Crisantemo - Il simbolo del trono giapponese

[ADS] Pubblicità

I crisantemi sono piante originarie dell'Asia e dell'Europa nord-orientale. La maggior parte delle specie proviene dall'Asia orientale e il centro della diversità è in Cina. Esistono numerose varietà e cultivar orticole.

A proposito, questa è una pianta/fiore molto ben vista in Giappone ed è ampiamente usata per fare bonsai, tra gli altri usi. Come spieghiamo meglio, capirete quanto è apprezzato nel paese.

Beh, non possiamo dire molto su quanto, ma possiamo dire che è apprezzato. Ad esempio, questo fiore è usato per indicare la posizione dell'imperatore e del trono giapponesi. Per chi non lo sapesse, questa posizione si chiama “Chrysanthemum Throne”. Quindi è così, impariamo un po' su questo.

Com'è un crisantemo?

I crisantemi, detti anche “madri”, sono una delle più belle varietà di piante perenni che iniziano a fiorire all'inizio dell'autunno. Questo è anche conosciuto come il fiore preferito per il mese di novembre.

Crisantemo - il simbolo del trono giapponese

La descrizione può essere un po' complicata, ma lasciamo qualche screenshot. I taxa di crisantemo selvatico sono piante erbacee perenni o sub-arbusti. Hanno disposto alternativamente fogli divisi in volantini con bordi frastagliati o occasionalmente lisci.

L'infiorescenza composita è un insieme di più teste di fiori, oa volte una testa solitaria. La testa ha una base ricoperta da strati di filetti. La semplice linea di fogli di raggi è bianca, gialla o rossa.

Storia del crisantemo

I crisantemi furono coltivati per la prima volta in Cina nel XV secolo a.C. Coltivato come erba da fiore. Più di 500 cultivar sono state registrate fino al 1630. La pianta è conosciuta come uno dei quattro gentiluomini dell'arte cinese e dell'Asia orientale. La pianta è particolarmente significativa durante il Double Ninth Festival.

Crisantemo - il simbolo del trono giapponese

La coltivazione del crisantemo iniziò in Giappone durante i periodi Nara e Heian. Tanto per informarvi che questo periodo va dall'inizio dell'VIII secolo alla fine del XII secolo. La pianta ha finito per guadagnare più popolarità nel periodo Edo.

Presto furono create molte altre forme, colori e varietà di fiori. Si sviluppò anche il modo in cui venivano coltivati e modellati i fiori e fiorì la cultura del crisantemo. Un punto che afferma questo è il fatto che il sigillo imperiale del Giappone è un crisantemo.

Significato culturale e simbolismo del crisantemo

Il Giappone è uno dei luoghi in cui il crisantemo è molto influente e apprezzato. Un altro luogo in cui questo accade spesso è in Cina, ma discutiamo solo del primo. In Giappone, come già accennato, il crisantemo è un simbolo dell'imperatore e della famiglia imperiale.

In particolare, una “cresta del crisantemo”, ovvero il disegno del fiore del crisantemo, indica una connessione con l'Imperatore. Ci sono oltre 150 modelli di questo design. Di seguito citeremo diversi altri usi e riferimenti al crisantemo imperiale.

Crisantemo - il simbolo del trono giapponese

Il sigillo imperiale del Giappone, indossato dai membri della famiglia imperiale giapponese. Nel 1869, un disegno a due strati di 16 petali fu designato come simbolo dell'imperatore. I principi usano un semplice motivo a strato singolo.

Un certo numero di santuari precedentemente dotati dallo stato hanno adottato una cresta di crisantemo. Come la figura più importante possiamo citare il Santuario Yasukuni a Tokyo.

Il Trono del Crisantemo è il nome dato alla posizione dell'imperatore e del trono giapponese.

L'Ordine Supremo del Crisantemo è un tributo giapponese concesso dall'imperatore su consiglio del governo giapponese.

Crisantemo - il simbolo del trono giapponese

Nel Giappone imperiale, le armi di piccolo calibro dovevano essere marchiate con il crisantemo imperiale. Dopotutto, erano considerati proprietà personale dell'imperatore.

Un evento di crisantemo

Una serie di festival e i concerti si tengono in tutto il Giappone in autunno quando i fiori sbocciano. Il giorno del crisantemo è una delle cinque antiche feste sacre. Si celebra il 9° giorno del 9° mese. Ha avuto inizio nel 910, quando la corte imperiale tenne il suo primo spettacolo di crisantemi.

E siccome non poteva mancare, parliamo di un buon programma fatto per i crisantemi. E, naturalmente, questo è uno spettacolo che si tiene in Giappone, il Nagoya Castle Chrysanthemum Contest.

Questo è un concorso iniziato dopo la fine della Guerra del Pacifico. L'evento al castello è diventato una tradizione per la città. Con tre categorie, è uno dei più grandi eventi del suo genere nella regione sia in termini di dimensioni che di contenuto.

Crisantemo - il simbolo del trono giapponese

La prima categoria è l'esposizione di fiori coltivati. La seconda categoria è per fiori bonsai. Che sono combinati con pezzi di legno morto per dare l'illusione di alberi in miniatura. La terza categoria è la creazione di paesaggi in miniatura.

Vale la pena dare un'occhiata per non perdere l'occasione. L'esposizione di fiori e piante è sempre colorata e interessante.

Cosa ne pensi del crisantemo?

Sono certamente fiori molto popolari nel paese. Dillo nei commenti se ti piacciono queste piante. Se hai domande, suggerimenti o qualcosa del genere, lascialo nei commenti.

Inoltre, condividere e mettere mi piace alla pagina del sito sui social network, aiuta molto nella diffusione. Altrimenti, grazie per aver letto questo articolo finora, fino al prossimo. E non dimenticare di non dare una cattiva opinione sul crisantemo in Giappone.

Condividi questo articolo: