma comunque, questo è tutto ciò che ho da offrire in questo articolo. Se hai domande, critiche o qualcosa del genere, lascialo nei commenti. E non dimenticare di condividere sui social media e di lasciare la tua nota per farci sapere se ti è piaciuto il contenuto. Non più grazie a te per aver letto l'articolo finora e alla prossima volta, ciao.

Condividi questo articolo: