Qual è la differenza tra cinese e giapponese?

Qual è la differenza tra le lingue giapponese e cinese? Quale di queste lingue è più facile? In questo articolo parleremo un po' di queste 2 lingue e mostreremo che ci sono enormi differenze.

La lingua giapponese è sillabica, composta da sole 106 sillabe, facilmente pronunciabili nel nostro portoghese. Il cinese è una lingua tonale, cioè toni diversi possono cambiare il significato di una parola, ogni sillaba ha 4 toni e ci sono migliaia di sillabe.

I giapponesi hanno un alfabeto sillabico 46 caratteri che formano 106 sillabe e usa anche gli ideogrammi. Il cinese, invece, è composto solo di ideogrammi. C'è un'enorme differenza tra il testo cinese e giapponese, vedi sotto:

  • Cinese: 不知香积寺数里入云峰 (Bùzhī xiāng jī sì shù lǐ rù yún fēng)
  • giapponese: Sore wa watashi no saigo no aishiteru)

Quale lingua è più difficile?

Il cinese è la lingua più parlata al mondo, tuttavia è molto più difficile del giapponese. Il cinese è una lingua tonale, super difficile da pronunciare o capire, e ha anche solo ideogrammi. Ma come il giapponese, il cinese ha una grammatica semplice e chiunque voglia davvero imparare può farlo.

Il giapponese è facile perché ha solo 106 sillabe che già conosciamo e pronunciamo in portoghese. Il giapponese è molto più facile da parlare dell'inglese. Il giapponese ha anche un alfabeto facile da leggere e scrivere e basta imparare 2000 ideogrammi per leggere quasi tutte le lingue. La grande difficoltà del giapponese è che ci sono più parole con la stessa pronuncia.

Il video qui sotto mostra tutti i dettagli e le differenze tra cinese e giapponese.

 

Furango o Flangia?

Un'orribile confusione che le persone fanno è quella di parlare "flango pastel" per il giapponese, poiché nella lingua giapponese non ci sono sillabe "L" o "L". I cinesi, d'altra parte, non hanno una buona esperienza quando pronunciano la “R” e finiscono per dire “L”, ecco perché vediamo così tanti cinesi con il nome “Lee”.

Un'altra prova di ciò è che in anime come Death Note il carattere "L" è pronunciato "Eru" e il carattere Light è pronunciato "Raito", rendendo chiaro che i giapponesi non parlano la "L".

Il video qui sotto rende molto chiaro coloro che parlano Pastel da Flango, mentre i giapponesi parlano Pasuteru da Furango.

Condividi questo articolo: