Il grande successo di Dragon Quest in Giappone

[ADS] Pubblicità

ricerca del drago (ドラゴンクエスト), o ancora Dorakuê (ドラクエ) come viene affettuosamente chiamato, è una serie di giochi di ruolo elettronici estremamente popolare in Giappone.Dragon Quest è probabilmente il gioco di ruolo giapponese più popolare all'interno del paese, considerando che, in occidente, la serie di Final Fantasy è solitamente più conosciuta . 

La popolarità di DQ è così grande nella terra del Sol Levante che spesso puoi vedere bambole, pubblicità e articoli correlati al franchising in molti luoghi e negozi in tutto il paese. Innumerevoli bambini, giovani e adulti sono appassionati dei giochi della serie ed è difficile trovare un giapponese che non conosca o non abbia sentito parlare di Dragon Quest.

Storia e origine di Dragon Quest

Dragon Quest è stato creato e disegnato da Yuji Horii (堀井雄二) negli anni '80, con la sua prima versione rilasciata nel maggio 1986. Attualmente accumula già un'enorme quantità di spin-off, libri, manga, anime, enciclopedie, bambole, peluche, oggetti da collezione e quant'altro si possa immaginare.

Contando dalla serie originale (senza contare i giochi extra, gli speciali e gli spin-off) il gioco ha già undici versioni, l'ultima (Dragon Quest XI) rilasciata nel 2017.

L'enorme successo di Dragon Quest in Giappone

Le prime versioni di Dragon Quest erano presenti sulle console Nintendo degli anni '80 e '90 (fino più o meno a Dragon Quest VII) per poi migrare sulle più moderne console PlayStation 2 (Dragon Quest VIII) e infine sulle attuali Switch e PS4 (Dragon Quest XI). Attualmente sono disponibili anche versioni per cellulare e PC.

Milioni di copie del gioco sono già state vendute in Giappone e la popolarità è cresciuta notevolmente dopo l'uscita di Dragon Quest III (uno dei migliori secondo me) e con la diffusione dei giochi di ruolo nel mondo.

Per questo motivo, l'Occidente ha adattato le prime versioni per il Brasile e gli Stati Uniti utilizzando il nome Dragon Warrior, per evitare una possibile confusione con i giochi con lo stesso nome.

Per farti un'idea dell'importanza di questo franchise Square Enix all'interno del cultura geek e all'interno della società giapponese in generale, il governo giapponese ha persino sviluppato un piano per cambiare la data di uscita dei giochi DQ, dato che a molte persone mancavano il lavoro o la scuola per giocare, e questo aveva un impatto negativo sull'economia del paese.

L'enorme successo di Dragon Quest in Giappone

Slime: la popolarità della mascotte

Il personaggio Slime è praticamente diventato la mascotte del gioco per essere l'unico mostro che appare in tutte le edizioni. Il design della creatura si basava su una semplice goccia d'acqua e piace ai giapponesi per il suo carattere kawaii.

Nella maggior parte delle versioni di Dragon Quest, Slime è un mostro debole facile da sconfiggere e che appare spesso all'inizio del viaggio. Tuttavia, nei giochi successivi, iniziano ad emergere nuovi tipi/specie di Slime. Alcuni di questi Slime che appaiono negli altri giochi sono più forti e danno al personaggio più punti esperienza.

L'enorme successo di Dragon Quest in Giappone

La melma di metallo, ad esempio, è molto più rara a comparire e quando compare è molto più difficile sconfiggerla. Sconfiggendo questo specifico tipo di melma, si viene ricompensati con una grande quantità di XP. Altri Slime vengono presentati durante i giochi della serie, come King Slime, Slime Knight e Shell Slime.

La varietà di sottotipi che sorgono sulle mappe infinite è qualcosa di sorprendente, senza contare che rende il gioco ancora più interessante e divertente.

Il personaggio è anche uno dei preferiti in termini di marketing, vedi la quantità di peluche, bambole, zaini, palline, pantofole, cibo e utensili caratterizzati dalla creatura. La quantità è piuttosto grande rispetto ai prodotti adornati da altri mostri nel gioco.

L'enorme successo di Dragon Quest in Giappone

L'eccellente colonna sonora

Un altro aspetto sorprendente dei giochi della serie è il bellissimo colonna sonora composta da Koichi Sugiyama. Di seguito, potete ascoltare e godervi i brani da lui composti:

Oltre ad essere estremamente talentuoso, Sugiyama era noto anche per essere coinvolto in polemiche e controversie legate alle opinioni politiche ed è spesso considerato un revisionista (qualcuno che attribuisce idee diverse a diversi eventi storici).

Attualmente, Koichi Sugiyama (椙山浩一) ha 89 anni e rimane attivo. Il compositore, infatti, sta già lavorando alla colonna sonora di Dragon Quest XII, che uscirà a breve.

Il compositore e direttore d'orchestra giapponese è un nome famoso in campo musicale e artistico, avendo contribuito non solo con le colonne sonore di Dragon Quest, ma anche con le musiche di diversi anime, come Cyborg-009.

Il monumento di Dragon Quest

Per celebrare il 30° anniversario del gioco, nel 2017, Square Enix ha eretto un monumento in onore del travolgente successo che DQ ha ottenuto nel paese. Il monumento è eretto a Hyogo, più precisamente sull'isola di Iwaji, luogo di nascita di Yuji Horii (il creatore della serie).

Se avrete l'opportunità di giocare ad almeno un gioco della serie, non ve ne pentirete, sarà sicuramente divertente.

L'enorme successo di Dragon Quest in Giappone

Vocabolario di Dragon Quest

  • ドラクエ = Dorakuê (soprannome con cui DQ è conosciuto in Giappone);
  • ドラゴンクエストIIIそして伝説へ… = Dragon Quest 3: E la leggenda continua (traduzione libera);
  • スライム = Melma;
  • 冒険 (ぼうけん) = Avventura, rischio;
  • 大冒険 (だいぼうけん) = Grande avventura;
  • 魔王 (まおう) = Re Drago;
  • オーブ = Sfera;
  • 魔物 (まもの) = Mostro, creatura;
  • (どうぐ) = Strumenti;
  • 呪文 (じゅもん) = Incantesimi;
  • 攻撃 (こうげき) = Attacco;
  • (そうび) = Equipaggiamento;
  • 防具 (ぼうぐ) = Armi difensive;
  • 鎧 (よろい) = Armatura;
  • たて = Scudo;
  • 服 (ふく) = Abbigliamento;
  • 薬草 (やくそう) = Erba Medicinale;
  • 杖 (つえ) = Bastone, bastone, bastone, bastone;
  • 冠 (かんむり) = Corona;
  • (やみ) = Scuro;
  • 光 (ひかり) = Luce;
  • (おうこく) = Regno;
  • 兵士 (へいし) = Soldato;
  • 戦い (たたかい) = Combattimento, guerra;
  • 闘い (たたかい) = Battaglia, combattimento;
  • 剣 (けん) = Spada;
L'enorme successo di Dragon Quest in Giappone

Articolo scritto da: João Victor Gadelha

Condividi questo articolo: