I gesti di comunicazione del Giappone

[ADS] Pubblicità

Nell'articolo di oggi parleremo dei gesti del corpo in Giappone, gesti che si fanno con la mano o altro che hanno un significato e servono per la comunicazione.

I gesti in Giappone possono essere molto diversi dai gesti usati in Brasile. È importante imparare a non scambiare un gesto come un insulto o qualcosa di osceno.

I gesti possono anche aiutarti a comunicare se hai difficoltà con il linguaggio. In questo articolo, introdurremo la maggior parte dei gesti e il loro significato.

È difficile scrivere un articolo sui gesti. È meglio vederlo in pratica con il video della nostra amica Santana qui sotto:

Spero che il video vi sia piaciuto, ma non è ancora finito. Abbiamo molti altri gesti di seguito:

gesti delle mani

Non puoi - signora - Incrociare le braccia significa qualcosa di negativo, proibito, qualcosa che non puoi.

No - cioè - Agitare la mano destra davanti al viso può significare non o qualcosa di negativo. Simile al gesto usato per dire che qualcosa puzza.

Io – Watashi – I giapponesi tendono a mettere il dito nel naso per riferirsi a se stessi. Al giorno d'oggi, è comune mirare al petto come in Occidente.

Tu – Anata – Usiamo il palmo rivolto verso l'alto per indicare una persona.

gesti

Vieni qui – kotchi ni oide – I giapponesi usano la tradizionale chiamata a mano, ma nella parte inferiore.

Calmati! – suite ochi – Con entrambi i palmi rivolti verso il basso, fai oscillare le mani su e giù per calmare qualcuno.

Denaro - bene - Fai un cerchio usando l'indice e il pollice. In Brasile questo è offensivo.

Aspetta - chotto matte - Come se fosse una coppia! Usando i palmi in avanti stai dicendo alla persona di aspettare un po'.

Ok - daijobu desu - Proprio come il gesto del denaro, solo con il palmo rivolto in avanti.

Gesti3

Inoltre, ci sono molti altri gesti come unire il mignolo per fare una promessa, inginocchiarsi per scusarsi, unire le mani per dire itadakimasu, oltre al famoso fiocco.

Abbiamo scritto un articolo parlando delle occasioni per inchinarci, consigliamo di leggere l'articolo cliccando qui. Spero che questo articolo ti sia piaciuto! Le immagini sono state tratte dal libro “70 Japanese Gestures” che consigliamo di dare un'occhiata.

Condividi questo articolo: