Significato dei tatuaggi Yakuza: arte e cultura della malavita giapponese

Condividi e Vinci un Regalo Segreto!

Grazie per aver condiviso! Il tuo Regalo si trova alla Fine della Pagina! Buona Lettura!


I tatuaggi Yakuza, noti come "irezumi" (入れ墨) in Giappone, sono una forma di body art associata ai membri delle organizzazioni criminali giapponesi, conosciute collettivamente come Yakuza.

Questi tatuaggi complessi e intricati sono molto più che semplici ornamenti: raccontano storie, rappresentano la lealtà e trasmettono messaggi sulla posizione e l'identità di chi li indossa nella gerarchia della Yakuza.

In questo articolo esamineremo il significato dei tatuaggi Yakuza, esplorando le loro origini storiche, simboli e temi comuni e il rapporto tra l'arte del tatuaggio e la cultura della malavita giapponese.

Consigliamo inoltre di leggere:

Origini storiche dei tatuaggi Yakuza

I tatuaggi Yakuza hanno radici profonde nella storia e nella cultura giapponese, risalenti al periodo Edo (1603-1868). Durante questo periodo, i tatuaggi venivano usati come forma di punizione per i criminali, contrassegnandoli con simboli che indicavano la natura dei loro crimini.

Tuttavia, nel tempo, molti di questi criminali hanno abbracciato i loro marchi e hanno iniziato a sviluppare tatuaggi più elaborati e artistici per coprire le loro cicatrici.

Il tradizionale metodo di tatuaggio giapponese, chiamato "tebori" (手彫り), prevede l'uso di aghi manuali per inserire l'inchiostro nella pelle. Questa tecnica meticolosa e dispendiosa in termini di tempo richiede abilità e pazienza sia da parte del tatuatore che del cliente. La pratica del tebori rimane popolare tra i membri della Yakuza, nonostante l'emergere dei moderni metodi di tatuaggio.

Nel contesto della Yakuza, i tatuaggi sono diventati il simbolo della lealtà e dell'impegno nei confronti dell'organizzazione. L'atto di ricevere un tatuaggio, specialmente uno così elaborato e doloroso come l'irezumi, dimostra devozione e dedizione alla causa.

Yakuza – tutto sulla mafia giapponese

Simboli e temi comuni nei tatuaggi Yakuza

I tatuaggi Yakuza sono spesso caratterizzati dal loro stile distintivo e complesso, che incorpora una varietà di simboli e temi. Questi elementi hanno significati specifici e sono associati a diversi aspetti della cultura, della mitologia e del folklore giapponesi.

Un tema comune nei tatuaggi Yakuza è l'uso di figure mitologiche e leggendarie come draghi, tigri e koi. Il drago, ad esempio, è simbolo di potere, saggezza e protezione. La tigre, a sua volta, rappresenta la forza e il coraggio, mentre la carpa simboleggia la perseveranza e la resistenza.

Un altro elemento comune è la presenza di fiori, in particolare fiori di ciliegio (sakura) e fiori di crisantemo. Il sakura è un simbolo effimero della vita e della mortalità, mentre il crisantemo rappresenta la nobiltà, la longevità e la lealtà.

Inoltre, i tatuaggi Yakuza possono anche includere personaggi e scene di leggende e storie tradizionali giapponesi, come il "Suikoden" (水滸伝), una serie di racconti su eroi e banditi che divenne popolare durante il periodo Edo. Queste immagini illustrano l'identificazione dei membri della Yakuza con i fuorilegge e i guerrieri rinnegati della storia giapponese.

Spesso i tatuaggi Yakuza coprono gran parte del corpo, formando una sorta di “seconda pelle”. Questi tatuaggi intricati e dettagliati, chiamati "horimono" (彫物), possono richiedere anni per essere completati, richiedendo diverse sessioni dolorose con un tatuatore esperto.

Guerriero della pelle, tatuaggio completo di arte del corpo, concetto di amore segreto

Il rapporto tra l'arte del tatuaggio e la cultura della malavita giapponese

I tatuaggi Yakuza sono strettamente legati alla cultura della malavita giapponese, fungendo da forma di identificazione e dimostrazione di lealtà all'organizzazione. Tuttavia, è anche importante comprendere la complessa relazione tra l'arte del tatuaggio e la società giapponese in generale.

In Giappone, i tatuaggi portano ancora uno stigma significativo, in parte a causa della loro associazione con la criminalità organizzata. Molte persone vedono i tatuaggi come un segno di devianza sociale e cattiva condotta. Di conseguenza, coloro che hanno tatuaggi visibili possono subire discriminazioni ed esclusione in alcuni aspetti della vita quotidiana, come l'occupazione e l'accesso a luoghi pubblici come sorgenti termali (onsen) e palestre.

D'altra parte, l'arte del tatuaggio in Giappone è molto rispettata e apprezzata, con abili tatuatori considerati veri maestri del loro mestiere. La complessità e la bellezza dei tatuaggi Yakuza sono ammirati dagli appassionati di body art di tutto il mondo e molti si recano in Giappone per farsi inchiostrare da rinomati tatuatori.

Il rapporto tra l'arte del tatuaggio e la cultura della malavita giapponese è quindi ambiguo e sfaccettato. Mentre i tatuaggi Yakuza possono essere visti come un'espressione di lealtà e identificazione all'interno dell'organizzazione, rappresentano anche l'emarginazione e l'esclusione affrontate da coloro che portano questi segni nella società giapponese.

Yakuza con il tatuaggio del drago sul retro

L'articolo è ancora a metà, ma raccomandiamo anche di leggere:

Conclusione

I tatuaggi Yakuza sono una forma unica e impressionante di body art con profonde radici storiche e una serie di simboli e temi significativi.

Sebbene siano associati alla criminalità organizzata e alla malavita giapponese, sono anche un'espressione della ricca cultura e tradizione del Giappone.

Comprendere il significato dei tatuaggi Yakuza ci permette di esplorare aspetti meno noti della società giapponese e di apprezzare la complessità e la bellezza di questa enigmatica forma d'arte.

Leggi altri articoli dal nostro sito web

Grazie per aver letto! Ma saremmo felici se dai un'occhiata agli altri articoli qui sotto:

Legga i nostri articoli più popolari:

Conosci questo Anime?

Grazie per aver letto e condiviso! Prendi il tuo regalo: