Le terapie orientali contribuiscono alla salute e al benessere dei pazienti

[ADS] Pubblicità

Le terapie orientali sono un insieme di teorie e pratiche a beneficio della salute umana..

L'essere umano è un essere complesso. Il mantenimento dell'equilibrio si basa su uno stile di vita sano, sia fisico che psicologico, ma dipende anche da molti altri fattori. Come le filosofie orientali ci hanno insegnato millenni fa, tutto nell'universo è interconnesso. La Medicina Tradizionale Cinese (MTC) e altre pratiche orientali, ad esempio, sono un modo per comprendere l'universo e le sue interrelazioni, e possono essere un potente strumento per conoscersi meglio, oltre, chissà, aiutare a raggiungere questo obiettivo armonia a cui aspirano gli esseri umani.

Le terapie orientali sono un insieme di teorie e pratiche a beneficio della salute umana. La sua relativa complessità è dovuta principalmente alla sua base filosofica e simbolica. Vedono il corpo, il cuore e la mente nel loro insieme, considerando i fenomeni non in isolamento, ma in termini di relazioni tra di loro. Pertanto, la salute di un organo o di una persona dipende da molteplici fattori, tutti interconnessi.

Potresti aver sentito parlare di agopuntura e yoga, ma sai cosa significano davvero queste terapie orientali? Scopri un po' di loro e di altri di seguito.

1. Agopuntura

L'agopuntura è un'antica terapia praticata da oltre 5.000 anni. Si basa su due principi fondamentali della Medicina Tradizionale Cinese. Il primo è Yin e Yang, che simboleggiano le due parti opposte che esistono in ogni cosa. Ad esempio, la donna è Yin e l'uomo è Yang, l'acqua è Yin e il fuoco è Yang. Si oppongono, si completano a vicenda; Uno non può esistere senza l'altro. 

Il secondo principio è quello dei cinque elementi. L'universo è formato dal movimento e dalla trasformazione di cinque elementi, vale a dire: legno, fuoco, terra, metallo e acqua. Questa teoria viene utilizzata per spiegare la fisiologia e la patologia, nonché le relazioni tra l'organismo e l'ambiente circostante.

I cinesi consideravano l'agopuntura (dal latino accusando, "ago" e pungere, “chop”) un metodo in grado di stimolare le difese e l'equilibrio dell'organismo. Si basa sulla teoria che il corpo trasporta un flusso costante di forza vitale elettromagnetica attraverso una rete di "meridiani". Gli aghi vengono inseriti in punti specifici dei meridiani per stimolare o disperdere il flusso al fine di correggere uno squilibrio. 

L'agopuntura è stata ufficialmente riconosciuta nel 1978 dall'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) come pratica medica efficace e accettata.

terapia di agopuntura manuale

2. Shiatsu

Lo Shiatsu è un trattamento terapeutico dal Giappone. Utilizza il metodo della finger pressure (shiatsu = finger pressure), con i pollici, le dita, i palmi delle mani, i gomiti, le ginocchia, i piedi e le dita dei piedi come strumenti per una sorta di massaggio, senza l'uso di altri strumenti meccanici o medici. Il massaggio equilibra il flusso di energia nei meridiani, di cui abbiamo già parlato sopra, in modo che dopo un numero sufficiente di sessioni, l'energia sia equilibrata. 

Il trattamento è stato sviluppato integrando le tradizionali terapie manuali giapponesi con le moderne conoscenze mediche occidentali. È una terapia non invasiva che può aiutare a ridurre lo stress e contribuire alla salute e al benessere generale. Si ritiene che questo abbia effetti sia preventivi che correttivi. Può essere usato per trattare un'ampia gamma di condizioni interne, muscoloscheletriche ed emotive.

È ideale per il trattamento, ad esempio, di mal di testa, sindrome premestruale, disturbi digestivi, affaticamento, insonnia, fibromialgia, stress, ansia e dolore, compreso il dolore alla parte bassa della schiena, al collo e alle articolazioni. L'effetto può essere stimolante e tonificante o calmante, a seconda dello scopo della sessione.

Per saperne di più, ti consigliamo di leggere di seguito:

  • Shiatsu: conoscere la terapia di massaggio giapponese che riequilibra corpo e mente
Donna che fa massaggi in un salone di bellezza

3. Yoga

La parola yoga significa unione di corpo e mente. Da un punto di vista fisico, la pratica dello yoga sviluppa flessibilità e consapevolezza del corpo, aumenta la forza e l'equilibrio e può aiutare con alcuni problemi muscolo-scheletrici. Lo yoga migliora l'allineamento posturale e aumenta la mobilità.

Oltre ai benefici fisici, lo yoga svolge un ruolo importante nel sistema nervoso. Consente l'accesso al sistema nervoso parasimpatico, aiutando, tra le altre cose, a controllare meglio lo stress, avere una mente più rilassata e affrontare la vita con più calma. Inoltre, aiuta anche a prendere coscienza del respiro, ad approfondirlo ea respirare meglio, attraverso diverse tecniche di respirazione.

Si raccomanda di essere in buona salute e di avere un certo livello di forma fisica per godere dei benefici di yoga più dinamici; in caso contrario, diventa difficile tenere il passo, il che crea il rischio di lesioni. Per chi ha problemi alla schiena, è meglio considerare lo yoga meno dinamico, dove è necessario tempo per imparare correttamente le posture, come Iyengar e Hatha. Esistono molti stili diversi di yoga e ognuno enfatizza un aspetto specifico della pratica. 

La pratica dello yoga ci insegna a gestire la nostra mente in modo che si stabiliscano in noi calma, stabilità e pace interiore.

Gruppo di persone anziane yoga con istruttore in posa ad albero su stuoie in studio pratica

4. Reiki

Il Reiki è una terapia olistica di origine giapponese. Consiste nell'equilibrare le energie di una persona e nel risvegliare un processo di guarigione in modo che possa trovare una pace duratura e profonda, sia a livello del corpo che a livello della mente. 

Questo rilassamento meditativo avviene toccando punti specifici nel flusso di energia del corpo. L'operatore pone le mani su diverse parti del corpo del paziente e consente la trasmissione dell'energia. In questo processo, l'operatore agisce come un canale di energia universale, trasmettendola al paziente per ripristinare la sua forza vitale, senza coinvolgere la sua energia personale. Questa energia è diretta alle aree del corpo che ne hanno più bisogno.

Colpo di faccia di donna alla sessione di reiki.

Reiki comprende che bassi livelli di energia nel corpo portano a uno stato generale di vulnerabilità. E quando l'energia scorre in modo uniforme e armonioso, una persona si sente più connessa e più consapevole del momento presente. Questo è il segreto per un buon equilibrio a tutti i livelli dell'essere: spiritualmente, psicologicamente e fisicamente.

La pratica è anche filosofica, ispirata al buddismo, allo shintoismo e alle tecniche di meditazione, in una dimensione olistica, cioè globale. L'obiettivo è trovare la pace dentro di te.

Condividi questo articolo: