Carta di credito in Giappone: è consentita? Vantaggi e suggerimenti

La carta di credito è senza dubbio una delle migliori amiche del consumatore brasiliano, ma è possibile che dall'altra parte del mondo, in Giappone, la cifra sia simile? Scopriamolo.

I giapponesi sono noti, tra le altre caratteristiche, per la loro intelligenza, tecnologia e sviluppo. 

Naturalmente, quando si pensa al Giappone, mi vengono in mente anche i suoi bellissimi templi e le storie di coraggiosi samurai e bellissime geisha. 

È un luogo dove modernità e tradizione si bilanciano in un sinergismo visto in pochi altri luoghi al mondo. 

Annuncio

Questo contrasto tra il moderno e l'antico è presente anche nell'uso giapponese del denaro. 

In Occidente siamo molto abituati a utilizzare metodi di pagamento senza utilizzare contanti come la carta di credito.

Può essere che anche il Giappone, uno dei paesi più occidentalizzati dell'Asia, sia così?

Pagare le bollette in Giappone: tradizione e modernità

Come dicevamo, il Giappone è una terra dove modernità e tradizione si fondono in un sottile equilibrio in diversi ambiti della cultura e dei costumi, anche per quanto riguarda l'uso del denaro. 

La valuta ufficiale giapponese è il yen, in vigore dal XIX secolo, attraversando guerre, crisi economiche, disastri ambientali e tutto ciò che può scuotere la moneta di un paese. 

Pertanto, per le persone, il denaro in natura, la stessa moneta di carta, fa parte di una lunga tradizione e identità nazionale.

Annuncio

Questo non vuol dire che non ci siano altri metodi di pagamento, ovviamente. 

Dopotutto, stiamo parlando di un paese moderno che ha la terza economia più grande del mondo. 

Carta prepagata

È consentito utilizzare una carta di credito in Giappone?

L'utilizzo di una carta di credito in Giappone è consentito, ma non è la forma di pagamento più accettata nel paese. 

Annuncio

Sulle porte e finestre degli esercizi che accettano tessere, è possibile vedere le bandiere che ogni esercizio riceve.

I marchi di carte più noti sono anche i più comuni negli stabilimenti giapponesi. 

Se non hai una carta e stai pensando di andare in Giappone, cercane una con una bandiera accettata a livello internazionale. 

Gli specialisti di portale delle carte di facile approvazione forniscono informazioni sulle carte che offrono le maggiori possibilità di approvazione e sui vantaggi e svantaggi di ciascuna. 

Controlla queste informazioni prima di decidere. 

Qual è il metodo di pagamento più accettato in Giappone?

In Giappone, il metodo di pagamento più accettato è denaro contante.

Molti stabilimenti giapponesi hanno macchine self-service, che sono ampiamente utilizzate dalla gente del posto, ma anche dai turisti.

Offrono pasti convenienti, veloci ed economici, ma accettano solo contanti, carta o valuta. 

Annuncio

Molte attrazioni turistiche come i templi accettano anche solo contanti. Nessuna carta di credito.

Gli stabilimenti che accettano le carte sono generalmente grandi negozi e ristoranti con servizio al tavolo, che hanno una struttura più ampia.

Perché lo yen non ha centesimi? è sottovalutato?

Devo portare la mia carta di credito in Giappone?

Se stai già decidendo di non portare la tua carta di credito durante il tuo viaggio in Giappone, calmati, non mettere il carro davanti ai buoi. 

Annuncio

Poiché abbiamo detto che i giapponesi preferiscono ricevere contanti, questo non significa che la carta non esista nel paese. 

Soprattutto se ti trovi nelle grandi città, la carta di credito è una forma di pagamento ampiamente accettata. 

Non poter strisciare tutto sulla carta, da un lato, fa bene al controllo delle spese.

Il portale delle carte di facile approvazione ti ricorda che il conto totale della carta non deve superare 30% di ciò che guadagni. 

Annuncio

Da ciò, si può entrare in una trappola finanziaria.

D'altro canto, la carta continua ad essere la forma di pagamento più sicura all'estero e in patria, poiché evita le possibilità di furto. 

Carta a punti: scopri le carte a punti del Giappone

Conviene usare una carta di credito in Giappone?

Il motivo principale per utilizzare una carta di credito in Giappone è la sicurezza. 

Annuncio

Essere in possesso di un sacco di soldi mentre sei per strada può renderti un facile bersaglio per ladri e malintenzionati. 

Il più grande svantaggio dell'utilizzo della carta all'estero, tuttavia, è il famigerato IOF

Tuttavia, ora che il prezzo degli acquisti viene convertito al passaggio della carta e non alla chiusura della fattura, l'utente è meno soggetto alle fluttuazioni valutarie. 

Ciò ti consente di avere un maggiore controllo su quanto stai effettivamente spendendo sulla carta e di fare due conti per sapere se vale la pena utilizzare questo metodo di pagamento per un determinato acquisto. 

La cosa più importante da ricordare è che il conto arriva sempre e deve essere pagato. 

Come ti ricorda bene il portale delle carte di facile approvazione, non vorrai macchiare la tua preziosa storia creditizia con debiti che non puoi pagare.

Anche se utilizzi la tua carta per acquisti una tantum, il Giappone è una destinazione in cui è necessario prelevare una quantità ragionevole di contanti. 

Questo non significa uscire per le strade di Tokyo con un marsupio pieno di soldi.

Idealmente, se hai una cassaforte nel Hotel, lascia lì la maggior parte dei soldi e parti solo con ciò di cui hai bisogno per la giornata.

- carta di credito in giappone: è consentita? Vantaggi e suggerimenti
Carta di credito in Giappone: è consentita? Vantaggi e suggerimenti

goditi il viaggio

Ora che sai come funzionano i pagamenti in Giappone, puoi pianificare il tuo viaggio con più calma. 

Nel Paese del Sol Levante i costumi moderni si incontrano e talvolta si scontrano con la tradizione. 

Lo yen è la valuta ufficiale del Giappone da oltre due secoli, il che rende la sua forza culturale estremamente potente. 

Forse questo è uno dei motivi per cui così tanti luoghi, dalle attrazioni turistiche alle aziende, in Giappone, non si sono arresi alle moderne tendenze dei pagamenti principalmente con carta. 

Naturalmente, ciò non significa che la seconda economia più grande del mondo non accetti affatto le carte nel suo territorio.

Significa solo che due metodi di pagamento coesistono in un equilibrio molto maggiore rispetto ad altre società, non solo occidentali ma anche orientali.

IL Cina, ad esempio, non usa quasi più la carta. 

La maggior parte dei pagamenti del colosso asiatico avviene tramite codici QR e portafogli elettronici tramite telefoni cellulari. 

Il Giappone rimane con la sua tradizione anche nell'uso del denaro. 

È un altro aspetto da godere durante il tuo viaggio dall'altra parte del mondo.

Buon viaggio!