Soldati che hanno combattuto la seconda guerra mondiale fino al 1974

[ADS] Pubblicità

Nel 1974 fu scoperta una capanna in Indonesia, occupata da un soldato giapponese che stava ancora combattendo la seconda guerra mondiale. Si chiamava Nakamura Teruo (中村輝夫), ma in realtà era Attun Palalin. Era nato nel 1919 e apparteneva alla tribù degli Amis, una colonia giapponese nell'est di Taiwan. Come suggerisce il suo nome, era un marito brillante che si arruolò nell'esercito perché i giapponesi avevano promesso che avrebbero dato cibo e denaro alle sue famiglie.

All'età di 24 anni fu mandato a Morotai, un'isola dell'Indonesia. Fu invasa dagli Alleati nel 1944 nella battaglia di Morotai e fu dichiarato morto nel marzo 1945. La capanna di Nakamura fu scoperta casualmente da un pilota a metà del 1974. Non sapeva parlare giapponese e voleva tornare nella sua terra natale a Taiwan, ma fu triste scoprire che sua moglie si era già risposata.

Il fatto che non abbia la nazionalità giapponese pura gli ha fatto guadagnare meno soldi ed è stato poco acclamato dai media. Fino a quando non gli è corso dietro ed è riuscito a essere meglio ricompensato. Cinque anni dopo essere tornato nella sua Casa a Taiwan è morto di cancro ai polmoni.

Soldati che hanno combattuto la seconda guerra mondiale fino al 1974

Giapponese trovato nelle Filippine nel 1974

Nakamura Teruo non fu l'unico a combattere per la seconda guerra mondiale dopo la fine. Il caso che ha avuto più ripercussioni è stato quello di Hiroo Onoda che durante la seconda guerra mondiale fu mandato a Lubang Island nelle Filippine. Lui ei suoi compagni erano sull'isola quando fu invasa e catturata dalle forze americane nel 1945, molti morirono mentre Onoda e alcuni compagni si nascosero nella giungla.

Lui e 3 compagni vissero sulle montagne fino a quando i suoi 2 compagni morirono in battaglia contro le forze filippine. Onoda visse 29 anni da solo sulla montagna, nonostante i tentativi di convincerlo che la guerra era finita con la resa dell'Imperatore. Nel 1960, Onoda fu dichiarato legalmente morto in Giappone. Per sopravvivere, Onoda rubò Riso e banane dalla gente del posto e mucche macellate per la carne.

Anche se Onoda ha incontrato uno studente giapponese Norio Suzuki, ha rifiutato di accettare che la guerra fosse finita a meno che non avesse ricevuto ordini ufficiali dal suo superiore di deporre le armi. Lo studente giapponese è tornato in Giappone con fotografie per dimostrare il suo incontro con Onoda ed è riuscito a trovare il suo superiore in modo che a Onoda venga ordinato di deporre le armi.

Soldati che hanno combattuto la seconda guerra mondiale fino al 1974

Così il tenente Onoda fu debitamente sollevato dal suo incarico senza mai arrendersi. Accettò l'ordine ufficiale del suo comandante indossando la sua uniforme e la spada con un fucile operativo Arisaka 99 con 500 colpi di munizioni, diverse bombe a mano e un pugnale che sua madre gli aveva dato nel 1944 per protezione. Durante questo scherzo in montagna 30 abitanti filippini furono uccisi da Onoda, ma ricevette la grazia dal presidente filippino Ferdinand Marcos.

È andato in Brasile!

Dopo la sua resa, Onoda si trasferì in Brasile, dove divenne allevatore di bestiame nella colonia agricola di Jamic a Terenos, nel Mato Grosso do Sul. Il 6 dicembre 2006, Onoda ha ricevuto la Santos-Dumont Force Medal of Merit Brazilian Air. Nel febbraio 2010, l'Assemblea Legislativa del Mato Grosso do Sul gli ha conferito il titolo di "Cittadino del Sud-Matogrossense". Purtroppo Hiroo Onoda è morto il 17 gennaio 2014.

Shoichi Yokoi ha combattuto fino al 1972

Shoichi Yokoi è nato nel 1915 ed è diventato famoso in tutto il mondo quando è stato trovato nascosto nell'isola di Guam situata all'estremità meridionale delle Isole Marianne nell'Oceano Pacifico. Quando gli americani riconquistarono l'isola nel 1944, Yokoi si addentra nella giungla per evitare di arrendersi alle truppe nemiche.

Durante quei 27 anni si tenne nascosto in un nascondiglio/grotta e cacciava di notte. Ha usato piante autoctone per fare vestiti, biancheria da letto, cibo, ecc. Aveva paura di essere ucciso dalla gente di Guam, e non voleva arrendersi nemmeno quando vedeva i volantini che annunciavano la fine della seconda guerra mondiale.

Soldati che hanno combattuto la seconda guerra mondiale fino al 1974

Il 24 gennaio 1972 fu salvato da Gesù e dalla grazia di Dio. Esatto, è stato trovato da 2 cacciatori locali chiamati Jesus Duenas e Manuel DeGracia. In realtà Yokoi fu catturato dai cacciatori attraverso le loro trappole, DeGracia voleva uccidere i giapponesi a causa della morte di sua nipote dopo la fine della battaglia di Guam, ma Gesù lo convinse che non era giusto.

"È stato molto imbarazzante per me tornare vivo", ha detto Yokoi mentre tornava a casa con il suo fucile da combattimento al seguito, in una frase che sarebbe diventata un detto popolare in Giappone. È diventato una celebrità in Giappone, si è sposato e si è trasferito ad Aichi rurale. Nel 1991 ha avuto il più grande onore della sua vita, essendo ricevuto in udienza dall'imperatore del Giappone Akihito. Durante un'intervista ha affermato di avere ragioni forti e profonde per essere stato isolato dalla civiltà per così tanto tempo. Secondo lui, la sua infanzia è stata molto dura e i suoi parenti sono stati molto maleducati, il che lo ha fatto addentrarsi nella foresta per tenersi lontano da loro. Shoichi Yokoi è morto nel 1997 all'età di 82 anni per un attacco di cuore.

Condividi questo articolo: