I senzatetto invisibili in Giappone

[ADS] Pubblicità

Ti sei mai chiesto se in Giappone ci sono senzatetto, senzatetto, vagabondi o mendicanti? Sì, come in qualsiasi paese. In questo articolo parleremo dei senzatetto invisibili che vivono in Giappone.

Il Giappone è un paese ricco in cui 80% di persone vivono al di sopra della soglia di povertà. La reputazione che il Giappone sia un paese ricco e disuguale crea idee che in Giappone non ci siano senzatetto o che siano rari.

Tuttavia, si stima che nella sola Tokyo ci siano più di 5.000 senzatetto e che milioni di persone vivano sulla soglia della povertà.

I senzatetto invisibili in Giappone

Perché ci sono i senzatetto in Giappone?

Come nella maggior parte dei paesi, la maggior parte di questi senzatetto ha perso la famiglia, ha una malattia mentale, problemi di salute o è alcolista o tossicodipendente. bevande e Pachinko sono una delle cause principali.

Sebbene il Giappone abbia un disperato bisogno di persone con cui lavorare, la maggior parte dei senzatetto ha più di 40 anni ed è difficile trovare un lavoro in questa fascia di età, soprattutto nelle condizioni in cui si trovano.

I senzatetto invisibili in Giappone

Oltre ai senzatetto, c'è un gran numero di giovani che vivono nei Cybercafé, Mangacafés e che hanno un lavoro temporaneo o parziale, o semplicemente usano i soldi del Paese.

Molti di questi senzatetto sopravvivono raccogliendo e riciclando i rifiuti. Altri fanno lavoretti e lavori quotidiani, spendendo tutti i loro soldi in bevande, giochi e pachinko.

senzatetto nella società giapponese

I giapponesi tendono a ignorare i senzatetto e a dare loro spazio. I senzatetto in Giappone sono raramente molestati dalla polizia o dai criminali. 

I senzatetto invisibili in Giappone

Molti vivono in comunità di senzatetto, tende di fortuna su fiumi, parchi, ponti o linee ferroviarie. I tribunali giapponesi hanno difeso i diritti dei senzatetto in diverse occasioni.

Un esempio è che non permettono alla polizia di smantellare le tende dei senzatetto. Se necessario, la polizia deve seguire la stessa procedura utilizzata per lo sgombero di un appartamento o di una casa.

Il governo cerca di fare tutto il possibile per aiutare queste persone. Ma purtroppo alcuni scelgono di non essere aiutati, semplicemente perché molti hanno adottato di proposito questo stile di vita.

I senzatetto invisibili in Giappone

Questo era diverso negli anni '90. A quel tempo, i senzatetto in Giappone erano visti come una seccatura. Molti sono stati torturati dalla polizia, alcuni addirittura hanno compiuto disordini e proteste a causa di qualche negligenza.

Il governo ha persino cercato di sbarazzarsi dei senzatetto impedendo loro di ricevere sussidi statali. Nel 1997, Tokyo ha finalmente riconosciuto la loro esistenza.

Nel 2001, il governo ha riferito che c'erano circa 25.000 senzatetto in Giappone e Osaka ha la più grande popolazione di senzatetto del paese, infatti ha anche un proprio quartiere dove vivono i senzatetto.

I senzatetto invisibili in Giappone

Kamagasaki – La favela più grande del Giappone

Il sud di Osaka ospita la più grande fonte di senzatetto e senzatetto del Giappone. Kamagasaki e si ritiene che in questo quartiere vi siano vagabondi e senzatetto provenienti da tutto il paese.

Il quartiere è enorme e si trova vicino a luoghi famosi di Osaka. È possibile trovare diversi senzatetto sparsi negli edifici, soprattutto nei centri umanitari come Aria in travaglio.

I senzatetto invisibili in Giappone

Le tende si trovano in piazze come il Parco Sankaku o sotto la linea ferroviaria che circonda il quartiere. Ci sono diversi centri di riciclaggio e agenzie che offrono lavori e lavoretti a Kamagasaki.

Il quartiere ha un'atmosfera di povertà, con vecchi edifici, case economiche e alloggi a prezzi accessibili che attirano migliaia di viaggiatori zaino in spalla da tutto il paese e da tutto il mondo. Il quartiere è ampiamente parlato dai media.

I senzatetto invisibili in Giappone

Nel quartiere si tengono diversi eventi e festival per aiutare la popolazione senzatetto e senzatetto. Oltre ai festival estivi e ai concerti, c'è sempre la distribuzione di cibo e la famosa mensa dei poveri.

Come stanno i senzatetto in Giappone?

I senzatetto giapponesi sono estremamente educati e alla mano. Non chiedono mai soldi, tanto meno rubano. Questo è ironico perché i giapponesi sono inclini a donare.

I senzatetto giapponesi fanno del loro meglio per non disturbare nessuno e non mettersi in mezzo. Evitano di stare in luoghi affollati durante il giorno. Molti lavorano anche come braccianti durante il giorno.

I senzatetto invisibili in Giappone

Di notte i centri cittadini ei parchi si riempiono di alcuni senzatetto, ma all'alba si spostano con cautela in un altro luogo per non disturbare nessuno.

I senzatetto giapponesi sono noti anche per la cura degli animali randagi nei parchi urbani. Non tutti i senzatetto in Giappone si trovano in questa situazione per mancanza di alternative o opportunità. 

La maggior parte di questi senzatetto sono anziani in pensione, abbandonati o semplicemente decisi a isolarsi dalla società per qualche motivo. La pressione sociale ed economica ha finito per colpire alcune di queste persone.

I senzatetto invisibili in Giappone

Un buon numero di questi senzatetto si trova in questa situazione perché ha scelto di vivere in quel modo perché vuole sentirsi libero e libero dalle pressioni imposte dalla società.

La disoccupazione non è una causa comune, poiché il Giappone ha più manodopera che dipendenti. Tuttavia, alcuni senzatetto sono pigri e non vogliono lavorare, o hanno semplicemente subito un trauma dal lavoro.

Poiché molti hanno scelto questa vita, non dobbiamo giudicarli, né incolpare il Paese per questo piccolo numero di senzatetto. Infatti molti sono felici e hanno una vita sociale migliore di molti giapponesi.

I senzatetto invisibili in Giappone

Abbiamo scritto questo articolo dedicato a loro, in modo che tutti voi non dimentichiate che in Giappone ci sono persone con problemi, e affrontano questi problemi e sfide in modo positivo.

Ci sono mendicanti in Giappone?

I mendicanti sono diversi dai senzatetto, chiedono cose per strada, nei luoghi pubblici e talvolta hanno una casa e una famiglia. In Brasile ci sono migliaia di mendicanti, alcuni più ricchi dei lavoratori con salario minimo.

Si crede che l'accattonaggio possa essere una malattia, quindi sicuramente ci devono essere mendicanti in Giappone, ci sono persone che non hanno bisogno finanziario ma amano chiedere cose.

I senzatetto invisibili in Giappone

In un'occasione, ero in Tokyo e un giovane ha fermato la sua bicicletta e mi ha contattato, ho appena tirato fuori una moneta da 100 yen e gliel'ho messa in mano. Senza dire niente se ne andò.

Ho anche incontrato una donna a Ginza che chiedeva soldi per aiutare con il terremoto in Hokkaido. Sapevo che i soldi non avrebbero aiutato il terremoto in Hokkaido, ovviamente è stato un truffa.

Tuttavia, ho contribuito e sono diventato amico della signora e lei mi ha invitato in un ristorante con un'esibizione amatoriale di cantanti, dove mi sono divertito molto. È stato interessante fare amicizia con estranei in Giappone.

I senzatetto invisibili in Giappone

Tuttavia, non è comune per i giapponesi chiedere soldi ad altri per strada, specialmente ai senzatetto e ai senzatetto. I giapponesi sono orgogliosi e non amano disturbarsi o dipendere da altre persone.

Un esempio di ciò è che nemmeno i camerieri e i dipendenti dell'hotel sono abituati ricevere suggerimenti. A volte uno straniero cerca anche di offrire mance, ma i dipendenti semplicemente rifiutano.

Cosa ne pensi dei senzatetto in Giappone? Si può fare qualcos'altro? Spero che questo articolo ti sia piaciuto. Se ti è piaciuto, condividilo e lascia i tuoi commenti.

Condividi questo articolo:

19 commenti su “Os Invisíveis moradores de rua no Japão”

    • Acredito que o limite da pobreza eu queria dizer limite do salário, pq realmente a maioria dos moradores de Tokyo gastam todo trabalho vivendo e pagando impostos, sem capacidade de juntar para algo futuro… Nada diferente do normal… Dei uma alterada pra fazer mais sentido.

    • Acredito que o limite da pobreza eu queria dizer limite do salário, pq realmente a maioria dos moradores de Tokyo gastam todo trabalho vivendo e pagando impostos, sem capacidade de juntar para algo futuro… Nada diferente do normal… Dei uma alterada pra fazer mais sentido.

    • Realmente achei que deu a entender mal essa frase, mas realmente a maioria da população do Japão vive no limite do salário, apesar de ter condições de comprar e uma vida muito mais confortável. Vou tentar verificar a fonte, sei que 20 mil não deve ser, é um numero bem baixo.