Seijin no Hi e maggioranza in Giappone

[ADS] Pubblicità

A che età un giapponese è considerato adulto? Qual è la maggiore età in Giappone? A che età può bere un giapponese? Guidare? Conosci il festival per la maggiore età di Seijin no Hi? In questo articolo risponderemo a queste e ad altre domande.

La maggioranza in Giappone si chiama “Seinen” [成年]. Viene acquisito solo dall'età di 20 anni, c'è una differenza di 2 anni rispetto a molti paesi in cui la maggiore età è solitamente di 18 anni.

In Giappone, i giovani imparano dall'infanzia le cose necessarie per tutta la vita, quindi nell'adolescenza i giovani rafforzano solo ciò che hanno imparato da bambini e quando crescono continuano ad imparare.

Coming of Age Festival – Seijin no Hi

In Occidente, il raggiungimento della maggiore età è spesso visto come un momento in cui sei finalmente considerato un adulto e puoi fare cose come votare, bere alcolici e noleggiare un'auto. Ma in Giappone, la cerimonia del raggiungimento della maggiore età è un evento molto più formale e importante.

Il festival si svolge il 2° lunedì di gennaio, i giovani che compiono 20 anni celebrano il loro passaggio all'età adulta nel giorno chiamato “Seijin Shiki” [成人の日].

Adolescente giapponese che indossa il tradizionale kimono indietro e le braccia tese con bellissimi bagliori e sole che celebrano il giorno del raggiungimento della maggiore età nella città di fuji, in giappone. Inquadratura orizzontale.

È una festa nazionale creata dal governo nel 1948 per incoraggiare i giovani ad assumersi responsabilità adulte come votare, sposarsi e così via.

In questa festa si svolgono cerimonie nei templi, visite guidate, ricevimenti ed è possibile trovare la maggior parte dei giovani che indossano kimono.

Dopo la cerimonia, è consuetudine che amici e parenti portino fuori i nuovi adulti per un pasto celebrativo. Di solito è la prima volta che i nuovi adulti possono bere alcolici, quindi è una cosa molto importante!

Seijin no ciao e maggioranza in Giappone

Età per bere alcolici in Giappone

In Giappone le bevande alcoliche sono consentite solo a partire dai 20 anni, ma non è legale che i giovani non possano bere. Non è consentito agli esercizi commerciali vendere la bevanda sapendo che la persona è minorenne e sapendo che la condivideranno con altri minori, in questi casi il locale paga una multa.

Tuttavia, in alcuni casi, quando compiono 18 anni e vanno all'università, il giovane partecipa a feste, sia nel corso che nella società culturale e sportiva di sua scelta, per festeggiare il biglietto da parte dei veterani.

Suggerimenti e regole per i bevitori in Giappone

A queste feste i Kouhai hanno la possibilità di bere per la prima volta fuori casa, questo perché i veterani hanno l'abitudine di sfidare i neofiti a bere, sia per vedere chi beve più velocemente, sia per mostrare rispetto alla richiesta dei loro veterano. .

Noi raccomandiamo: Il significato di Senpai e Kouhai

Il Giappone ha una tradizione culturale di rispetto per anziani e veterani, quindi i neofiti finiscono per cedere alle richieste degli anziani, forse è innocuo da parte dei veterani, ma a volte possono esserci secondi fini, quindi assicurati sempre che andrà bene.

gōkon

Età per ottenere una patente di guida in Giappone

L'età minima per avere la patente di guida in Giappone è 18 anni, il giovane deve affrontare tutti i normali requisiti, come seguire lezioni, esami, lezioni pratiche e teoriche.

L'esame si chiama unten menkyosho [運転免許証], e dopo aver superato l'esame è necessario rispettare rigorosamente le leggi, perché se commetti infrazioni che raggiungono i 15 punti hai già la possibilità di perdere la patente.

Dopo aver superato gli esami, si riceve una licenza provvisoria denominata Karimenkyo [仮免許], per ottenere la licenza permanente è necessario sostenere una prova teorica di 100 domande, e una prova pratica finale.

Noi raccomandiamo: Patente di guida giapponese - Suggerimenti e procedure

Patente di guida giapponese - Suggerimenti e procedure
Patente di guida giapponese

Età per votare alle elezioni in Giappone

In Giappone, il voto non è obbligatorio, quindi i giapponesi hanno poco interesse e conoscenza delle elezioni, soprattutto i più giovani!

In Giappone è vietato uscire dalle urne e non ci sono “santi” di scelta. I media, inoltre, tendono a mostrare solo risultati e concorrenti di livello superiore.

Di conseguenza, il governo ha notato un forte calo dei voti, soprattutto tra i giovani sotto i 30 anni, con meno di un terzo di questi giovani che hanno votato alle ultime elezioni.

Il governo ha deciso di abbassare l'età minima da 20 a 18 anni, aprendo le porte a più giovani per essere consapevoli del voto popolare.

Campagne politiche, partiti ed elezioni in Giappone
Tempo di elezioni in Giappone

L'età del consenso in Giappone

In Giappone ci sono scappatoie nelle leggi che consentono ai giovani di età superiore ai 13 anni di acconsentire ai loro rapporti sessuali. Al di sotto di ciò, qualsiasi relazione è considerata stupro. Nonostante ciò, altre leggi richiedono un minimo di 16 anni.

La legge giapponese vieta anche alle donne di età inferiore ai 16 anni e agli uomini di età inferiore ai 18 anni di sposarsi senza il consenso dei genitori.

La maggior parte delle province del paese ha leggi contro la corruzione infantile. L'età del consenso varia da 16 a 18 anni a seconda della località. È illegale avere attività sessuali con partner che non hanno questa età a meno che uno dei genitori non approvi la relazione. 

Sorriso felice delle coppie che si guardano a letto

Alcuni dettagli sulla maggioranza

In qualsiasi paese, quando un adolescente diventa più grande, sorgono grandi responsabilità, come trovare un lavoro, andare all'università e così via, ma uno dei grandi problemi in Giappone è il hikikomori, che hanno la forza di rompere anche buona parte dell'economia del Paese.

Uno dei problemi del Giappone è anche il basso tasso di natalità e l'alto numero di suicidi da parte dei giovani, ma questo non impedisce al Giappone di essere un paese culturale e influente in tutto il mondo.

I giovani giapponesi non hanno la stessa mentalità di alcuni occidentali, di pensare che quando sono più grandi possono fare quello che vogliono, in un certo senso si liberano di alcuni pesi, ma il livello di perfezione richiesto aumenta, quindi questo tipo di il pensiero non accade tra di loro. Potrebbe essere per la perfezione richiesta o perché è un paese in cui tutti tendono a essere casalinghi.

Condividi questo articolo: